1 5

L'uomo di neve libro di Jo Nesbø e film: il riassunto della trama

/pictures/2017/09/11/l-uomo-di-neve-libro-di-jo-nesbo-e-film-il-riassunto-della-trama-3748753519[1925]x[804]780x325.jpeg Promo Material
Come finisce L'uomo di neve e chi è l'assassino? La trama e il riassunto con il finale (attenzione agli spoiler) del thriller di Jo Nesbø al cinema con il film con Michael Fassbender

L'uomo di neve

L'uomo di neve è un libro di  Jo Nesbø e dal 12 ottobre è anche un film firmato dal regista Tomas Alfredson con Michel Fassbender nel ruolo principale. Il protagonista de L'uomo di neve, tanto nel libro come nel film, è il detective Harry Hole della polizia di Oslo. Il personaggio di Harry Hole compare in una serie di thriller, tutti scritti da Jo Nesbø, in totale ben 11 romanzi corrispondenti ad altrettante indagini.

Dato il grandissimo successo di tutti i libri della serie di Harry Hole si è deciso di portare al cinema il detective norvegese, sperando che abbia la stessa fortuna anche sul grande schermo. L'uomo di neve, è bene saperlo, non è comunque il primo romanzo di Jo Nesbø su Harry Hole, ma il settimo libro ed è uscito nel 2007 in Norvegia e nel 2010 in Italia.

L'uomo di neve, trama del film

Qual è la trama del film L'uomo di neve con Michael Fassbender? Di seguito troviamo un riassunto della trama ufficiale della pellicola che, seppure a grandi linee, sembra ricalcare quella proposta dal romanzo di Jo Nesbø:

"Investigando sulla scomparsa di una donna, avvenuta subito dopo la prima neve d’inverno, il detective (Fassbender) a capo di una squadra speciale anticrimine teme che sia tornato a colpire un inafferrabile serial killer. Grazie all’aiuto di una brillante poliziotta appena trasferita (Ferguson), il detective si trova a riaprire casi irrisolti vecchi di decenni nella speranza di trovare indizi che li colleghino al nuovo efferato delitto e sconfiggere così una mente diabolica oltre ogni immaginazione prima della prossima nevicata."

Nel cast del film L'uomo di neve troviamo Rebecca Ferguson nel ruolo di Katrine Bratt, mentre Charlotte Gainsbourg è Rakel. Val Kilmer, Chloë Sevigny è Sylvia Ottersen, una delle vittime. Completano il cast J.K. Simmons (Arve Stop) e due attori cari a Alfredson, che abbiamo già visto nell'osannato La Talpa, ovvero David Dencik (Idar Vetlesen) e Toby Jones (Gert Rafto).

Chi è l'uomo di neve? Chi sta uccidendo delle donne apparentemente senza alcun motivo e senza alcun legame? Chi andrà a vedere il film avrà modo di scoprirlo davanti al grande schermo, mentre chi ha letto i libri ovviamente lo sa già, ma se siete curiosi di seguito trovate la trama dettagliata del libro con spoiler (attenzione!).

Assassinio sull'Orient Express, il libro di Agatha Christie e il film di Branagh

L'uomo di neve, la trama e il finale del libro Jo Nesbø

Harry Hole, uno dei detective più brillanti della polizia di Oslo, attraversa un momento particolare della sua vita. La donna che ha amato più di ogni altra, Rakel, sta per risposarsi con un brillante medico che sembra finalmente poterle dare quella stabilità e quell'attenzione che erano sempre mancate nel rapporto con Hole, troppo preso dal suo lavoro. Proprio delle complicate indagini catturano nuovamente l'attenzione del poliziotto. Con l'arrivo della prima neve una donna è scomparsa da casa lasciando un figlio piccolo, Jonas, senza dare spiegazioni. Non si hanno sue notizie, ma non si trova neanche il corpo. Intanto una nuova collega è entrata a far parte del team di Harry Hole, si chiama Katrine Bratt ed è molto in gamba, forse persino troppo. Il tempo passa e il corpo di un'altra donna, Sylvia Ottersen, viene ritrovato all'interno di un pupazzo di neve. Hole porta avanti le indagini e scopre che tanto Jonas quanto le figlie della Ottersen si erano recate dallo stesso medico, Idar Vetlesen, per degli accertameneti genetici. Fortuitamente proprio Mathias, il fidanzato di Rakel, ha lavorato all'inizio della carriera con Idar e Hole può quindi utilizzarlo per avere preziose informazioni.

