1 5

Chi è Sara Gama, il capitano della nazionale di calcio femminile italiana

/pictures/2019/06/10/chi-e-sara-gama-il-capitano-della-nazionale-di-calcio-femminile-italiana-3812532517[5542]x[2305]780x325.jpeg Ansa
gpt native-top-foglia-notizie
Biografia, curiosità, vita privata e successi professionali della calciatrice italiana Sara Gama, capitano della Nazionale e anche della Juventus di calcio femminile

Chi è Sara Gama

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019 è iniziato in Francia lo scorso 7 giugno e le Azzurre già hanno dimostrato grande grinta in campo, sconfiggendo l'Australia nel primo match di questi mondiali 2019. A capitanare la Nazionale di calcio femminile c'è la leonessa triestina Sara Gama. Grande tenacia in campo, nel ruolo di difensore, ma molto riservata nella vita privata.

E' proprio lei che oggi andiamo a conoscere meglio...

Età, altezza, origini e altre curiosità: la biografia di Sara Gama

Sara Gama è nata a Trieste il 27 marzo 1989 ed è del segno zodiacale dei Pesci. Padre congolese, madre triestina. Alta 1,68 centimetri, pesa 58 chili. A contraddistinguerla è la sua chioma nera riccia, oltre che il suo fisico scolpito da sportiva agonista. La passione per il calcio sboccia naturalmente, quando Sara era solo una bambina:

"Niente playstation, no, a noi piaceva stare fuori. A parte il calcio, che mi rendeva diversa, ero una bambina normale"

ha detto tempo fa in un'intervista a Donna Moderna.

I primi tiri a pallone, infatti, li ha dati per strada, fino a quando - come lei stessa ha raccontato - sono andati i genitori di un suo amico a casa, proponendole di fare una prova con la squadra dello Zaule Rabuise. Detto fatto: la prova andò benissimo e Sara Gama iniziò la sua carriera da calciatrice. Aveva 7 anni, da allora ne sono passati 23 e di strada ne ha fatta tanta la calciatrice triestina. 

La carriera: non solo calciatrice

Dopo il vivaio nello Zaule Rabuise, Sara Gama è passata alla Polisportiva San Marco di Villaggio, ma la svolta è arrivata con il suo trasferimento al Tavagnacco, perché è lì che la giovane e promettente stella del calcio femminile ha fatto il salto di qualità. Passata al Brescia (2012-2013, 2015-2017), poi al Chiasiellis, dal 2013 al 2015, ha indossato la maglia del Paris Saint Germain, crescendo moltissimo, fino ad entrare, nel 2017, nella Juventus, diventandone il capitano vincendo due scudetti consecutivi e una Coppa Italia.

Nel 2018 è diventata consigliere della FIGC in quota Aic. Ma nella vita di Sara non c'è solo il calcio: la giovane triestina è laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Udine, e conosce tre lingue: inglese, francese e spagnolo.

Sara Gama alla Juventus: ingaggio e stipendio

Fino alla scorsa stagione calcistica, il calcio femminile rientrava nella cosiddetta "Lega Dilettanti". Nel 2019 il regolamento è cambiato, anche la branchia femminile del calcio è passata sotto la gestione della FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio), ma gli stipendi e i vincoli contrattuali sono rimasti "dilattantistici". Questo vuol dire che le calciatrici italiane possono stipulare accordi con una società della durata massima di 3 anni e che il loro stipendio lordo annuo non può superare i 30.658 euro. A tale cifra si possono aggiungere solo dei piccoli rimborsi spese. Questo è dunque lo stipendio che, anche Sara Gama, percepisce in veste di capitano della Juventus.

Una sproporzione decisamente abissale rispetto al mondo del calcio maschile, e in effetti questi mondiali di calcio femminili stanno diventando anche un motivo per cominciare a parlare di questa evidente disparità, considerando anche che la serie A femminile comincia a riempire gli stadi, e che tutti i più importanti club di calcio maschile stanno cominciando ad investire sulla squadra femminile. Ad esempio nello scorso marzo l'incontro di seria A femminile Juventus-Fiorentina è riuscito a portare allo Juventus Stadium di Torino più 30mila paganti.

La Barbie di Sara Gama

Forse non tutti sanno che Sara Gama è diventata una Barbie. La Mattel, infatti, nel 2018, in occasione della Giornata Mondiale della donna, ha voluto dedicare alla calciatrice una Barbie che diventasse "icona" per tutte le bambine. Secondo la Mattel, infatti, Sara Gama è tra le 17 donne più influenti al mondo.

La vita privata

Davvero poco si sa sulla vita privata della "capitana" della Nazionale di calcio femminile. Se nel campo da calcio è grintosa e ama il calore del pubblico, infatti, nel campo della vita privata e sentimentale non fa entrare nessuno. Non sappiamo - neanche attraverso i social, sui quali è molto seguita - se sia fidanzata.

Come seguirla sui social: Instagram e Facebook

Su Instagram Sara Gama ha oltre 60mila followers. Su Facebook supera i 13 mila. Su Twitter più di 12 mila. Insomma, la calciatrice italiana è davvero molto social e aggiorna quotidianamente le sue pagine. Ecco di seguito i link per seguirla in Rete:
Sara Gama su Facebook
Sara Gama su Instagram
Sara Gama su Twitter

gpt skin_mobile-notizie-0