1 5

San Francesco: storia e vita del santo, preghiere e frasi sul santo che si festeggia il 4 Ottobre 2019

Il 4 Ottobre 2019 si festeggia San Francesco, ecco la storia e la vita del santo e tutte le frasi d'auguri per chi in questo giorno celebra il suo onomastico

4 ottobre 2019 San Francesco

Il 4 ottobre si festeggia San Francesco, per chi è devoto è una giornata di festa in cui ricordare le gesta di questo santo, il poverello di Assisi. Ma il 4 ottobre è anche l'onomastico dei tanti che condivido con il santo il nome, o piuttosto che lo prendono direttamente dal santo, i numerosissimi Francesco e Francesca di cui l'Italia è piena. E' facile immaginare perché il 4 ottobre San Francesco sia una giornata vissuta con particolare gioia e particolarmente sentita non solo dai fedeli, ma anche da coloro che riconoscono nella figura di Francesco un uomo ribelle che seppe trasformarsi e andare incontro a sfide indicibili in nome dell'amore per il prossimo.

Storia di San Francesco d'Assisi

A grandi linee tutti conoscono la storia di San Francesco d'Assisi, anche grazie ai numerosi film e al famosissimo musical Forza venite gente che hanno permesso ad alcuni episodi della vita del santo di iscriversi maggiormente nella memoria collettiva. In particolare tutti ricordano l'episodio relativo all'incontro con il lupo di Gubbio, quando Francesco ammansì un grande lupo che terrorizzava la città facendogli il segno della croce sul muso; oppure quello altrettanto famoso della predica agli uccellini (riportato nei Fioretti di San Francesco) che racconta di come il Santo, in viaggio fra Bevagna e Cannara, si rivolse agli uccelli del cielo che, dopo la sua benedizione, volarono in quattro direzioni diverse disegnando una croce in cielo. Questa ed altre storie hanno contribuito a costruirne in qualche modo il mito, quel che è certo è che Francesco fu una figura rivoluzionaria per l'epoca in cui visse e venne canonizzato da Papa Gregorio IX il 19 Luglio 1228. Ecco ciò che sappiamo della vita di San Francesco.

Ricetta dei Mostaccioli di San Francesco

Vita di San Francesco

Francesco nasce nel 1182 da Pietro di Bernardone, un commerciante di stoffa che aveva fatto fortuna. Inizialmente viene battezzato Giovanni, per ricordare la figura del Battista, ma è proprio suo padre Pietro a decidere di cambiarne il nome in Francesco per omaggiare la Francia, il paese che aveva decretato il successo della sua attività commerciale. Francesco è quindi figlio di una famiglia ricca e ha a disposizione quanto di meglio potesse avere un giovane nella sua posizione. Tuttavia una guerra scoppiata fra le città di Assisi e Perugia intorno al 1154 incide già una profonda crepa nell'animo di Francesco che ne scopre gli orrori e l'angoscia della prigionia e che in questo tempo difficile ha tempo di riflettere sulla sua vita fatta di agi.

Proprio frutto di questo primo cambiamento interiore sembra essere la decisione di partire per le crociate e così Francesco parte alla volta di Brindisi, ma non arriva oltre Spoleto perché si ammala. Francesco torna quindi a casa, ma comincia ad andare in giro scoprendo angoli remoti dell'Umbria in cui regna la natura. Nel 1205 ha una fondamentale rivelazione, in un sogno vede un Crocifisso che gli parla e che gli dice:

Francesco, va' e ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina

La casa di Gesù è a San Damiano, luogo dove Francesco si reca con frequenza e che inizia a riparare. E' dopo questi avvenimenti, trascinato in tribunale dal padre, che Francesco decide di restituire le ricchezze alla famiglia, rinunciando per sempre a proseguire la vita da mercante di stoffe e suscitando l'ira paterna. Iniziano i suoi pellegrinaggi a Gubbio (dove i confratelli si trasferiranno nel 1213), così come l'impegno nel lebbrosario e la sua definitiva conversione. E' il 1209 e Papa Innocenzo III accetta ordine dei frati minori, anche per soddisfare quella parte dei credenti che chiedevano alla chiesta una scelta di povertà. Nel 1211 entra in gioco l'altra figura legata indissolubilmente alla storia della vita di San Francesco: Santa Chiara. Chiara Scifi, questo il suo nome, scappa di casa la notte della Domenica delle Palme e si reca da Francesco che la accoglie. Nel 1219 Francesco parte per la crociata e giunge in Egitto dove, così si racconta, siede a colloquio col sultano cercando di convertirlo. Siamo nel 1223 e Francesco decide di mettere in scena una rappresentazione vivente della Natività, è così che a Greccio nasce il primo presepe. Fra il 1224-1226 compone il Cantico delle Creature, versi così poetici da meritare ancora oggi un posto nelle antologie di letteratura italiana. Il 14 settembre 1224 ha la visione di un Serafino Crocifisso e sulle sue mani cimpaiono le stigmate, segno che però Francesco cercherà sempre di nascondere. Nel 1226, ormai fiaccato da numerosi problemi di salute, muore a La Porziuncola, uno dei luoghi più caro al suo cuore.

