1 5

Jean - Baptiste Adamsberg: l'ordine dei libri di Fred Vargas e cronologia

Ecco i titoli dei libri di Fred Vargas dedicati al commissario di polizia francese Jean-Baptiste Adamsberg di cui è uscita l'ultima avventura intitolata Il morso della reclusa

Jean-Baptiste Adamsberg

Jean-Baptiste Adamsberg è un commissario di polizia di Parigi nato dalla penna di Fred Vargas, scrittrice di gialli francese diventata nota in tutto il mondo proprio grazie al successo del suo investigatore. Adamsberg è un detective atipico, sempre perso nei suoi pensieri e per questo soprannominato "lo spalatore di nuvole"; la mente di Adamsberg segue percorsi che non hanno nulla a che fare con il tipico metodo deduttivo alla Sherlock Holmes, ma che lavora per associazioni e intuizioni, lasciandosi stimolare da idee che non hanno apparentemente nulla a che fare con il caso di cui si sta occupando in quel momento. Nel gennaio 2018 è uscito il nuovo libro dedicato al commissario Adamsberg, se è la prima volta in cui ne sentite parlare vi spieghiamo in che ordine cronologico andrebbero letti i libri che Vargas gli ha dedicato costruendo una vera e propria saga letteraria.

Guida agli audiolibri

Jean-Baptiste Adamsberg, i libri di Fred Vargas

I libri su Jean-Baptiste Adamsberg sono stati scritti dall'autrice Francese Fred Vargas (vero nome Frédérique Audouin-Rouzeau) che quando non è intenta a confezionare splendidi romanzi gialli continua la sua carriera di archeozoologa. I gialli con le avventure di Adamsberg non sono tuttavia la sola produzione di Fred Vargas che infatti ha creato anche il ciclo cosiddetto degli "evangelisti" in cui ad indagare sono tre studiosi universitari, ciascuno dedito a studi diversi (medievista Marc, specialista della seconda guerra mondiale Lucien e archeologo specializzato nella preistoria Mathias). In alcuni casi le storie di Adamsberg e quelle degli evangelisti si incrociano e si intrecciano. Inoltre il primo libro della Vargas uscito in Italia, Prima di morire addio, e pubblicato nel 1994 esula da entrambi questi cicli (Adamsberg ed evangelisti) e costituisce una storia a sé. Fred Vargas ha scritto anche due raccolte di racconti, alcuni saggi e ha collaborato alla realizzazione di una graphic novel, ma il suo personaggio più famoso resta senza dubbio il commissario di polizia Jean-Baptiste Adamsberg.

Il libro di Elise Thiébaut Questo è il mio sangue

Il motivo di tanto successo di questi libri è da ricercarsi proprio nella personalità particolare di Adamsberg, uno spirito libero che vaga perennemente assorto nei suoi pensieri, che non rinuncia al piacere di stare con una bella donna ma che non è uno sciupafemmine, che riesce a tenere insieme la sua squadra formata da tante personalità diverse. Le reazioni di Adamsberg non sono mai prevedibili, come non lo è il modo in cui alla fine giunge alla risoluzione del caso.

Jean-Baptiste Adamsberg, i libri: ecco l’ordine e la cronologia in cui si leggono

Vi hanno intrigato queste parole su Adamsberg? Allora sicuramente la lettura dei gialli di Fred Vargas non potrà lasciarvi delusi, ecco quindi l'elenco completo dei libri dell'autrice dedicati ad Adamsberg e l'esatto ordine in cui leggerli in base all'ordine di pubblicazione. Conviene non saltare da un libro a un altro perché c'è una storia orizzontale che si segue di libro in libro. Come noterete dalle date di pubblicazione in Italia i gialli del commissario Adamsberg non sono stati pubblicati in ordine, quindi sta al lettore ricostituire l'ordine corretto.

La maledizione di Strangolagalli e Teresa Papavero, la Jessica Fletcher nostrana

Titoli dei libri di Fred Vargas su Jean-Baptiste Adamsberg in ordine di lettura e cronologia di pubblicazione

  • L'uomo dei cerchi azzurri (2007)
  • L'uomo a rovescio (2006)
  • Parti in fretta e non tornare (2004)
  • Sotto i venti di Nettuno (2004)
  • Nei boschi eterni (2005)
  • Un luogo incerto (2007)
  • La cavalcata dei morti (2009)
  • Tempi glaciali (2015)
  • Il morso della reclusa (2018)

Jean-Baptiste Adamsberg, i libri di Fred Vargas: recensione

E' difficile per chi ha letto i libri su Jean-Baptiste Adamsberg scegliere un preferito, perché il livello di scrittura della Vargas è sempre molto alto. Come spesso accade nei gialli la parte più interessante non è la scoperta del colpevole, ma tutto ciò che accade nel mentre e nel caso specifico tutto ciò che passa per l'eterea mente di Jean-Baptiste Adamsberg. Oltre infatti al caso da risolvere, attorno al commissario ruota un complesso intreccio di relazione umane: l'amicizia con Danglard, il suo vice con cui spesso volano scintille, l'amore-non amore con Camille, il rapporto con il figlio Zerk, le intese con i suoi compagni di squadra.

Naturalmente non mancano personaggi interessanti anche fra i sospettati e fra coloro che invece sono amici del commissario, così come le ambientazioni, che spaziano dalla Francia (non solo Parigi) e l'Islanda, sono affascinante e varie. Più ancora che l'indagine vera e propria sono intriganti gli spunti da cui essa si dipana, come una serie di omicidi apparentemente ad opera di un licantropo, corpi ritrovati all'interno di cerchi azzurri disegnati con il gessetto nel bel mezzo di Parigi e nostalgici della Rivoluzione francese.

La serie tv ispirata al commissario Jean-Baptiste Adamsberg

C'è una serie tv tratta dai romanzi di Fred Vargas con protagonista il commissario Jean-Baptiste Adamsberg è di produzione francese e in Italia va in onda sul canale tv Laeffe. Ad intepretare Jean-Baptiste Adamsberg c'è Jean-Hugues Anglade che in effetti ricorda molto dal punto di vista fisico il commissario, non troppo alto ma comunque forte e dallo sguardo sognatore. La serie tv non segue pedissequamente l'ordine dei romanzi, anzi, sono stati scelti e adattati dallo scrittore Emmanuel Carrère solo alcune delle avventure di Adamsberg, ecco l'elenco degli episodi.

  • Sotto i venti di Nettuno (Parte 1 e 2)
  • L'uomo dei cerchi azzurri
  • L'uomo a rovescio
  • Un luogo incerto

Il film del 2006 tratto da Parti in fretta e non tornare con Jean-Baptiste Adamsberg

Come era prevedibile si è anche provato a portare Jean-Baptiste Adamsberg al cinema e nel 2006 è uscito un film tratto da Parti in fretta e non tornare, uno dei romanzi di Fred Vargas e in particolare quello in cui sembra che il morbo della peste sia tornato a colpire nella città di Parigi. Nel film il volto di Jean-Baptiste Adamsberg è quello di José Garcia che però non ha ripreso il ruolo per la serie tv sostituito da Jean-Hugues Anglade.

gpt skin_mobile-notizie-0