1 5

Ritorno al lavoro dopo le ferie: consigli per affrontare il rientro dalle vacanze

/pictures/2018/07/03/ritorno-al-lavoro-dopo-le-ferie-consigli-per-affrontare-il-rientro-dalle-vacanze-3957714120[980]x[409]780x325.jpeg Shutterstock
gpt
Il ritorno al lavoro può essere faticoso, ecco i consigli per tornare in ufficio piene di energie e di entusiasmo per ricominciare l'anno lavorativo con slancio!

Ritorno al lavoro dopo le ferie

Addio mare, bagni, salsedine e serate a base di mojito con le amiche, la scrivania è la nuova spiaggia da esplorare. E’ vero tornare alla realtà del rientro, in un posto chiuso, dopo le vacanze non è semplice. Procura stress e “sindrome da rientro”. Una situazione non semplice che bisogna comunque affrontare con la carica giusta, pensando che può avere degli insospettabili aspettirisvolti. Vediamo come sopravvivere alla nostalgia da caldi ricordi sotto il sole.

Come affrontare il primo giorno di lavoro dopo le ferie

Superato il primo step, la sveglia, la colazione veloce, la ricerca del parcheggio e l’entrata in ufficio,  iniziate a lavorare senza troppa fretta, un passo alla volta. Non potete subito tuffarvi in un ritmo forsennato fatto di squilli telefonici a tutte le ore, di mail a cui rispondere subito e da mille appuntamenti. L’impatto con la routine e le responsabilità può far entrare in crisi il corpo e procurare un piccolo shock. Dovete abituarvi piano, piano. Se ne avete la possibilità concedetevi un giorno di vacanza da trascorrere a casa e non passate direttamente dalla meta in cui vi siete recate all'ufficio. Un giorno per disfare le valige, fare le lavatrici, sistemare casa, prima di ricominciare.

Piccoli obiettivi: ripulite le mail e organizzate i compiti

Prendete carta, penna e un pennarello giallo (ma va bene qualsiasi colore). Fate una lista del lavoro da sbrigare. Iniziate dal compito più importante a quello meno urgente e ogni volta che vi siete tolti un impegno, cancellatelo subito. Il rumore che regala il pennarello sulla carta dà un senso di sollievo enorme. Identica procedura per le mail. Scaricatele, primo veloce sguardo, selezionate quelle più urgenti e il resto buttatele nel cestino. Ma soprattutto concedetevi delle pause: caffè, succo di frutta e anche dei piccoli esercizi di stretching per rilassare i muscoli in ufficio. Il segreto del primo giorno? Portatevi anche una piantina da mettere sulla scrivania. Il verde, i fiori e la natura hanno sempre un effetto energetico. E se siete freelance che lavorano al pc da qualsiasi luogo, fatelo assolutamente all’aria aperta. Non rinunciate prima del tempo al potere distensivo della luce.

Racconti d’avventure con i colleghi

Potete di nuovo abbracciare i vostri colleghi e raccontare loro i posti meravigliosi che avete visto, le avventure affrontate e quanto vi siete divertite. Date loro dei consigli utili sulle mete visitate. In un momento sarete catapultate con la mente in quegli stessi posti. E per continuare quella piacevole sensazione iniziate a pensare anche ad una cena a tema.

Prenotare subito le prossime vacanze

Marcel Proust immergeva un biscotto burroso a forma di conchiglia, la madeleine, nel tè e di colpo ritornava ai ricordi della sua infanzia. Un gesto rivelatore, simile a quello dello scrittore francese, è pianificare subito la prossima mini vacanza o week end fuori città. Bastano brevi “scappatelle” in posti particolari, come un poetico borgo italiano d’arte o due giorni a Lisbona, Madrid, Praga o in una capitale europea, per diminuire l’impatto devastante dal pensiero fisso: quando ripartire? Progettate delle partenze per tutto l’anno e vi sentirete subito molto, ma molto meglio. Aiutatevi anche con rimedi naturali contro lo stress da rientro.

Alimentazione e sport nella natura

Vi sentite al top al rientro dalle vacanze. Mantenete anche in città questa energia positiva. Se durante le vacanze avete fatto tanto sport non abbandonatelo. E’ importante curare l’alimentazione, anche se avete il tono dell’umore basso da rientro. Mangiate sano, verdure e frutta fresca di stagione. Non seppellitevi dentro quattro mura ma fate lunghe passeggiate nei parchi, soprattutto dopo l’ufficio. Per la pausa pranzo, uscite non rimanete dentroal chiuso. Sole sul viso e aria aperta, atroci rimpianti dei giorni di ferie, vi aiuteranno a far tornare il buonumore. E se potete ritagliatevi degli spazi per iscrivervi ad un corso di yoga, di pilates o di fit boxe.

gpt