1 5

Planetarium: Natalie Portman e Lily-Rose Depp sono due medium nella Parigi degli anni '30

/pictures/2017/04/07/planetarium-natalie-portman-e-lily-rose-depp-sono-due-medium-nella-parigi-degli-anni-30-263665554[3883]x[1619]780x325.jpeg Ufficio Stampa
La recensione del film Planetarium con Natalie Portman e Lily-Rose Depp per la regia di Rebecca Zlotowski che racconta la vita di due medium nella Parigi ante-guerra

Planetarium Film

Presentato allo scorso Festival di Venezia, Planetarium è l'ultima fatica della regista francese Rebecca Zlotowski che ha coinvolto nel progetto la star americana Natalie Portman. Planetarium è senza dubbio un film ambizioso ed originale che oltre alla Portman vede nel cast anche la giovane Lily-Rose Depp, Emmanuel Salinger e Louis Garrel, giunto a Roma per presentare la pellicola nell'ambito della rassegna Rendez – Vous, nuovo cinema francese. Questa importante manifestazione ci ha dato la possibilità di scoprire un altro importante film francese, Personal Shopper di Olivier Assayas.

Catherine Deneuve, intervista alla diva francese al cinema con Quello che so di lei

Planetarium, la trama

Laura e Kate Barlow sono due medium americane che si spostano di paese in paese e di città in città mantenendosi con spettacoli di spiritismo, delle sedute pubbliche in cui evocano anime dall'aldilà. Durante una delle loro dimostrazioni un uomo, Monsieur Korben, resta sedotto dal misterioso potere delle sorelle Burlow e le ingaggia per una seduta privata. Ciò che Korben vede lo sconvolge al punto di decidere di far trasferire le due ragazze nella sua grande casa, così da averle sempre a disposizione e fra i tre si crea un vero e proprio legame di affetto, di amore forse.

Di più, Korben è un produttore cinematografico ed è convinto che un film che abbia come protagoniste le sorelle Burlow e che mostri in qualche modo ciò che si vede nel corso delle sedute, probabilmente a mezzo di una nuova macchina da presa, sia il primo passo verso l'evoluzione del cinema. Delle due sorelle però solo Laura sembra avere del talento cinematografico, mentre Kate, la più piccola e l'unica realmente dotata del dono di vedere i defunti, sullo schermo non funziona. I progetti cambiano, il film sulle sorelle Burlow diventa un film con Laura protagonista, mentre Korben continua di nascosto a fare sedute con Kate e a cercare di interpretare ciò che vede e addirittura a tentare di impressionarlo sulla pellicola. Gli equilibri si spezzano, Laura e Kate si allontanano, Korben, ebreo, si trova al centro di una campagna diffamatoria e la guerra, che tutto travolge, è ormai alle porte.

Planetarium, la recensione

Planetarium, come dicevamo all'inizio, è un film certamente ambizioso ed originale, ma purtroppo è anche un film che non mantiene le buone promesse dei primi 40 minuti. L'inizio della pellicola della Zlotowski è folgorante e ci si cala perfettamente, anzi si vuole disperatamente entrare nell'enigmatico mondo delle sorelle Burlow, carpirne i segreti. Anche dal punto di vista estetico Planetarium è ricco di rimandi affascinanti, attraverso l'ascesa di Laura assistiamo alla messa in scena cinematografica, vediamo il cinema nel suo farsi, nel suo divenire.

Il rapporto fra Laura, Kate e Korben si fa via via più complesso, da principio sembra che le sorelle vogliano unicamente approfittare di questo insperato benefattore, ma poi nasce dell'affetto e da parte di Laura forse addirittura dell'amore. Insomma, davvero le migliori premesse fin qui. Purtroppo però la seconda metà del film sembra perdere compattezza e non c'è un vero filo condutture. L'effetto è che di fatto si perde gradualmente interesse man mano che ci si rende conto che nessuno dei filoni narrativi verrà chiuso in maniera convincente. Il cast è eccellente, prima di tutto Natalie Portman e se ne avete l'occasione consigliamo di vedere prima Jackie e poi Planetarium in versione originale per avere un'idea di quanto quest'attrice lavori sui personaggi che interpreta, ma anche Lily-Rose Depp, graziosa ma mai leziosa, è molto brava, così come Emmanuel Salinger che interpreta Korben. Il problema è proprio la sceneggiatura che non tiene, non chiude, si perde avendo probabilmente messo troppa carne al fuoco. Peccato, perché anche da un punto di vista puramente estetico Planetarium è senza dubbio un film riuscito, ma gli manca proprio un equilibrio d'insieme.

Planetarium, il trailer

 

Planetarium, la data di uscita

Planetarium di Rebecca Zlotowski esce al cinema il 12 aprile 2017 distribuito dalle Officine Ubu, a qualche mese di distanza dalla sua presentazione a Venezia.

Planetarium, tutte le informazioni

  • Durata: 104 minuti
  • Data di uscita: 12 aprile 2017
  • Distributore: Officine Ubu
gpt skin_mobile-notizie-0