1 5

Corpus Domini 2019: data, significato, liturgia e processioni in tutta Italia

/pictures/2018/05/22/corpus-domini-2018-data-significato-liturgia-e-processioni-in-tutta-italia-723208976[5428]x[2260]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-notizie
Il Corpus Domini è un'importante festa di precetto della cristianità, scopriamo la data, il significato e la liturgia della ricorrenza che celebra il Santissimo Corpo ed il Sangue di Gesù

Corpus Domini 2019

Il Corpus Domini o Festa del Corpus Domini è una festa di precetto. Idealmente il Corpus Domini e le sue celebrazioni fanno parte del periodo della Pasqua e in qualche modo lo concludono, omaggiando quello che è il grande mistero della fede cattolica: la presenza del corpo di Gesù nell'ostia consacrata.  Del resto il Corpus Domini richiama la messa del Giovedì Santo, non per niente è conosciuta anche come la solennità del Santissimo Corpo e del Sangue di Gesù. La data del Corpus Domini, essendo legata a quella della Pasqua che è una festa mobile, è anch'essa mobile e nel 2019 si festeggia domenica 23 giugno. La data del Corpus Domini viene calcolata in base alla Pentecoste e, secondo tradizione, dovrebbe cadere il giovedì della seconda settimana dopo la Pentecoste, ma in Italia la festa è stata spostata alla domenica seguente a partire dal 1977, affinché non interferisse con il calendario civile creando un ulteriore giorno festivo nel mezzo della settimana.

Tuttavia in alcuni paesi e anche in alcune località italiane, come ad esempio Orvieto, il Corpus Domini si festeggia di giovedì. La settimana seguente, di venerdì, si festeggia invece il Sacro Cuore di Gesù. Era così anche a Roma, almeno per quanto riguarda la liturgia e la processione guidata dal Papa, ma le cose sono cambiate nel 2017, quando Papa Francesco ha deciso di spostare tutto alla domenica.

Corpus Domini nel Rito Ambrosiano

Il significato del Corpus Domini nel Rito Ambrosiano è identico a quello della chiesa romana, cambia tutta via il giorno delle celebrazioni che nel Rito Ambrosiano è rimasto il giovedì. Nel 2019 il Corpus Domini nel Rito Ambrosiano verrà quindi festeggiato giovedì 20 giugno. E' tuttavia possibile celebrarlo anche la domenica successiva, e quindi il 23 giugno.

Significato del Corpus Domini

Come abbiamo accennato in precedenza, il Corpus Domini si rifà alla cena del Giovedì Santo, quella durante la quale Gesù istituì l'Eucarestia, trasformando il semplice pane nel suo corpo. Che ci crediate o no il Corpus Domini ha origini lontane, almeno geograficamente, da Roma, da sempre il luogo di riferimento della cristianità. Il Corpus Domini venne celebrato per la prima volta a Liegi, in Belgio, verso la metà del 1200. Nel 1208 la Beata Giuliana di Retine ebbe una visione dalla quale comprese che Dio desiderava dirle che mancava una festa dedicata esclusivamente al miracolo dell'Eucarestia. Giuliana si confidò con Giovanni di Lausanne, suo padre spirituale, il quale si recò dal vescovo per avere l'approvazione ufficiale per istituire il festeggiamento. L'approvazione arrivò nel 1246, ma riguardava la sola area di Liegi, non tutta la cristianità. In quell'occasione venne anche stabilito che il Corpus Domini sarebbe stato celebrato il secondo giovedì dopo la Pentecoste. Tuttavia, alcuni anni più tardi e precisamente nel 1263, a Bolsena ebbe luogo un incredibile miracolo. Si dice che un sacerdote boemo (Pietro da Praga) fu preso dal dubbio nel momento in cui spezzava l'ostia e che però, dall'ostia stessa, uscirono alcune gocce di sangue. A quel tempo sul soglio pontificio sedeva Urbano IV, che era stato uno dei confidenti della Beata Giuliana e che, venuto a sapere dell'accaduto, decise di istituire la festa del Corpus Domini per tutta la comunità cristiana. Nel 1264 venne invece emanata la bolla papale Transiturus che stabiliva il Corpus Domini come una festa di precetto.

Processioni del Corpus Domini

La tradizione della processione del Corpus Domini nasce nel 1263 quando il Papa, residente all'epoca ad Orvieto, decise di sfilare il 19 giugno con il lino macchiato del sangue dell'ostia spezzata dal sacerdote boemo. La processione del Corpus Domini è quindi diventata un appuntamento tradizionale, magari più sentito in alcune località che in altre. E' costume nel caso della processione del Corpus Domini allestire degli altari lungo la strada che percorre la processione. E' l'ostensorio a venire portato in giro per le vie della città, anche se nel caso di Bolsena e Orvieto viene mostrato anche il lino macchiato di sangue.

La processione del Corpus Domini 2019 con Papa Francesco

Nel 2019 Papa Francesco guiderà la processione che tradizionalmente la processione si svolge a partire da Santa Maria Maggiore nel quartiere San Giovanni. La messa inizierà alle ore 18:00.

Liturgia della Festa del Corpus Domini

Durante la messa del Corpus Domini si leggono brani del vangelo che ricordano il miracolo eucaristico e nel 2018 sarà la volta di Marco 14, 12-16. 22-26

Il primo giorno degli Àzzimi, quando si immolava la Pasqua, i discepoli dissero a Gesù: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d'acqua; seguitelo. Là dove entrerà, dite al padrone di casa: "Il Maestro dice: Dov'è la mia stanza, in cui io possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli?". Egli vi mostrerà al piano superiore una grande sala, arredata e già pronta; lì preparate la cena per noi». I discepoli andarono e, entrati in città, trovarono come aveva detto loro e prepararono la Pasqua.
Mentre mangiavano, prese il pane e recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». Poi prese un calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse loro: «Questo è il mio sangue dell'alleanza, che è versato per molti. In verità io vi dico che non berrò mai più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo, nel regno di Dio». Dopo aver cantato l'inno, uscirono verso il monte degli Ulivi.

gpt skin_mobile-notizie-0