1 5

Aids is Not Dead. ContestaRockHair e LILA insieme per il World Aids Day

/pictures/2016/12/02/aids-is-not-dead-contestarockhair-e-lila-insieme-per-il-world-aids-day-3714233402[3811]x[1588]780x325.jpeg Ufficio Stampa
gpt native-top-foglia-notizie
Presso il CRH HUB di Roma si è tenuto l’evento per promuovere la raccolta fondi e la sensibilizzazione all'uso del profilattico “AIDS IS NOT DEAD” ormai alla sua tredicesima edizione. PianetaDonna non poteva mancare a questo importante appuntamento.

ContestaRockHair e LILA uniti contro l’HIV

In occasione del World Aids Day che ricorre il primo dicembre,  il brand internazionale di hairstyle e la Lega Italiana per la lotta contro l’Aids hanno rinnovato la loro più che decennale collaborazione con un evento speciale che ha riunito la stampa ma soprattutto giovani abitanti della capitale e turisti da tutto il mondo al CRH HUB presso Yellow Square, l’ostello più innovativo di Roma, vero e proprio luogo di incontro tra i romani e i viaggiatori tra i 20 e i 28 anni.

Una location assolutamente non casuale, nata dalla volontà di rivolgere la campagna Aids is not dead proprio alla generazione young adult. Giovanissimi infatti anche gli influencer scelti dal marchio come ambassador.

Aids. Una questione culturale e sociale

Il contagio da HIV, in Italia come nel resto del mondo, da alcuni anni non mostra segni di rallentamento. E’ sconcertante sapere come nel 2016 sono ancora  6 milioni le persone affette da questo terribile virus, questi i dati forniti da UNAIDS & World Health Organization 2015,  e l’uso del profilattico rimane a tutti gli effetti  il principale strumento di prevenzione e protezione, nonostante i grandi progressi della ricerca. L’Aids è un nemico conosciuto solo in apparenza e spesso sottovalutato.

Spesso è l'inconsapevolezza dei reali rischi che si corrono a esporre i ragazzi e gli adulti ad un possibile contagio, mentre le donne a volte sono inibite nel chiedere al partner di vivere l’intimità in modo sicuro. Per questo motivo ContestaRockHair si è fatto portatore di una campagna di sensibilizzazione, cui è associata una raccolta fondi destinata alla più importante realtà attiva su scala nazionale, la LILA, che nel 2017 celebrerà 30 anni di impegno nella lotta contro l’AIDS.

gpt native-middle-foglia-notizie

La raccolta proseguirà poi per tutto il mese di dicembre in tutti i saloni del marchio nel mondo, tramite la distribuzione dei ContestaRockHair Condom a fronte di una donazione minima di 1€.

L’Oréal Prodotti Professionali si schiera con la ricerca

Hanno preso parte all’evento capitolino numerose realtà creative della città. Il CRH HUB è infatti un Temporary Salon che vedrà per i prossimi sei mesi una serie di attività rivolte agli under 25 e non solo.  Aids is not dead non è quindi solo una campagna, ma un’occasione di coinvolgimento, partecipazione e spettacolo. La sua rete sempre crescente include tra gli altri L’Oréal Divisione Prodotti Professionali, che da 15 anni è impegnata su questo fronte e sposa la causa con il progetto Acconciatori contro l’AIDS lanciando due campagne virali, attraverso gli hashtag #cutAIDSshort e #AIDSISNOTDEAD, nella convinzione che il dialogo e la prevenzione possano svolgere un ruolo di vitale importanza nell’arrestare la diffusione del virus.

Oltre a loro è da ricordare che l’evento è stato patrocinato dal Municipio I Roma Centro, e ha avuto il sostegno di Romaeuropa Festival, Balcony TV, Opificio in Movimento, Primo al Pigneto, Face Magazine e molte tra le più importanti crew del panorama della nightlife romana. Una dieci ore di divertimento e solidarietà che ha visto alternarsi sul palco le band dello YellowBar, performance di danza, arte e dj set all’urlo AIDS IS NOT DEAD.

gpt skin_mobile-notizie-0