1 5

Tendenze Primavera Estate 2017, il meglio dalle sfilate di New York

/pictures/2016/09/12/tendenze-primavera-estate-2017-il-meglio-dalle-sfilate-di-new-york-205108857[3822]x[1591]1200x500.jpeg Getty Images
Cosa è andato in passerella a New York? Ecco il meglio dalla settimana della moda newyorkese, tutti i trend emersi dalle passerelle più celebri

Tendenze PE 2017 da New York

Pronte per scoprire le nuove tendenze per la prossima Primavera Estate? New York è la prima ad aprire gli show per la Spring Summer 2017, cosa avranno proposto gli stilisti? Dopo un ritorno allo stile pop e alle contaminazioni anni '70, le passerelle sembrano già presagire un'aria di cambiamento. Il minimalismo, assieme all'americanissimo normcore che pare essere sempre più protagonista (visto anche il periodo storico che stiamo vivendo), hanno contraddistinto molte catwalk. Vediamo insieme più da vicino, tutti i trend per la prossima stagione calda.

Settimana della moda di NY, il calendario delle sfilate

Abiti da giorno: semplici e colorati

Non è estate senza abiti leggeri e colorati e le passerelle newyorkesi sembrano volerlo proprio confermare. Le linee per il giorno sono essenziali e spaziano dal tubino in jersey, al wrap dress portato a mo' di trench con cintura in vita. I colori pastello per chi non ama stare al centro dell'attenzione e predilige un guardaroba basico. A tinte più accese, invece, per chi vuole indossare un abito che da solo faccia il look, di grande tendenza il verde acido, il giallo e l'arancio.

Milano Fashion Week PE 2017, il calendario delle sfilate

Biancheria in vista

Il reggiseno diventa protagonista e si indossa su gonne longuette o a portafoglio, ma anche pantaloni. Molto più striminzito del crop top, e decisamente più difficile da portare, questo trend forse prenderà piede tra le giovanissime. È stato avvistato in passerella anche indossato sugli abiti ed ovviamente, il modello di reggiseno non è lo stesso che solitamente indossiamo come biancheria intima; deve essere particolare, minimal e nero con giochi di incroci, ad esempio, o con rouches e romantico per chi ama uno stile estivo più giocoso. Un trend difficile da indossare in città, ma se lo pensiamo in un luogo di vacanza prende tutt'altro sapore, e diventa super chic. Visto in passerella da Altuzarra e Alexander Wang.

Abiti da sera: luxury o romantici

Per le occasioni speciali, gli abiti diventano preziosi con dettagli in oro, decisamente protagonista o pizzi e trasparenze. La lingerie con le culotte s'intravede sotto le gonne vezzose e sexy. Non solo vedo non vedo, oltre a pizzi e lavorazioni tecniche che creano effetti 3d su gonne e corpetti, c'è anche un deciso ritorno al romanticismo e alla figura botticelliana, con abiti leggeri in organza con rouches e maniche che lasciano scoperte le spalle. I colori pastello, in particolare il rosa, protagonisti, ma anche le stampe floreali in bianco e nero con giochi di ritagli e applicazioni 3d.

Il tailleur pigiama

Pensiamo spesso che ci piacerebbe uscire in pigiama e bisogna ammettere che negli ultimi anni gli stilisti ci sono decisamente venuti incontro in questo senso. Anche per l'estate non mancano le proposte in questo senso, il pigiamo però diventa corto con dettagli in pizzo e dalla sensuale tinta melange, visto in passerella da Wang, perfetto per sentirsi sexy e comode senza pensarci troppo. Ideale anche indossare solo la giacca in toni caramellosi, per sdrammatizzare una longuette seriosa, ad esempio.

Ai piedi le infradito

Sì proprio le ciabatte che di solito usiamo per andare in spiaggia, sono state avvistate sulle passerelle newyorkesi. Sacrilegio per tutte le shoes addicted che si aspettavano tacchi mozzafiato o nuovi sandali statement. Alexander Wang le ha proposte con cavigliera borchiata, un tocco rock che non rende però più "appetibile" questo tipo di scarpa, non è decisamente il caso di metterla per andare in ufficio, anche se l'abbiamo vista in passerella. Su questo ci permettiamo di dissentire, tutto tranne le infradito!

Lo stile rave-chic di Marc Jacobs

Lo stilista porta in scena una sfilata-spettacolo, come sempre. La sua collezione è un tripudio di connubi tra lo stile rave-punk, ma anche quello eighities di George Michael, e delle di suggestioni moderne, con i maxi bomber e le giacchettine con spalle imbottite, ricamante con passamanerie deluxe. Il focus della sua collezione è sicuramente sui beauty look, i maxi dreadlock colorati, ma anche le scarpe con zeppe e plateau altissimi, ben venti centimetri. Inutile dire che non è proprio una collezione pratica da tenere in guardaroba, ma sicuramente vorremmo poter "rubare" il bomber maxi con dettagli girly e gli abitini bonton con fiorellini e pizzi, da abbinare a calze parigine.

gpt skin_mobile-moda-0