1 5

Atmosfera di Natale: ecco come ritrovarla

/pictures/2016/11/25/atmosfera-di-natale-ecco-come-ritrovarla-1511357875[5418]x[2257]780x325.jpeg Shutterstock
Atmosfera di Natale | Non esiste una formula magica, ma piccoli gesti per tornare ad apprezzare la festa più bella. Con ironia e calore

Atmosfera di Natale: ecco come ritrovarla

Alla fine di ottobre sugli scaffali del supermercato sono apparse anche quest'anno le temute pile di scatoloni blu a stelle dorate, con un cartello giallo che riproponeva la calorica sfida: pandoro o panettone? Un dubbio atroce ma dolcissimo, se non fosse che l'inverno non è ancora arrivato. Clichè vuole che la colpa della fine della Magica Atmosfera delle Feste sia tutta del consumismo e della modernità, ma è anche vero che chi deve tornare a casa per Natale sente tutta la magia di questo momento.

L'Avvento, il periodo che ci accompagna verso il Natale

Negozi addobbati due mesi prima, stelle cadenti in eterno e abeti ibernati davanti alle vetrine della città, liste di cose da fare che si traducono in stress, soldi che se ne vanno, code nel traffico e chili di troppo accumulati durante interminabili cenoni. Magari pure con parenti odiosi. Una full immersion senza respiro in un frenetico dire, fare e comprare il Natale, senza neanche il bacio sotto al vischio. Eppure a qualcuno le feste piacciono. A noi, per esempio. E perciò ci sono venute in mente belle cose per ritrovare un po' di atmosfera, come se fossimo anche noi in A Christmas Carol. 

I barattoli dei ricordi belli

Regali sì, ma solo di cuore

Fare i regali solo a chi teniamo. Non fissarsi con quanto bisogna spendere. Cercare quella cosa speciale che la persona che amiamo vuole davvero. Scavando nei suoi sogni, nel passato. Non deve essere per forza un oggetto costoso, a volte anche una foto può andare. Farsi un regalo da sole, per dirci che sì, siamo fiere di noi. Non badare alle etichette (devo comprare per forza tutto a tutti perchè è buona educazione).

Regali fai da te per il tuo lui a Natale

Incartare tutto con cura e passione (e seguendo i nostri consigli). Dedicarsi allo shopping online, leggero e meno stancante. Comprare tutto in libreria. Fare regali a tema, quello che ci piace. O non comprare nulla, se non ne abbiamo voglia, ma inventarsi magari qualcosa con la fantasia

Profumo di biscotti e cose buone

L'olfatto ha un magico potere, evoca mondi e ricordi. Perchè non sperimentare allora un tuffo nelle cose belle del Natale, riportandole alla mente con deliziosi profumi? Come quello delle castagne arrostite o delle bucce di arancia che si scaldano nel vino. O quello dei biscotti fatti in casa. Odori di spezie, zenzero, vaniglia e cose buone come le zeppole di Natale magari. Odore di legno e muschio bagnato, agrumi. Ci vuole veramente poco a ricreare la profumata magia del Natale

I film da andare a vedere al cinema per Natale

La neve. E se non c'è la inventiamo

La neve fa pensare alla meraviglia, ai pupazzi da fare coi bambini, a giocare a tirarsene un po'. Provocare nevicate piacevoli con fiocchi soffici che cadono senza bloccare la strada é roba da film. Ma immaginare la neve o raggiungere la montagna più vicina per passare qualche ora sul bianco non è poi così impossibile. In alternativa tanta schiuma nella vasca da bagno o tanto zucchero a velo sulla torta appena uscita da forno e un bel pupazzone con le palline di polistirolo e fiocchetti di carta bianchi in tutta la casa.

Quei buoni vecchi film di Natale

La vita è una cosa meravigliosa. Una poltrona per due. Mary Poppins. E la lista continua. Sono i grandi classici che ogni anno a Natale vengono riproposti da ogni rete televisiva. Ma per una volta, invece di storcere il naso e sbuffare, via di corsa sul divano, coi pop corn caldi fatti in casa, le liquirizie lunghe da sala d'antan, la copertina. Perchè se il cinismo a volte aiuta nella vita di ogni giorno, ogni tanto è bello lasciarlo fuori dalla porta di casa, e coccolarsi un po'.

La lettera a Babbo Natale anche da adulti

Scrivere a Babbo Natale anche da adulti è una divertente terapia per recuperare il proprio lato bambino e dare sfogo ai desideri nascosti.
Basta trovare un po' di tempo per buttare giù una lista di cose che vorremmo, senza limiti o freni, da quella borsa spaziale per cui abbiamo sospirato tutto l'anno a quel piccolo sogno che teniamo in un angolo del nostro cuore, dal cappottino rosso vintage introvabile al bacio col più sexy degli uomini all'ultimo romanzo del vostro scrittore preferito. Magari dopo averla scritta non cambierà nulla. Ma quell'ora fantastica che avete impiegato solo per desiderare sarà già un piccolo dono. E un po' di biscotti con il latte caldo completeranno l'opera.

Addobbare la casa

Non necessariamente con albero e presepe. Ma con quello che veramente ci piace. Addobbi fatti in casa, biscotti dalle forme buffe, festoni o una marea di lucine. Eleganti candele profumate, fiori rossi o pupazzi. Un gioco per cambiare un po' gli ambienti dove viviamo, per giocare un po' con lo spazio che ci circonda e tornare un po' bambini

Un giro per la città in orari insoliti

Camminare per una città i giorni prima di Natale è come infilarsi in un imbuto di auto, gente nervosa e doveri. Ma se per la classica passeggiata fra luci e vetrine si sceglie il momento giusto tutto quello che vediamo prende un altro sapore. Allora perchè non svegliarsi presto una mattina o non scegliere una serata infrasettimanale e, senza fretta, sorseggiare una bevanda calda passeggiando? Stessa strategia soft vale per i mercatini di Natale. Scovate quelli meno popolari e più tipici cercate di andarci negli orari meno affollati, per godervi il momento magico

Godersi i veri affetti

Una passeggiata più lunga del solito con il nostro cane. Un tè caldo e una fetta di torta con le amiche di sempre. Un giro sulle giostre con i nipotini. Un pomeriggio in libreria con i figli. Il periodo che precede il Natale é un buon pretesto per riscoprire gli affetti veri e per manifestare i propri sentimenti. Niente di sdolcinato o ipocrita però, perchè il biglietto di auguri o la lettera d'amore saranno solo per le persone davvero care della nostra vita

Aprire un libro di favole o di poesie

...e leggerle ad alta voce, un pezzetto ogni sera, fino a Natale. Leggerle ai bambini, se se ne avete. Al vostro compagno. O anche da sole. Alimentando l'attesa di giorni che spesso, durante l'infanzia, avevano il potere di renderci felici e spensierati. E lasciando che la mente goda un po' di qualche ora di leggerezza e fantasia

/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt skin_mobile-cucina-0-0