1 5

Donne Sante: cosa hanno fatto le sante più famose e amate?

/pictures/2016/11/11/donne-sante-cosa-hanno-fatto-le-sante-piu-famose-e-amate-3966763950[4725]x[1970]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-notizie
Le Sante più conosciute cosa possono insegnarci? Scopriamo cosa si può imparare dall'esempio delle Sante donne più famose

Donne Sante: 5 storie per conoscerle meglio

 

Donne Sante: cosa hanno fatto e perchè sono amate?

I santi e le sante sono davvero tanti, basti guardare i calendari per vedere come su ogni giornata si affollino nomi di grandi personaggi che hanno fatto grande la storia della Chiesa e sono stati fatti Santi.
Nello specifico noi qui volevamo dedicarci alle sante, come ad esempio Maria Maddalena, ecco quindi dei brevissimi profili, più che altro dei semplici reminder per ricordarci o riscoprire le Sante più famose in Italia. E voi sapete già a quale Santa votarvi?

Ricette per San Martino o Festa delle Lanterne

  • Santa Chiara, 11 agosto - Se vi trovate in una situazione difficile e il vostro cellulare proprio non funziona, o se volete entrare nel mondo dello spettacolo rivolgete il pensiero a questa Santa. Oltre ad aver fatto voto di povertà Santa Chiara è infatti conosciuta (scelta da Pio XII) per essere la protettrice delle telecomunicazioni per aver contemplato, in una Notte di Natale, sulle pareti della sua cella il presepe e i riti delle funzioni solenni che si svolgevano a Santa Maria degli Angeli. La sua figura è indissolubilmente legata a quella di San Francesco da quando sette anni dopo la rinuncia alle ricchezze di lui, la giovane Chiara fugge da casa per raggiungerlo alla Porziuncola. Fonda l'Ordine femminile delle «povere recluse» (Clarisse)

Sant'Antonio Abate: festa e tradizioni

  • Santa Lucia, 13 dicembre - Diottrie, miopia e oculisti ricadono tutti sotto l'ampio mantello di Santa Lucia, il cui orrendo martirio le valse la perdita degli occhi
    gpt native-middle-foglia-notizie
  • Sant'Anna, 26 luglio - Siete in dolce attesa e il parto vi spaventa un po'? Un pensiero a Sant'Anna potrebbe esservi di grande aiuto nel fatidico momento infatti la Santa madre di Maria è la  Santa protettrice delle donne incinte che si rivolgono a lei per ottenere i tre grandi favori: un parto felice, un figlio sano e il latte sufficiente per poterlo allattare. Quasi ogni città ha una chiesa a lei dedicata, e oltre ad essere protettrice della maternità essendo il suo mantello verde è invocata per la raccolta del fieno ma è patrona di orefici e bottai, falegnami, carpentieri, ebanisti e tornitori, in quanto ha racchiuso in sè la Vergine Maria come in un prezioso scrigno.
  • Santa Barbara, 4 dicembre - Non è più tempo di castelli e polveriere eppure anche nella nostra epoca di situazioni potenzialmente esplosive ce ne sono diverse e quindi affidarsi a questa Santa può essere davvero un ottima idea. E' unanimemente considerata protettrice di architetti, minatori, moribondi, fucili e polvere da sparo, Vigili del Fuoco. Perchè? Le origini del suo patronato vanno ricercate nella sua infelice stopria: la sua conversione alla fede cristiana  provocò l'ira di suo padre Dioscoro. Durante il processo Barbara difese la propria religione ed esortò i presenti a convertirsi auto-condannandosi per questo affronto a dolorose torture. Il 4 dicembre fu decapitata con la spada dal suo stesso padre, che fu colpito però da un fulmine, da qui i fedeli la invocano contro i fulmini, il fuoco e la morte improvvisa. I suoi resti si trovano nella cattedrale di Rieti.
  • Santa Caterina da Siena, 29 aprile - Santa Caterina oltre ad essere una santa amatissima è anche fra i santi patroni d'Italia. insieme a S. Francesco. Nata nel 1347 Caterina fece voto di castità già a 7 anni, non andò mai a scuola e rifiutò di sposarsi quando i suoi la volevano dare in moglie già a 12 anni. Chies e solo una stanzetta che sarà la sua "cella" e che divenne ritrovo di artisti e intellettuali con i quali lei s'intrattiene essendo però praticamente analfabeta.  Si ammala e muore a soli 33 anni e verrà subito ricordata per la sua totale appartenenza a Cristo, la sapienza infusa e non indotta, il coraggio e la testardaggine. I suoi due simboli sono il libro e il giglio, che rappresentano rispettivamente la dottrina e la purezza. 
  • Sant'Agnese, 21 gennaio - Se sperate che il vostro amore possa durare per sempre o se più semplicemente vi augurate che il vostro giardino cresca rigoglioso pensate chiedete a Sant'Agnese, protettrice delle fidanzate e dei giardinieri. 
  • Santa Cecilia, 22 novembre - Strumenti, note e dolci canzoni sono i compagni inseparabili della vostra vita? La vostra protettrice è indubbiamente Santa Cecilia, patrona dei musicisti.
  • Santa Francesca Saverio Cabrini, 22 dicembre - State pensando di fare le valigie e lasciare la nostra bella penisola? Un santino di Santa Francesca potrebbe tornarvi molto utile dato che protegge gli emigranti
  • Santa Giovanna D'Arco, 30 maggio - Giovanna D'Arco la protettrice della radio, ma anche dei perseguitati religiosi e delle forze armate e per noi un simbolo di determinazione femminile
  • Santa Teresina, 1 ottobre - Una malattia infettiva vi costringe a letto o vostro figlio fa il pilota e voi morite di paura? Santa Teresina può fare qualcosa per entrambe visto che la sua ala protettrice si estende dai malati fino agli aviatori
  • Santa Veronica, 12 luglio - L'unica che sarebbe riuscita a fare una "fotografia" di Gesù grazie al panno di lino con il quale gli asciugò il volto, è diventata famosa per essere la patrona dei fotografi
gpt skin_mobile-notizie-0