1 5

Donne e sport estremi: perché ci piacciono tanto

/pictures/2015/02/17/donne-e-sport-estremi-perche-ci-piacciono-tanto-3550631180[2502]x[1043]780x325.jpeg
Sempre più donne sono attratte dagli sport estremi e spericolati. Se anche voi siete tra queste, ve ne suggeriamo alcuni da provare assolutamente

Sport estremi per donne

Adrenalina pura e voglia di superare se stesse. Scendere lungo le rapide di un fiume, lanciarsi con un parapendio dalla cima di una montagna, buttarsi con il paracadute da un aeroplano, tirare pugni con i guantoni e scalare i ghiacciai. Sono sport per soli uomini? Assolutamente no. Mettersi in gioco e sfidare se stessi nello sport come nella vita appartiene a tutti. Oggi le donne che praticano attività fisica “no limits” sono sempre più numerose. Negli sport estremi gioca un ruolo fondamentale la componente agonistica, la sfida contro gli altri, contro la natura e contro se stessi. Da sempre l’uomo e la donna combattono e vogliono vincere le proprie paure anche attraverso prove di forza. Tutta l’energia e il desiderio di “andare oltre” sono convogliate verso il conseguimento di un obiettivo e raggiungerlo rappresenta una conquista senza uguali. Una vittoria che regala maggiore sicurezza e consapevolezza di sé ed è un motivo di orgoglio. Un’emozione conosciuta fino in fondo solo da chi pratica sport fuori dagli schemi.

Perché le donne sono attratte da questi sport? Non si tratta solo motivazioni “femministe” come il senso di rivalsa nei confronti dell’altro sesso e una sorta di competizione finalizzata a “battere l'uomo sul suo terreno”. Le sportive estreme vivono il desiderio di sperimentare sé stesse in una continua ricerca di stimoli forti, destreggiandosi situazioni a rischio “controllato”. Di sicuro la donna che sceglie questi sport è una donna curiosa e determinata, che vuole evadere dalla routine quotidiana per “sentirsi viva” e cerca di oltrepassare il proprio limite. Ecco alcuni sport estremi che potrete provare in acqua, aria e terra.

Gli sport che fanno davvero dimagrire

Acqua – Kitesurfing

Per le amanti dell’acqua e del mare impetuoso il kitesurf è uno sport estremo perfetto. Nasce come variante del surf e consiste nel farsi trainare da un aquilone, manovrato attraverso una “barra di controllo” con una tavola ai piedi, con la quale si "plana" sull'acqua. Un vero e proprio volo bagnato ed emozionate. Uno sport che sollecita tutti i muscoli del corpo: i bicipiti, gli addominali, i polpacci e i quadricipiti e che permette di bruciare 400 calorie all’ora. Uno sport a contatto con la natura per riappropriarsi del vero spirito del mare.

Aria – Parapendio

Alla ricerca dell'emozione, con l'adrenalina che scorre. Se un tempo i cavalieri del rischio in aria erano solo i kamikaze, oggi ci si lancia e si decolla dalle dune, da una montagna o da una vetta ghiacciata con il un paracadute da lancio pilotabile. Potrete provare l’ebbrezza del volo libero, semplice e leggero. In aria osserverete la natura e le città dall’alto. Moderne “Icare” ma sempre attente a non avvicinarsi troppo al Sole.

Qual è lo sport più adatto a te? Fai il test!

Terra – arrampicata

Cosa c’è di più bello di raggiungere la vetta? Un’arrampicata sulla roccia o sul ghiaccio è tra gli sport estremi preferiti dal gentil sesso. Ci si può cimentare con una attrezzatura che garantisce maggior sicurezza, ma anche a “mani nude”. Il free climbing è, infatti, uno stile dove la progressione sulla parete viene affrontata con il solo utilizzo del corpo: mani e piedi e null’altro. Uno sport faticoso che richiede molta concentrazione e una padronanza assoluta del proprio corpo. Una disciplina irresistibile e per poche. Le più temerarie potranno anche osservare diverse specie di animali come i falchi pellegrini che nidificano o gli stambecchi. Spettacoli assoluti in ecosistemi unici.

gpt skin_mobile-notizie-0