1 5

Irlanda da verde a Stato arcobaleno: i post dopo il sì alle nozze gay

/pictures/2015/05/25/irlanda-da-verde-a-stato-arcobaleno-si-a-nozze-gay-e-il-web-esulta-118256974[4639]x[1933]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-notizie
L'Irlanda dice sì al matrimonio egualitario e internet diventa campo neutrale dove vengono postate idee, commenti, speranze e polemiche di politici e non

Nozze gay in Irlanda: la posizione dell'Italia sul web

La cattolicissima Irlanda ha detto sì al referendum per il matrimonio egualitario con il 62,1% dei voti favorevoli, un giorno storico per la nazione, che inserisce l'Isola Smeralda nella lista dei 20 Paesi del mondo che hanno approvato le nozze tra persone dello stesso sesso (14 solo in Europa).

E mentre l'arcivescovo di Dublino, Diarmuid Martin, all'indomani della vittoria dei 'Sì' ammette che la Chiesa "deve fare i conti con la realtà" e soprattutto che "ci dobbiamo fermare, guardare ai fatti e metterci in ascolto dei giovani. Non si può negare l'evidenza", in Italia il ministro dell'Interno, Angelino Alfano concede il suo benestare per le unioni gay, ma conferma il suo secco no all'equiparazione al matrimonio, alla reversibilità della pensione e all'adozione dei figli.

Dunque cosa rimarrebbe? Se già per le coppie etero il significato del matrimonio sta perdendo gradualmente valore, alle coppie omosessuali la concessione di veder trascritta la propria unione in comune risulta un magro contentino che continua a non dar loro gli stessi diritti degli altri cittadini, come fa notare Vladimir Luxuria.

Ma anche Nichi Vendola twitta polemico:

Persino Pippo Civati scrive sul suo blog: "È Ufficiale: anche l'irlanda è meno bacchettona di noi. I sì vincono: in irlanda si potranno celebrare i matrimoni gay. Matrimoni. Egualitari. Cose dell'altro mondo", mentre il premier Matteo Renzi spiega categorico "le unioni civili non possono più aspettare". Laura Boldrini dal canto suo esulta e spera che i risultati irlandesi diano la giusta spinta all'Italia per muoversi nella stessa direzione, staremo a vedere, dunque, cosa accade.

gpt skin_mobile-notizie-0