Una pista sembra quindi disegnarsi per il detective e la sua collega Bratt, la quale gli suggerisce addirittura un possibile collegamento con un delitto del passato, quello di Gert Rafto, un poliziotto misteriosamente scomparso molti anni prima mentre indagava sulla morte di una donna, anche lei uccisa alla prima comparsa della neve....Come se non bastasse, Hole riceve addirittura un bigliettino in cui un misterioso "Uomo di neve" lo "sfida" invitandolo a risolvere il caso.

Qualcosa però non torno nei conti di Harry Hole. Insieme a Katrine Bratt scopre il cadavere di Rafto, congelato in un freezer e "decorato" con un pupazzo di neve umano, ma con sua grande sorpresa la collega scappa sotto shock.

Da qui non leggete più se non volete conoscere il finale del libro (e probabilmente anche del film), perché ci sono molti spoiler e vi diciamo anche chi è l'assassino.

Hole capisce che il comportamento di Bratt non è normale e comincia a sospettare anche della collega. Nel frattempo, seguendo la pista degli esami medici, il detective realizza che tutti i bambini figli delle donne uccise dall'uomo di neve sono nati da relazioni extraconiugali e presentano la stessa anomalia genetica. Gli indizi sembrano quindi tutti puntare verso Arve Støp, brillante uomo di mezza età noto per il suo comportamento da Don Giovanni e portatore della malattia che accomuna i bambini. Alla stessa conclusione è giunta anche Bratt che, in segreto, ha continuato a seguire le mosse di Hole ed è decisa a far fuori Støp credendolo l'uomo di neve.

Bratt è infatti la figlia di Gert Rafto che ha giurato a se stessa che avrebbe scoperto la verità sul padre e l'avrebbe vendicato. Hole capisce le sue intenzioni, trova conferma nell'appartamento di Bratt anche del fatto che il biglietto firmato L'uomo di neve lo ha scritto lei, in modo da orientare volutamente le indagini del detective in quella direzione. Tuttavia quando Hole arriva nell'appartamento di Støp l'uomo è vivo, ma la donna si è dileguata.

Cosa significa tutto questo, Bratt è davvero l'Uomo di neve? Hole la bracca e la ritrova proprio nella casa in cui avevano rinvenuto Gert Rafto, capisce che l'uomo di neve non è lei, ma si rende conto anche del fatto che non può essere nemmeno Arve Støp, altrimenti Bratt non l'avrebbe lasciato andare.

Qualcosa però torna nella mente di Hole, un dettaglio che ha sempre conosciuto ma che ha interpretato nella maniera sbagliata: anche Mathias conosceva tutte le donne e i bambini passati per il centro medico di Idar e, a pensarci bene, anche Mathias soffre di un'anomalia genetica, Rakel gli ha infatti raccontato che l'uomo non ha i capezzoli. Il quadro sembra ricomporsi.

Da bambino Mathias aveva scoperto che sua madre aveva avuto per anni una relazione extraconiugale con un uomo, li aveva visti fare l'amore e si era accorto che nemmeno l'amante della mamma aveva i capezzoli. Questa scioccante scoperta aveva generato un cortocircuito nella mente del ragazzo che aveva in seguito ucciso la madre facendo passare la cosa per un incidente e aveva poi continuato a uccidere donne che in seguito ad un tradimento avevano concepito un figlio.

In un ultimo angosciante scontro Mathias e Harry Hole si affrontano e la posta è altissima: salvare Rakel e suo figlio Oleg.

gpt skin_mobile-notizie-0