1 5

Dunkirk, trama e recensione del film di Christopher Nolan con Tom Hardy

/pictures/2017/07/25/dunkirk-trama-e-recensione-del-film-di-christopher-nolan-con-tom-hardy-1089770438[995]x[414]780x325.jpeg Ufficio Stampa
La nostra recensione di Dunkirk il film di Christopher Nolan con Tom Hardy e Cillian Murphy in uscita nel 2017, scoprite la trama e il trailer del film di guerra già acclamato come uno dei migliori di sempre

Dunkirk Film

Dunkirk è il film del 2017 di Christopher Nolan che, dopo le contorsioni psicologiche e multidimensionali in cui ci ha catapultato con il thriller Inception e con la trilogia di Batman, si dedica anima e corpo al dramma di guerra.

C'è chi lo ha acclamato come un capolavoro, chi lo ritiene il suo miglior film, chi ha rivalutato le pellicole di un genere, che diciamolo, non è per tutti i gusti. E' un dato di fatto comunque che i film del regista inglese generano sempre un gran clamore.

L'inganno, trama e recensione del film di Sofia Coppola con Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Colin Farrell

Noi ci accodiamo senza la minima esitazione agli acclamatori, perchè Dunkirk appassiona davvero dall'inizio alla fine, raccontando una storia vera di soldati, ma prima ancora di uomini, che hanno attinto dalle proprie fragilità e debolezze il coraggio di resistere e di lottare per la vita propria e dei compagni. Il film è tra i vincitori degli Oscar 2018 grazie ai premi tecnici.

Dunkirk, la trama

Ci troviamo nel bel mezzo della Seconda Guerra Mondiale, anno 1940. Dunkirk inizia subito nel pieno dell'azione con centinaia di migliaia di truppe inglesi e alleate circondate dai nemici. 400.000 anime bloccate sulla spiaggia con il mare a fare da sbarramento e i tedeschi alle spalle che incombono ora dopo ora. Ogni via di fuga sembra impossibile anche se "casa" è solo dalla parte opposta della sponda e la si può quasi vedere ad occhio nudo. Quando la speranza sembra cedere il passo alla rassegnazione, saranno l'altruismo ed il coraggio dei civili, che da oltre la Manica partiranno con piccole imbarcazioni, a trarre in salvo ben 335.000 uomini, realizzando quello che poi la storia avrebbe ribatezzato come "il miracolo di Dunkirk", un'evacuazione incredibile che ha permesso all'Inghilterra (e all'Europa tutta) di restare in guerra fino alla vittoria contro i nazisti.

Dunkirk, la recensione

Terra. Mare. Aria. Una settimana. Un giorno. Un'ora. Queste le tre linee spazio-temporali che scandiscono il racconto dell'Operazione Dynamo per salvare le truppe bloccate sulla spiaggia di Dunkirk. Nolan in questo film è molto concreto, essenziale, pochi voli pindarici, dialoghi rapidi e scarni, ma non rinuncia all'intreccio di più piani narrativi, ciascuno secondo la prospettiva soggettiva dei protagonisti coinvolti. A terra la settimana di sopravvivenza in attesa dei soccorsi la viviamo attraverso un gruppetto di giovani soldati, spaventati e combattuti tra l'aiutarsi a vicenda e il salvarsi a discapito degli altri in un crescendo di tensione. Via mare partecipiamo, invece, alla traversata di un padre ed un figlio disposti a sacrificare la propria vita per salvare anche solo un soldato e dare il loro contributo alla guerra. In cielo, infine, sfrecciano tre Spitfire (gli aerei dell'Aeronautica inglese, n.d.r.) a protezione della striscia di mare, con il carburante in esaurimento in un serrato inseguimento ai caccia nemici. Un montaggio impeccabile che, seppur in poco più di 100 minuti, coinvolge completamente lo spettatore nelle vicende di ogni personaggio trasformando il genere di guerra in un epico thriller d'azione. Come afferma Nolan stesso parlando degli avvenimenti narrati nel film: "Quanto è accaduto a Dunkirk è una delle storie più importanti dell'umanità, l'estrema corsa contro il tempo e la morte. Era una situazione strordinariamente ricca di suspense, questa è l'unica certezza. La nostra idea era di catapultare il pubblico in questa suspense con assoluto rispetto per la storia e con forte intensità ma naturalmente anche con l'idea dell'intrattenimento". 

Civiltà perduta, recensione e trama del film con Charlie Hunnam avventuroso esploratore

A scandire il film sequenza dopo sequenza la colonna sonora di Hans Zimmer, una musica non musica quasi. Dimenticate i ritmi epici ed altisonanti a cui ci ha abituato perché minuto dopo minuto le note sembrano svanire trasformandosi nel ticchettio incessante dell'orologio, nel battito accellerato del cuore, nello sforzo della gambe in marcia e nell'acqua, con un effetto di totale sovrapposizione alle condizioni disperate dei soldati.

Non abbiamo appunti da fare a Dunkirk, né formali né sostanziali, anche se probabilmente non è come qualcuno ha sostenuto il miglior film di Nolan. La verità è che l'opinione non può che essere soggettiva; dipende da cosa apprezziamo maggiormente del suo stile, qui decisamente concreto che lascia poco spazio alla fantasia e ai possibili significati dietro le paradossali (non troppo) teorie che ci ha proposto nelle sue precedenti pellicole. Una cosa è certa, Nolan non delude mai, neanche in un genere per lui nuovo ma che ha saputo trasformare in modo del tutto personale regalandoci, grazie anche alla tecnologia IMAX, un grande spettacolo.

Dunkirk, il cast

Il cast corale e multigenerazionale di Dunkirk è un'equilibrata carrellata tra volti noti e più volte usati da Nolan come Tom Hardy (The Revenant, Mad Max: Fury Road, Inception) e Cillian Murphy (Inception, la trilogia de Il Cavaliere Oscuro), e attori esordienti come Fionn Whitehead ed Harry Styles degli One Direction. Ruolo bellissimo quello di Mark Rylance (Il Ponte delle SpieWolf Hall), protagonista della traversata via mare;  meno rilevante ma sempre autorevole sulla scena Kenneth Branagh (MarilynHamletEnrico V), qui Capitano della Marina Militare inglese. Il cast include anche Aneurin Barnard, James D’Arcy, Jack Lowden, Barry Keoghan e Tom Glynn-Carney.

Le video interviste al cast di Dunkirk

 

Dunkirk alla 74ma Mostra del Cinema di Venezia

Nel giorno che precede l’avvio della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il 28 Agosto Warner Bros. Pictures presenterà un’esclusiva anteprima open air di Dunkirk. Con la collaborazione del Comune di Venezia, nella suggestiva cornice dell’Arsenale, si svolgerà un evento spettacolare, in cui i tre elementi chiave del film – Terra, Aria e Acqua – saranno i protagonisti di un’esperienza unica.

Dunkirk, la data di uscita in Italia

In Italia Dunkirk uscirà il 31 Agosto distribuito da Warner Bros, ci tocca aspettare quindi fino al rientro dalle vacanze estive per gustarci l'ultima fatica di Christopher Nolan. In altri Paesi, invece, è già sui grandi schermi e sta riscuotendo consenso tra il pubblico e la critica. 

Dunkirk, il trailer

 

 

Dunkirk, tutte le informazioni

  • Durata: 106 minuti.
  • Data di uscita: 31 Agosto 2017
  • Distributore: Warner Bros
gpt skin_mobile-notizie-0