1 5

Biblioteche: come funzionano, che servizi offrono. Una guida per utilizzarle al meglio

/pictures/2018/12/12/biblioteche-come-funzionano-che-servizi-offrono-una-guida-per-utilizzarle-al-meglio-1723621305[4669]x[1941]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-notizie
Le biblioteche sono dei luoghi magici e offrono tantissimi servizi, a partire naturalmente dal prestito dei libri ma senza limitarsi ad esso

Come funzionano le biblioteche?

Le biblioteche pubbliche hanno un ruolo fondamentale nella società, poiché mettono a disposizione gratuitamente un patrimonio culturale libero e disponibile a tutti, senza alcuna differenza di status. Avere a disposizione illimitatamente e liberamente libri cartacei che possiamo toccare con mano, è davvero un patrimonio prezioso per noi e per le future generazioni. Scopriamo quindi come funzionano le biblioteche e che servizi offrono.

Libri per i pendolari: cosa leggere mentre vai al lavoro

Le biblioteche sono un luogo di scambio culturale, una piattaforma reale, fisica, nella quale ci si reca per cercare informazioni sui libri cartacei, giornali, riviste, manuali, libri storici o archivi on line. Ogni città, paese o luogo ha una sua biblioteca (o dovrebbe averla): può essere più o meno grande e avere delle proprie regole. Ogni biblioteca è differente dalle altre, ma possiamo a grandi linee accumunarne le modalità di utilizzo.

Per accedere all'interno di una biblioteca è solitamente richiesta una tessera associativa generalmente gratuita, con la quale si ha accesso ai libri e ad un eventuale richiesta di prestito. In alcuni casi è possibile che venga richiesto di pagare un abbonamento annuale di circa 10 euro per avere diritto ad alcuni servizi extra, come ad esempio il prestito fra biblioteche.

In alcune biblioteche di piccole dimensioni, come quelle comunali dei piccoli paesi, è possibile accedere anche senza tessera, solo per consultare il materiale disposizione: per il prestito è richiesta la tessera associativa come garanzia. All’interno di una biblioteca è possibile richiedere libri in prestito che potremmo portare con noi all’esterno, a patto che si rispettino i tempi di riconsegna del materiale preso in prestito.

Le biblioteche sono strutturate secondo differenti aree di interesse e i libri sono posti sempre in ordine numerico. Al giorno d’oggi il materiale cartaceo è catalogato su un dispositivo digitale, al quale si accede per effettuare una ricerca che darà come esito una serie di numeri e codici che ci permetteranno di accedere ai libri da noi richiesti per la consultazione, perché indicano la loro posizione all'interno degli scaffali o in magazzino.

Nelle biblioteche odierne esistono differenti sezioni: alcune sono caratterizzate da materiale che può essere preso in prestito mentre altre permettono la sola consultazione in loco, per svariati motivi, poiché libri di pregio o di rilevanza storica, o rilegati in maniera particolare o perché si tratta di ultime copie da tutelare.

In ogni caso, dopo aver consultato il catalogo digitale e aver avuto accesso al materiale, è necessario  farsi registrare il libro che si desidera prendere in prestito e conservare il cedolino per la riconsegna. In genere il cedolino viene sistemato dal bibliotecario stesso all'interno delle pagine del libro in questione.
Ricordiamoci inoltre, sempre che un libro preso in prestito deve essere trattato con cura affinchè possa durare il più a lungo possibile per garantirne la fruizione a quante più persone.

Che servizi offrono le biblioteche?

Le biblioteche, che siano grandi o piccole, offrono svariati servizi, in relazione alle possibilità. In primo luogo, la consultazione in loco di tutto il materiale e il prestito di materiale cartaceo come libri e riviste, è praticamente sempre disponibile. In alcune biblioteche è possibile accedere anche a materiale digitale grazie alle apposite postazioni e, se disponibile una sezione prestito, acquisirlo per visionarlo fuori dallo spazio pubblico. Spesso, se il libro che cercate non è presente nella vostra biblioteca di riferimento, lo si può ricevere grazie al prestito interbibliotecario nel giro di pochi giorni. Con l'avvento del digitale le piattaforme online delle biblioteche si son fatte via via più efficienti e permettono di prenotare i libri da casa, creare delle wishlist, consultare il catalogo e disporre del prestito interbibliotecario comodamente dal pc domestico, anche se ovviamente il ritiro è sempre in biblioteca. La biblioteca è un modo economico per leggere tanto, potete persino prendere in prestito uno dopo l'altro tutti i libri della serie o saga che vi appassiona o quei bellissimi romanzi d'amore che vi permettono di rilassarvi.

In molte biblioteche è presente anche una sezione dedicata ai video e agli audio che si possono "consultare" e prendere in prestito esattamente come i libri.

Come usare Wattpad

Nei locali dedicati alla consultazione sono sempre presenti aule e tavoli con sedie, ove ci si possa fermare per consultare, leggere e magari svolgere ricerche o comodamente studiare. Ogni biblioteca ha un reparto dedicato anche ai più piccini, per invogliarli a trascorrere tempo e a familiarizzare con i libri, mettendo a disposizione libri gioco, libri tattili, libri pop up e raccolte di giornalini e topolini per i più grandicelli.

Spesso, all’interno delle biblioteche, vengono organizzati in specifiche giornate dedicate, laboratori per i più piccolini ed esiste la possibilità di fermarsi per qualche ora di lettura in compagnia di un narratore e tanti piccoli lettori: il giorno è generalmente prestabilito e la prenotazione può essere preferita per potersi organizzare con gli spazi. I laboratori sono generalmente gratuiti o a libera offerta. Non è raro che in biblioteche debitamente attrezzate trovino spazio anche concerti, proiezione di film, dibattiti e altri incontri di carattere culturale.

gpt skin_mobile-notizie-0