gpt skin_web-notizie-0
gpt strip1_generica-notizie
gpt strip1_gpt-notizie-0
1 5

Equinozio d'Autunno 2018: data, significato e differenze rispetto al solstizio

Equinozio d'Autunno 2018, quando cade? Tutto quel che c'è da sapere su questo particolare passaggio astronomico, dalla data al suo significato

Equinozio d'Autunno 2018

L'Equinozio d'Autunno è il momento dell'anno in cui i raggi del sole "cadono" perpendicolarmente rispetto all'asse terrestre. Ogni anno ci sono due equinozi, uno di Primavera, nel mese di Marzo, e l'altro in Autunno, nel mese di Settembre. Quest'ultimo prelude all'arrivo della stagione fredda, infatti dopo che i raggi del sole hanno toccato perpendicolarmente l'asse terrestre, l'emisfero Nord (quello in cui si trova anche l'Italia) si allontana progressivamente dal sole e ciò ha come conseguenza l'accorciarsi delle giornate e l'abbassarsi delle temperature. E' importante specificare che l'equinozio non dura un'intera giornata, come invece si potrebbe pensare, ma si compie, per così dire, in un preciso istante.

Il termine equinozio deriva dal latino e in particolare dalle parole aequs (uguale) e nox (notte), perché si dice che proprio in questa giornata così speciale la durata di giorno e notte sia identica. In realtà non è esattamente così, e il giorno in cui le ore di luce e di buio hanno la stessa durata avviene generalmente subito prima o subito dopo l'equinozio. Sebbene possa sembrare strano, l'Equinozio d'Autunno non coincide mai con il giorno in cui per convenzione si fa cominciare questa stagione, ma generalmente cade il 22 o il 23 settembre.

Solstizio d'estate: la notte più corta dell'anno

Equinozio d'Autunno 2018 Data

L'Equinozio d'Autunno 2018 cade domenica 23 settembre e precisamente all'01:54 di mattina. E' questa quindi la data da segnare in calendario per l'Autunno 2018. Se l'equinozio non cade esattamente il 21 settembre lo dobbiamo al fatto che il calendario che utilizziamo per scandire l'anno, ovvero il calendario gregoriano, è leggermente diverso da quello che regola il movimento della Terra, quest'ultimo infatti eccede di sei ore il nostro calendario di 365 giorni. Queste 6 ore perse vengono recuperate ogni 4 anni con l'aggiunta del 29 febbraio, ovvero con il cosiddetto anno bisestile, ma è proprio a causa loro che c'è questo leggero slittamento.

Cambio ora solare 2018-2019: quando cade e come affrontarlo

Equinozio d'Autunno 2018 Significato

Nei secoli l'equinozio (e non solo quell0 d'autunno) ha avuto vari significati. Essendo un fenomeno legato a una stella si sono tentate correlazioni astrologiche, tanto che l'Equinozio di Primavera era chiamato punto dell'Ariete o punto gamma, mentre all'Equinozio d'Autunno si legava una corrispondenza con il segno zodiacale della Bilancia e con il punto omega. Si tratta di teorie assolutamente sorpassate. Più genericamente l'Equinozio d'Autunno è legato alla fine dell'estate, all'ultimo raccolto delle messi e come tale veniva festeggiato in molte culture, in particolare in quella nordica e druidica.

Equinozio d'Autunno Tradizioni

Ci sono diverse tradizioni legate all'Equinozio d'Autunno, alcune sono davvero antichissime e appartengono tanto alla traduzione nordica quanto a quella romana e greca. Sia per i romani che per i greci, infatti, l'equinozio rappresentava un momento speciale, di festa, e molte delle grandi celebrazioni avvenivano proprio nel mese di settembre. In Grecia era il tempo dei festeggiamenti della dea Demetra, colei che protegge campi e messi, ma era anche l'epoca dei misteriosi riti eleusini, riti a cui era invitata a partecipare tutta la popolazione, senza distinzione di classi sociali. Per i romani la data era importante anche perché l'imperatore Augusto nacque proprio in questo giorno nel 63 a.c. e per celebrare questa particolare ricorrenza diede ordine di costruire una immensa meridiana che venne posta nel Campo Marzio. Costantino giunse al punto di "spostare" la data della celebre vittoria a Ponte Milvio per festeggiarla proprio il giorno dell'equinozio.

Naturalmente anche la tradizione celtica l'Equinozio d'Autunno era particolarmente importante e veniva chiamato Luce d'Autunno (Alban Elfed) o Luce dell'Acqua (Elued). Con l'Equinozio d'Autunno i druidi celebravano la fine della stagione del raccolto. Per i celti invece l'equinozio d'autunno aveva le sembianze del dio Mabon, colui che veglia benevolmente sul raccolto e il cui simbolo distintivo è la cornucopia.

Anche per la cristianità l'Equinozio d'Autunno è importante, lo si lega infatti alla figura di San Michele, l'angelo guerriero, il cui onomastico si festeggia il 29 settembre. San Michele è colui che gettando Lucifero negli inferi ha separato il bene dal male e quindi la luce dall'ombra. Per dare il benvenuto a questa nuova stagione possiamo anche utilizzare delle frasi sull'autunno.

Differenza fra Equinozio e Solstizio

 

Qual è la differenza fra equinozio e solstizio? Si parla di equinozio quando i raggi del sole sono perpendicolari all'asse terrestre, mentre il Solstizio d'Inverno o d'estate coincide con il momento in cui il sole ha la distanza angolare maggiore rispetto al piano dell'Equatore sulla Terra. Ecco un'illustrazione per capire meglio ciò di cui stiamo parlando.

gpt inread-notizie-0
gpt skin_mobile-notizie-0