1 5

Angelina Jolie: la violenza sulle donne per molti è ancora un crimine minore

/pictures/2015/06/15/angelina-jolie-la-violenza-sulle-donne-e-ancora-un-crimine-minore-2710231392[3762]x[1567]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-notizie
Il commovente discorso dell'attrice premio Oscar che ha partecipato all'ultimo summit dell'Unione Africana a Johannesburg in qualità di inviata speciale delle Nazioni Unite per i rifugiati

Angelina Jolie in Africa contro la violenza sulle donne

Angelina Jolie non perde occasione per mettersi dalla parte delle donne, l'ultima è stata il summit dell'Unione Africana a Johannesburg, dove l'attrice premio Oscar si è presentata in qualità di inviata speciale delle Nazioni Unite per i rifugiati, a fianco di delegati quali il presidente dell'Unione Africana Nkosazana Dlamini-Zuma, l'attivista senegalese Bineta Diop e l'ex ministro degli esteri britannico William Hague, con il quale l'attrice ha fondato l'iniziativa PSVI (Prevention of Sexual Violence Initiative).

L'appello di Angelina: facciamo qualcosa per le donne rifugiate di guerra

La violenza sulle donne "è ancora trattata alla stregua di un crimine minore" si è lamentata la Jolie nel suo discorso ai leader presenti "l'arma prediletta dei gruppi armati perché assicura una quasi totale impunità". 

"E' chiaro - ha proseguito - che non è solo un problema africano ma globale. Tuttavia pochi luoghi hanno sofferto tanto quanto l'Africa".

Brad Pitt e l'intervista in cui racconta i suoi problemi con droghe e alcol

"Le donne e le ragazze stanno sopportando il peso di estremisti che si dilettano a trattarle barbaramente" ha continuato dal suo palco "E tutto questo è inestricabilmente legato alla nostra incapacità generale di prevenire e porre fine ai conflitti in tutto il mondo, che stanno causando sofferenza umana a livelli senza precedenti".

Violenza sulle donne, a che punto è l'Italia?

"Abbiamo bisogno di politiche per la sicurezza a lungo termine che siano progettati dalle donne, concentrati sulle donne, eseguite dalle donne, non a scapito degli uomini o al posto degli uomini, ma a fianco ad essi", ha affermato. Infine ha concluso "Non esiste più grande pilastro di una donna forte, libera e colta, e non vi è modello più stimolante di un uomo che rispetti le donne e difenda la loro leadership".

gpt skin_mobile-notizie-0