1 5

Aquaman film 2018: trama, recensione e trailer del film sul supereroe acquatico con Jason Momoa

/pictures/2018/12/20/aquaman-film-2018-trama-recensione-e-trailer-del-film-sul-supereroe-acquaticon-con-jason-momoa-3704654852[2398]x[1001]780x325.jpeg Ufficio Stampa
Aquaman è il film del 2018 dedicato al personaggio di Arthur Curry, interpretato da Jason Momoa: ecco la trama e la recensione

Aquaman Film 2018

Aquaman è un film del 2018 diretto da James Wan che racconta le avventure del personaggio della DC Comics. Per interpretare il protagonista, Aquaman/Arthur Curry, è stato chiamato Jason Momoa, diventato famoso nei panni di Khal Drogo nella serie tv Il trono di spade. Aquaman è il primo film interamente dedicato a questo supereroe, che però aveva già debuttato nel 2017 nella pellicola Justice Legue di Zack Snyder in cui combatteva al fianco di Superman, Wonder Woman, Batman e di altri personaggi di casa DC. Ma come è andato questo esperimento? Aquaman è un film da vedere sì o no?

Trama

E' il 1985, Thomas è il guardiano del faro e durante una passeggiata sul pontile in una notte tempestosa, scopre il corpo di una donna bellissima fra gli scogli. L'uomo non tarderà a scoprire che Atlanna, così si chiama colei che ha salvato, ha dei poteri eccezionali ed è la regina del mondo sottomarino. Fra i due scoppia l'amore e nasce il piccolo Arthur che ha ereditato il meglio delle due genti, terrestri e marine. Purtroppo però Atlanna è costretta a lasciare la terra e a tornare al regno del mare per proteggere la vita di Thomas e di Arthur.

Alcuni anni dopo, abbastanza perché il figlio sia diventato uomo fatto, Arthur combatte i pirati in mare e si prende cura di suo padre che non è mai riuscito a dimenticare Atlanna. Quando meno se lo aspetta, però, giunge una richiesta di aiuto proprio dal mare, a farsene carico è la bellissima principessa Mera. Il fratellastro di Arthur, Orm, vuole muovere guerra alla superficie e riportare agli antichi fasti Atlantide. Per evitare che ciò accada, Arthur deve andare ad Atlantide e spodestare Orm, rivendicando il suo diritto al trono in quanto primogenito della regina. Sebbene a tutta prima Arthur non sembri affatto convinto all'idea di divetare il re di Atlantide, il desiderio di salvare la terra e di proteggere poteggere i suoi abitanti lo spinge ad ascoltare la richiesta di Mera. Ottenere la corona di Atlantide non sarà però affatto facile e, anzi, richiederà a Mera e Arthur di imbarcarsi in un difficile viaggio che però porterà più di qualche sorpresa.

Recensione

Aquaman è un piacevolissimo film di intrattenimento, coinvolgente e avventuroso. La pellicola di Wan ha un ottimo ritmo, diverte e offre allo spettatore sempre qualcosa di nuovo, sia dal punto di vista visivo che per quanto riguarda lo sviluppo della trama, senza perdere mai né il filo della narrazione né la coerenza. Cominciamo a dire che il cast è stato scelto benissimo, a partire naturalmente da Jason Momoa, supereroe dal look metallaro ma dal cuore d'oro, e continuando con Nicole Kidman, davvero pazzesca, Amber Heard e Williem Dafoe. Già solo questi quattro interpreti sono in grado di dare corpo allla pellicola. E' uno dei migliori film da vedere alla Befana 2019.

