gpt skin_web-notizie-0
gpt strip1_generica-notizie
gpt strip1_gpt-notizie-0
1 5

Wonder: il film di Natale con Julia Roberts che ci insegna che essere gentili può cambiare il mondo

/pictures/2017/12/20/wonder-il-film-di-natale-con-julia-roberts-che-ci-insegna-che-essere-gentili-puo-cambiare-il-mondo-datttaaaa-1327518909[3905]x[1628]780x325.jpeg Ufficio Stampa
gpt native-top-foglia-notizie
La recensione e la trama del film Wonder di Stephen Chbosky con Julia Roberts, Owen Wilson e Jacob Tremblay in uscita a Natale 2017 e tratto dal romanzo bestseller di RJ Palacio

Wonder Film

Fatevi un bel regalo questo Natale, andate con tutta la famiglia a vedere Wonder e vi garantiamo che uscirete dal cinema con il sorriso, pieni di speranza e di voglia di essere gentili con il prossimo. Wonder, il film di Stephen Chbosky con Julia Roberts, Owen Wilson e Jacob Tremblay, sarà certamente capace di restuire lo spirito natalizio anche al più arcigno fra i parenti. Tutto merito di una grande storia e dei bravissimi attori chiamati ad interpretarla. Tratto dal libro di RJ Palacio, incluso fra i bestseller del New York Times, Wonder si rivolge soprattutto ai più giovani, alle ragazze e ai ragazzi nella prima adolescenza, ma è in realtà un film di Natale perfetto per ogni età, perché purtroppo quanto a gentilezza e a capacità di guardare oltre l'esteriorità abbiamo tutti moltissimo da imparare.

The Greatest Showman, la recensione

Wonder, la trama

Auggie Pullman è nato con la sindrome di Treacher Collins, una malattia genetica che comporta importanti malformazioni craniofacciali. Per questa ragione tutta la vita di Auggie e della sua famiglia è stata fuori dall'ordinario e le numerose operazioni a cui il bambino ha dovuto sottoporsi lo hanno costretto a vivere in casa e a seguire programmi di home schooling con la sua mamma Isabel. Giunto però alla vigilia della prima media, proprio la mamma gli propone di integrare finalmente la scuola di quartiere. Isabel sa che sarà dura per Auggie, ma allo stesso tempo si rende conto che deve lasciare il nido e che almeno la prima media è un grande cambiamento per tutti e non solo per il suo bambino. Incoraggiato anche da papà Nate e dalla sorella Olivia, detta Via, Auggie accetta la proposta e si ritrova così a fare i conti con tutte le difficoltà del conoscere persone nuove. Gli altri bambini hanno paura di lui, temono che la malattia di Auggie si possa attaccare e c'è Julian, uno dei compagni di classe, che si comporta da vero bullo facendo di tutto per far sentire il nuovo arrivato a disagio. Dopo un inizio non brillante e una cocente delusione Auggie riesce però a fare breccia nel cuore di alcuni compagni e a conquistarli uno dopo l'altro, riuscendo a mostrare loro la sua bellezza. Intanto il mondo intorno a Auggie cambia, ogni membro della famiglia, dal papà alla sorella, ha i suoi problemi e soprattutto Via è costretta a essere molto matura e indipendente perché è consapevole che i genitori sono troppo presi dai problemi del fratellino per poter badare anche ai suoi. Piano piano ognuno trova la sua strada, le sue soddisfazioni e la famiglia Pullman riesce a rimanere più unita che mai potendo sempre contare gli uni sugli altri.

Tutti i soldi del mondo, la recensione del film

Wonder, recensione

Wonder è un film delicato, ironico, tenero e commovente. La bravura di Palacio prima e di Chbosky e della sua squadra poi sta nel raccontare una storia difficile e problematica con estrema grazia, lanciando un messaggio potente e importante: un gesto di gentilezza può davvero fare la differenza nella vita o nella giornata di una persona, cerchiamo di essere gentili sempre perché quando incontriamo qualcuno non sappiamo quale dura battaglia stia combattendo. Proprio per questa ragione Wonder è un film da vedere anche se si hanno più primavere sulle spalle, perché questo concetto così semplice non è facile da ricordare. Del resto nel film vediamo come un atteggiamento sbagliato come quello di Julian, il "bullo" per intenderci, nei confronti di Auggie sia anche frutto di un cinismo e di una mancanza di sensibilità da parte dei genitori, il cui universo è ristretto alla loro apparentemente perfetta famiglia e non sentono la responsabilità che ogni individuo ha nei confronti della comunità in cui vive.

The Post: la recensione

Ogni elemento in Wonder è bilanciato con estrema attenzione e infatti sebbene il centro dell'universo, il sole, come dice Via, sia Auggie, nella storia c'è spazio anche per tutti i satelliti che gli ruotano intorno. La storia che riguarda Via è particolarmente interessante, perché ci mostra le conseguenze che può portare  avere una persona con una malattia grave in famiglia. Via è la figlia sana e come tale ha l'impressione di non poter chiedere niente, perché non essere malati significa già aver avuto tutto e perché i suoi genitori sono assorbiti dai problemi di Auggie; questo però non significa che il suo papà e la sua mamma non le manchino e che non vorrebbe ogni tanto essere lei il sole dell'universo familiare. Malgrado questo conflitto Via è una grande sostenitrice di Auggie, a cui permette anche di uscire con lei e le sue amiche...solo che la vita non è semplice! Julia Roberts e Owen Wilson sono i due simpatici, speranzosi, ansiosi genitori di Auggie e incarnano tutta la tenerezza e quella convinzione un po' cieca che bisogna avere quando sai che stai spingendo qualcuno a fare qualcosa che molto probabilmente gli provocherà della sofferenza, ma speri in cuor tuo che tutto finirà bene. Bravissimo anche Jacob Tremblay, bambino prodigio visto in Room che conferma il suo grande talento.

Wonder, il libro di RJ Palacio

RJ Palacio sta per Raquel Jaramillo Palacio, autrice nel 2012 del libro Wonder, uscito in Italia l'anno successivo. Come molti suoi lettori certamente già sapranno, Palacio ha tratto ispirazione per scrivere la storia di Auggie Pullman e della sua famiglia da un avvenimento che l'ha riguardata in prima persona. Un giorno, mentre si trovava al parco con i due figli, vide arrivare una bambina affetta dalla sindrome di Treacher Collins. Colta dal panico, temendo che i figli potessero reagire in maniera inappropriata, tornò frettolosamente a casa. Una volta rientrata si rese però conto dell'azione che aveva commesso e di come lei per prima, una donna adulta, era fuggita per paura dell'imbarazzo di trovarsi ad interagire con qualcuno con una malformazione così accentuata. Da questo episodio nasce Wonder.

Wonder, la data di uscita italiana

Wonder, il film di Stehen Chobsky, uscirà in italia il 21 dicembre 2017, di mercoledì, distribuito da 01Distribution. Non perdete quindi l'occasione di andarlo a vedere il prima possibile!

Wonder, il trailer

 

Wonder, tutte le informazioni

  • Durata: 115 minuti
  • Data di uscita: 21 Dicembre
  • Distributore: 01Distribution
gpt inread-notizie-0
gpt skin_mobile-notizie-0