San Francesco Patrono d'Italia

Sebbene Francesco sia stato fatto santo veramente pochissimi anni dopo, non è diventato Patrono d'Italia subito. Fu Papa Pio XII che il 18 giugno 1939 che stabilì che San Francesco e Santa Caterina da Siena diventassero Patroni d'Italia.

San Francesco: le preghiere, il cantico delle creature (o di Frate Sole)

Altissimo, Onnipotente Buon Signore, tue sono le lodi, la gloria, l'onore e ogni benedizione.

A te solo, Altissimo, si addicono e nessun uomo è degno di menzionarti.

Lodato sii, mio Signore, insieme a tutte le creature, specialmente il fratello sole, il quale è la luce del giorno, e tu tramite lui ci illumini. E lui è bello e raggiante con un grande splendore: simboleggia Altissimo la tua importanza.

Lodato sii o mio Signore, per sorella luna e le stelle: in cielo le hai formate, chiare preziose e belle.

Lodato sii, mio Signore, per fratello vento, e per l'aria e per il cielo; quello nuvoloso e quello sereno, ogni tempo tramite il quale alle creature dai sostentamento.

Lodato sii mio Signore, per sorella acqua, la quale è molto utile e umile, preziosa e pura.

Lodato sii mio Signore, per fratello fuoco, attraverso il quale illumini la notte. È bello, giocondo, robusto e forte.

Lodato sii mio Signore, per nostra sorella madre terra, la quale ci dà nutrimento e ci mantiene: produce diversi frutti variopinti, con fiori ed erba.

Lodato sii mio Signore, per quelli che perdonano in nome del tuo amore, e sopportano malattie e sofferenze.

Beati quelli che sopporteranno ciò serenamente, perché saranno premiati.

Lodato sii mio Signore per la nostra morte corporale, dalla quale nessun essere umano può scappare, guai a quelli che moriranno mentre sono in situazione di peccato mortale.

Beati quelli che la troveranno mentre stanno rispettando le tue volontà. La seconda morte, non farà loro alcun male.

Lodate e benedite il mio Signore, ringraziatelo e servitelo con grande umiltà

San Francesco: frasi di auguri per l'onomastico del 4 ottobre

Ecco alcune frasi di San Francesco da scrivere in un biglietto di auguri per l'onomastico. Si tratta di frasi belle che si ispirano all'ideale di una vita semplice, fatta di amore per le piccole cose. Il regalo perfetto da accompagnare a queste frasi di San Francesco è senza dubbio il tau di legno.

  • La santa umiltà confonde la superbia e tutti gli uomini che sono nel mondo
  • Coloro che daranno ai poveri quello che possiedono saranno accolti da noi con immensa gioia e amore. Saremo vestiti da poveri, con vestiti miseri fatti di stracci, e tutta via benedetti dal buon Dio
  • Amiamo Dio e adoriamolo con cuore puro e mente pura
  • Guardate, fratelli, l’umiltà di Dio, e aprite davanti a lui i vostri cuori; umiliatevi anche voi, perché siate da lui esaltati

I film sulla vita di San Francesco

  • Il poverello di Assisi di Enrico Guazzoni (1911)
  • Frate Sole di Ugo Falena e Mario Corsi (1918)
  • Frate Francesco di Giulio Antamoro (1927)
  • Francesco, giullare di Dio di Roberto Rossellini (1950)
  • Francesco d'Assisi di Michael Curtiz (1961)
  • Fratello sole, sorella luna di Franco Zeffirelli (1972)
  • Francesco di Liliana Cavani (1989)

San Francesco: i film per la tv

  • Francesco d'Assisi di Liliana Cavani (1966)
  • Francesco, regia di Michele Soavi (2002)
  • Chiara e Francesco, regia di Fabrizio Costa (2007)
  • Francesco di Liliana Cavani (2014)
  • Il sogno di Francesco di Renaud Fely e Arnaud Louvet (2016)

I santi patroni d'Italia: video

In un video l'elenco dei santi patroni italiani

 
gpt skin_mobile-notizie-0