1 5

Beautiful Boy: Steve Carrell e Timothée Chalamet sono padre e figlio nel film che è un viaggio nella tossicodipendenza

/pictures/2018/10/21/beautiful-boy-3926965717[1388]x[579]780x325.jpeg Promo Material
Beautiful Boy è un film del regista Felix Van Groeningen che racconta la difficile esperienza di un padre alla prese con un figlio tossicodipendente

Beautiful Boy film

Il regista Felix Van Groeningen (Alabama Monroe) porta al cinema due bestseller, quello del giornalista David Sheff e di suo figlio Nic che raccontano, naturalmente da punti di vista opposti, cosa significa vivere e amare chi ha problemi di tossicodipendenza. Il titolo del film  è Beautiful Boy e rimanda tanto al titolo del romanzo quanto alla tenera canzone di John Lennon ed è probabilmente uno dei possibili contendenti agli Oscar. Protagonisti della pellicola sono Steve Carrell e Timothée Chalamet (Chiamami col tuo nome) ed entrambi offrono una prova veramente eccezionale della loro bravura.

Beautiful Boy trama

Nic è un ragazzo pieno di talento, ma è anche molto attratto dalle droghe e in particolare dal meth di cui diventa rapidamente dipendente. E' così che comincia una vera e propria montagna russa per la sua famiglia e in particolar modo per suo padre David, che cerca in tutti i modi di convincerlo a disintossicarsi. Il percorso di Nic è però segnato da innumerevoli ricadute e la situazione è ogni volta più drammatica, tanto che il ragazzo alla fine va in overdose. Basterà la paura per la perdita della propria vita a spingerlo a tornare pulito? Purtroppo a volte nemmeno quella che sembra la motivazione più grande e importante è sufficiente e la lotta per riacquistare una parvenza di vita normale non solo è all'inizio ma, di fatto, non finirà mai.

Beautiful Boy recensione

Il film  di Felix Van Groeningen è un viaggio nella realtà della tossicodipendenza, così come è vissuta da chi ne è vittima e dai suoi familiari, e contribuisce a sfatare alcuni pregiudizi riguardo a chi fa abuso di droghe, come ad esempio il fatto che si tratti solo di persone di basso ceto sociale. O, altrettanto freddamente, Beautiful boy smantella ogni illusione che la tossicodipendenza si possa curare con l'amore. Serve anche quello, ovviamente, perché il sostegno è importante, ma sfortunatamente non è tutto e non può fare la differenza se la persona che ha sviluppato la dipendenza non decide che è giunto il momento di chiudere.

Felix Van Groeningen sceglie di non raccontarci tutto seguendo pedissequamente l'ordine cronologico dei fatti, ma di inserire nella narrazione principale frammenti della vita di Nic, flashback che raccontano il suo rapporto affettuoso con il padre, David, e i suoi primi esperimenti con le droghe. Sono momenti del film molto toccanti, perché l'amore che lega padre e figlio è palpabile e in qualche modo sono una maniera per David per tenere ancora vicino Nic, l'immagine e il bambino e ragazzo che è stato prima che iniziasse a drogarsi. La narrazione principale descrive invece piccoli anelli circolari costituiti dalle visite a casa di Nic, i suoi crolli, i suoi ingressi in cliniche e rehab e le sue fughe.

Steve Carrell e Timothée Chalamet sono entrambi bravissimi e non stupirebbe se entrambi riuscissero a centrare una Nomination agli Oscar. Un ruolo importantissimo del film è giocato anche dalla musica, ci sono, oltre al pezzo già citato di Lennon, anche brani dei Nirvana e dei Sigur Ros che contribuiscono a trasmettere lo spirito degli anni in cui la storia è ambientata, ma anche degli anni in cui Nic la vive.

Beautiful Boy è davvero un'ottima occasione per vedere uno splendido film e riuscire ad entrare nell'ottica che chi ha una tossicodipendenza è anche una persona normale, è anche una persona che sa amare, è anche una persona amata, sebbene abbia probabilmente reso la vita di chi lo ama un autentico inferno. Se volete averne un'idea provate a leggere il necrologio di Madelyn Linsenmeier, una giovane donna come tante, morta per la sua tossicodipedenza e ricordata dalla sua famiglia per le qualità che la rendevano una persona speciale, non riducibile all'etichetta di drogata, come del resto nessuno dovrebbe esserlo. In uscita a Natale un altro film che si occupa del tema della tossicodipendenza, Ben is Back.

Beautiful Boy trailer

Beautiful Boy data di uscita

Beautiful Boy dura 117 minuti e verrà distribuito in Italia dalla 01Distribution, nei giorni della Festa del Cinema di Roma  è possibile vederlo in anteprima

gpt skin_mobile-notizie-0