1 5

Sloggi Zero Feel: quando il reggiseno è una seconda pelle

/pictures/2018/03/07/sloggi-zero-feel-quando-il-reggiseno-e-una-seconda-pelle-3820277386[3228]x[1346]780x325.jpeg Alice Zampa / Photo Courtesy
Una nuova linea di intimo realizzata con una microfibra brevettata, morbidissima ed estensibile. È Zero Feel di Sloggi, presentata a Milano con un party esclusivo e già nei negozi.

Sloggi Zero Feel, l'intimo comodo per ogni occasione

Parola d’ordine: comfort. È questa la rivoluzione di Sloggi, che per noi donne si è inventato Zero Feel, una linea di reggiseni e slip, realizzati con una tecnologia brevettata, all’insegna della morbidezza e della comodità. Il tessuto, studiato e lanciato in Giappone nel 2016, ha fatto registrare un boom di vendite tali, da spingere il marchio ad estendere la proposta anche all’Europa. 

Oysho PE 2018: costumi, intimo e moda mare 

Per prepararsi al lancio globale della campagna, in programma per l’8 Marzo, il brand ha organizzato un cocktail party a Milano, durante il quale abbiamo potuto vedere in anteprima lo spot e toccare con mano i nuovi modelli. Ve li raccontiamo qui!

Linea Sloggi Zero Feel: i modelli

La linea Sloggi Zero Feel comprende due varianti di reggiseno (il top/brassière e la bralette) e vari tipi di slip abbinati (tanga e hipster). Completamente privi di gancetti, elastici, lacci, etichette e cuciture, questi capi sono realizzati con una speciale tecnica di termoincollaggio e attraverso tagli laser, su un tessuto leggero ed estremamente estensibile. Questo consente ai modelli di adattarsi facilmente alle forme di ciascuna, diventando come una seconda pelle.

Collezione Verdissima PE 2018, intimo e mare

Il top è il modello più versatile e coprente e può essere anche esternato, indossato sotto camicette trasparenti o ad uso sportivo. La bralette ha una forma più classica e una scollatura più accentuata. Le varianti colore sono sette e vanno dalle nuance classiche dei nude e dei neri a quelle stagionali, che includono il color laguna (protagonista anche dello spot), il grigio/blu, il pesca e il corallo. In entrambi i casi i reggiseni vanno infilati e non allacciati, in quanto privi di qualsiasi chiusura. Le coppe sono preformate, ma estraibili all’occorrenza e secondo la propria preferenza. Le etichette, come detto, non ci sono. O meglio: sono stampate direttamente sul tessuto.
 
L’obiettivo è una perfetta indossabilità e invisibilità del reggiseno e dello slip abbinato, per lasciare totale libertà di movimento alla donna, nel segno della praticità e della comodità. Per raccontare tutto ciò ci sarà lo spot della campagna, on air dall’8 Marzo: un excursus molto ironico e divertente, che mette alla berlina secoli di “intima costrizione” femminile, tra corsetti soffocanti e lacci fastidiosi. A porre fine alle torture sarà un piccolo grande eroe in microfibra: Sloggi Zero Feel. 

Sloggi Zero Feel, lo spot

 
gpt skin_mobile-moda-0