Guarda tutte le foto di Aquaman

Aquaman è una sorta di film di formazione, anche se non vediamo Arthur Curry trasformarsi da adolescente in uomo, sbirciamo solo qua e là nella sua complessa storia, lo seguiamo nel suo evolversi da supereroe nerboruto in re. Come ogni storia di formazione che si rispetti, ci sono varie prove che il protagonista deve affrontare per poter acquisire in questo caso specifico non tanto la forza fisica, ma piuttosto una maturità che gli conferisca la saggezza per essere re e guidare un popolo. Aquaman è infatti strutturato proprio in una serie di avventure con prova finale che permettono ad Arthur di compiere un preciso percorso che gli consentirà di sconfiggere finalmente Orm e sedere sul trono di Atlantide. La fortuna è che le avventure sono architettate benissimo e c'è un po' di tutto: combattimenti, piccole richieste di ingegno, perseveranza e così via. Lo spettatore passa piacevolmente da un "set" all'altro, guidato dalla semplice indicazione "da qualche parte nel..." e non perde mai l'attenzione. C'è l'avventura in stile Indiana Jones nel deserto, c'è l'avventura horror in mezzo ai mari, c'è insomma tutto per tutti i gusti. Non tutto quel che accade in questi quadri è particolarmente originale (vedi la storia della regina che alla fine ricalca quella di Dragon Trainer), ma è ben fatto e tanto basta.

Aquaman ha due ulteriore punti di forza: la qualità visiva, il mondo sottomarino è semplicemente meraviglioso, le armature subacquee sono splendide nelle loro rotondità, e la musica è sempre in perfetta armonia con quanto vediamo sullo schermo.

La colonna sonora (qui potete ascoltare tutti i brani) è ricca di brani veramente belli, si va da Roy Orbison ai Depeche Mode, per capirci, ma anche di pezzi strumentali essenziali che ricordano davvero le sonorità ipnotiche e misteriose degli abissi.

Veniamo ora alle cose che funzionano meno nel film Aquaman. Per quanto mi riguarda sono essenzialmente due: la linea comica e alcune imperfezioni lungo le avventure. Jason Momoa, malgrado sia indubbiamente il duro per eccellenza, non ha necessariamente una espressione da cavernicolo e riesce a trasmettere la bonarietà e umanità del personaggio. Arthur Curry, del resto, non è affatto un uomo rozzo, ma è anzi qualcuno che è stato allevato con la consapevolezza di essere il figlio di una regina, quindi perché fargli dire delle battute volgari, così, senza un reale motivo? Non tutti sono Tony Stark, non tutti sono i Guardiani della Galassia e va bene così, il film lo andiamo a vedere lo stesso se tutto tiene. Per quanto riguarda la trama la parte meno convincente è senza dubbio quella fra il Sahara e la Sicilia, ovvero quella in cui non combattono mai e si sviluppa maggiormente la relazione fra Mera e Arthur, che però a volte è davvero troppo ai limiti dell'ingenuità.

Cast

  • Arthur Curry/Aquaman - Jason Momoa
  • Principessa Mera - Amber Heard
  • Regina Atlanna - Nicole Kidman
  • Volk - Willem Defoe
  • Orm - Patrick Wilson
  • Re Nereus - Dolph Lundgren
  • Black Manta - Yahya Abdul-Mateen II
  • Thomas Curry - Themuera Morrison

Trailer

Uscita

Quando esce nelle sale al cinema Aquaman con Jason Momoa? L'eroe della DC Comics sbarca nelle sale italiane il 1° gennaio 2019, la durata del film è di 143 minuti.

Aquaman 2

Molto probabilmente il sequel di Aquaman uscirà nel 2021, perché per i prossimi due anni ci sono già molte uscite DC previste per il futuro. Ancora naturalmente non ci sono dettagli riguardo la trama, ma se abbiamo visto Aquaman del 2018 abbiamo già più che un indizio sul prossimo villain che si troverà a fronteggiare Arthur. Parliamo naturalemente di Black Manta, personaggio che compare anche nel primo episodio della saga del re di Atlantide e che fa il suo ritorno anche nelle mitiche scene post-credits e che pertanto presumibilmente rivedremo presto.

La leggenda di Atlantide: video

 
gpt skin_mobile-notizie-0