1 5

Befana 2018: film in uscita

/pictures/2017/11/07/befana-2018-film-in-uscita-645402655[2923]x[1221]780x325.jpeg Shutterstock
I film in uscita alla Befana 2018, cosa vedere al cinema il giorno dell'epifania in compagnia della famiglia, degli amici o della propria dolce metà

Befana 2018 Film in Uscita

Il Natale e le feste che ne seguono sono da sempre un momento ideale per andare al cinema a vedere le ultime novità uscite in sala, o per recupera ciò che volevamo vedere ma che ci siamo persi. Tipicamente il pomeriggio dell'Epifania lo si trascorre a giocare a tombola oppure nel buio di una sala cinematografica, sgranocchiando i dolci che abbiamo trovato nella calza- Per il 6 gennaio 2018, giorno della Befana, il cinema ci regala nuove avventure, fantasy, animate e commedie tutte da ridere. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Potrete così iniziare il nuovo anno, approfittandone degli ultimi giorni di vacanza, dentro la magica e buia sala guardando un film. Vediamo cosa ci aspetta nel giorno della festa dei Magi e seguenti. Ancora al cinema ci sarà Tutti i soldi del mondo.

Film di Capodanno 2018

Gnomeo & Giulietta: Sherlock Gnomes  - Uscita: 4 gennaio 2018 (Distribuito da Universal Pictures)

Film d’animazione ma sopratutto una divertente parodia letteraria, che rivisita in modo originale, in chiave comica la celebre tragedia di William Shakespeare. Gnomeo & Giulietta: Sherlock Gnomes racconta la storia d’amore tra Gnomeo e Giulietta che si svolge nei giardini monumentali di Lady Montecchi e Lord Capuleti. Vivono felici e contenti fino a quando una alcuni gnomi cominciano a sparire senza lasciare traccia. Il mistero della loro scomparsa potrà essere risolto solo dal famigerato detective Sherlock Gnomes. L'unico in grado, grazie al suo insuperabile fiuto, di riportare indietro gli gnomi da giardino. Gnomeo, Giulietta, Sherlock Gnomes e il fidato assistente Watson uniranno tutte le loro forze per risolvere l’enigma.

Film della Befana 2019

Il ragazzo invisibile - Seconda generazione, Gabriele Salvatores - Uscita in Italia: 4 gennaio 2018 (Distribuito da 01 Distribuition)

Il premio Oscar Gabriele Salvatores torna al cinema con Il ragazzo invisibile: Seconda generazione, sequel del film uscito nel 2014 e vincitore di un David di Donatello e due Nastri d’Argento. Il regista strizza nuovamente l’occhio all’universo Marvel e pone al centro della storia sempre il timido Michele Silenzi (Ludovico Girardello) che dopo aver scoperto di avere dei super poteri torna alla vita normale. Il ragazzo “speciale”, che ora ha sedici anni, si trova alle prese con i classici problemi adolescenziali. Con relazioni che diventano sempre più complicate, in particolare quella con la madre Giovanna (Valeria Golino) e con la ragazza dei suoi sogni, perdutamente innamorata di un altro. La vita dell’irrequieto Michele verrà poi ulteriormente stravolta dall’incontro con la misteriosa gemella Natasha e la madre naturale, Yelena (Ksenia Rappoport). Le due donne cambieranno completamente l’esistenza di Michele che affrontare verrà catapultato in una nuova e difficile avventura.

Film di Natale: i grandi classici

Ricomincio da me di Richard Loncraine - Uscita in Italia: 4 gennaio 2018 (Distribuito da Cinema)

Scelto come film di apertura del 35° Torino Film Festival Ricomincio da me è una commedia brillante  e divertente diretta dal regista di Riccardo III e di Wimbledon. Racconta la storia di Sandra (Imelda Staunton), una signora borghese, sposata da 40 anni, che lascia il marito quando scopre che ha una relazione con la sua migliore amica. Si rifugia dalla sua eccentrica sorella Bif (Celia Imrie) che vive da sola in un quartiere popolare. Grazie a lei e a una curiosa scuola di ballo dove incontrerà Charlie (Timothy Spall), restauratore di mobili che vive su una barca, Sandra scoprirà un nuovo mondo. La sua vita cambia improvvisamente. Abbandona quell’aria da snob per riscoprirsi diversa: generosa e disponibile. Il film lancia il messaggio che non è mai troppo tardi per ricominciare e ritrovare se stessi.

Morto Stalin, se ne fa un altro di Armando Iannucci -Uscita: 11 gennaio 2018 (Distribuito da I Wonder Pictures)

E dopo l’Epifania si continua a ridere con una commedia satirica su gli ultimi giorni del dittatore sovietico firmata dal regista scozzese Iannucci. Liberamente ispirato alla graphic novel La morte di Stalin di Fabien Nury e Thierry Robins (in Italia pubblicato da Mondadori). Nella notte del 2 marzo 1953 Joseph Stalin, il Segretario Generale dell'Unione Sovietica, è in fin di vita. Il regista si domanda sarcasticamente chi potrebbe essere il suo successore. Nel cast oltre ai due protagonisti Steve Buscemi e l'ex-Monty Python Michael Palin, anche Jason Isaacs, Olga Kurylenko, Jeffery Tambor.Tra le curiosità: il film rischia la censura in Russia perché accusato di essere un progetto occidentale di "destabilizzazione della società russa".

Film in uscita a Natale 2017

The Midnight Man di Travis Zariwny  - Uscita: 11 gennaio 2018 (Distribuito: Adler Entertainment)

Per chi ama l’horror, il post Befana riserva un film che trasforma i peggiori incubi in realtà, soprattutto per la presenza di due icone del genere: Robert Englund (The Funhouse Massacre) e Lin Shaye (Insidious), che si ritrovano insieme dopo Nightmare – Dal profondo della notte e Maniacs.  La pellicola prende spunto da una leggenda metropolitana su un antico rituale pagano che puniva chi non rispettava determinate regole (il Midnight Game). Rovistando nella soffitta della nonna, Alex e le sue amiche ritrovano un misterioso gioco. Lo provano e risvegliano una creatura spaventosa, nota come The Midnight Man ovvero "l'uomo di mezzanotte" (Kyle Strauts), che userà tutte le loro peggiori paure contro di loro.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh – Uscita: 11 gennaio 2108 (20th Century Fox)

Presentato alla settantaquattresima edizione della mostra d'arte cinematografica di Venezia è stato uno dei più apprezzati film in concorso, regalando al regista irlandese di In Bruges e 7 psicopatici il premio per la migliore sceneggiatura. E infatti i dialoghi, spietati, intelligenti e diretti rendono questa pellicola noir in chiave thriller unica, come del resto l’interpretazione della sua protagonista Frances McDormand. A centro della storia il dolore straziante di Mildred Hayes, una madre che ha perso sua figlia, stuprata e poi barbaramente uccisa. La donna, un’autentica forza della natura, cerca di farsi giustizia da sola. Contro una intera cittadina, contro l’inerzia della polizia. Contro tutto e tutti. Il film parte da tre cartelloni pubblicitari, affittati da Mildred su cui comporre la domanda: "Stuprata mentre veniva uccisa. E ancora nessun arresto. Come mai, sceriffo Willoughby?". Da segnalare nel cast anche le interpretazioni di Woody Harrelson e dell’esilarante Sam Rockwell.

/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0