1 5

Haier Italia: tra le novità anche la prima lavatrice “doppia”

/pictures/2016/07/05/haier-italia-tra-le-novita-anche-la-prima-lavatrice-doppia-4236451123[659]x[274]780x325.jpeg Ufficio Stampa
All’evento di presentazione dei nuovi prodotti di Haier Italia abbiamo scoperto il frigorifero 4 porte intelligente e di design e la prima lavatrice al mondo a due cestelli. Ecco perché ci sono piaciuti

Haier Italia Collezione 2016

Se è vero che, spesso, noi donne non abbiamo grande feeling con la tecnologia, altrettanto vero è che facciamo molto in fretta ad apprezzarla (e con tutto il cuore) quando essa ci semplifica la vita. A conquistare la nostra anima di casalinghe disperate e centrifugate da lavoro, famiglia e faccende domestiche, sono state di recente alcune novità - presentate durante uno speciale evento a cui abbiamo partecipato - da Haier, brand cinese, già leader mondiale (per il settimo anno di fila) nel mercato degli elettrodomestici, di cui sentiremo parlare sempre più spesso anche in Italia.

Tra le novità sono state presentate anche la nuova gamma di tv Haier U5000A, molto elegante con cornice ultra fine, piedini curvi in alluminio e schermo LCD in Full HD, e il nuovo smartphone L56, con sistema operativo AndroidTM 5.1, sottilissimo e leggero, dalle forme arrotondate (noi lo abbiamo visto in color gold, very chic) e già molto apprezzato da chi lo ha avuto in prova per la sua semplicità e rapidità di utilizzo, ma anche per il prezzo molto competitivo nella sua fascia, di 179 euro.

DUO di Haier: arriva la prima lavatrice doppia

Il primo vero tuffo al cuore è arrivato con la lavatrice Duo, che è la prima al mondo ad avere ben due cestelli, posizionati uno sopra l’altro per una capacità totale di 12 kg (4kg per il cestello superiore, 8 kg per quello inferiore). Un geniale raddoppio che, all’inizio, pensavamo essere dovuto al bicchiere di prosecco appena ingerito, ma che poi abbiamo verificato essere reale.

I vantaggi di questa trovata sono, a nostro avviso, molteplici, perché nello stesso ingombro (cambia solo l’altezza rispetto alle classiche lavatrici), Duo ci permette di fare due bucati diversi contemporaneamente, dividendo i sudici abiti sportivi gentilmente offerti da mariti o figli dopo il calcetto, dalla nostra biancheria, senza dover scegliere cosa lavare prima e, di fatto sveltendo un po’ il tutto. L’altra cosa intelligente è proprio che i due cestelli hanno due capacità diverse, consentendo di fare bucati più leggeri o più pesanti secondo le necessità.

Saldi Home, le proposte per l'estate 2016

Considerato che secondo alcune indagini di mercato un consumatore (potremmo anche dire una consumatrice) effettua in media 220 lavatrici l’anno, per un totale di ben 330 ore di lavaggio, il senso di tutto ciò non pare di poco conto. Un’altra caratteristica che abbiamo subito apprezzato è il super display  touch da 7’’, che permette di programmare in modo davvero intuitivo i cestelli e di personalizzare nel dettaglio i cicli (per esempio si può scegliere la durata precisa e persino il tipo di macchia da trattare), o scegliere le impostazioni di lavaggio consigliate.

Le igieniste doc esulteranno poi di fronte alla tecnologia anti-batterica (ABT®), brevettata da Haier: in pratica si tratta di un materiale azzurrino che riveste i cassettini del detersivo e le guarnizioni dell’oblò e che elimina il 99,8% dei batteri. Il trionfo del pulito, insomma, unito al risparmio, visto che Duo ci fa risparmiare il 30% di energia elettrica grazie alla classificazione A+++.

CUBE di Haier : il frigorifero bello e intelligente

Bello, alto 1,90 e molto intelligente: se non fosse un frigorifero sarebbe da sposare… L’abbiamo già scritto sui  social e lo ribadiamo qui, perché il nuovo Cube di Haier è davvero eccezionale. La cosa intelligente (oltre alla capacità netta di ben 456 lt, di cui 140 di congelatore) è che si tratta di un quattro porte e, diversamente dai classici side by side, permette di avere ripiani molto larghi (il frigo è largo 83 cm), senza il fastidioso e ingombrante divisorio nel mezzo.

Casa al mare, le collezioni 2016

In pratica potremo comodamente inserire teglie capienti o grandi recipienti senza travasarli in recipienti più piccoli, in un emozionante partita di tetris. Altra cosa che ci ha subito conquistate è il display touch frontale, dal quale si può impostare e differenziare la temperatura (da 0° C e +5°C) per i vari scomparti, in base al tipo di alimento da conservare. Per esempio il cassetto inferiore (MyZone) è una zona ad alta umidità, superiore all’80%, che può essere impostata in tre modalità: Low Humidity (per creare una zona a bassa umidità, adatta per esempio a burro o cioccolato), 0° Fresh (utile per conservare carne e pesce) e Fruits & Vegetables (ideale per frutta e verdura).

In aggiunta una funzione sul display ci consente di chiedere a Cube di impostare la temperatura di refrigerazione in base alle condizioni esterne che, ovviamente, cambiano da casa a casa e da stagione a stagione. Plus di Cube (classe A++) sono anche la tecnologia Total No Frost, che impedisce la formazione di ghiaccio e brina, e il compressore Inverter, che rende il frigorifero estremamente silenzioso (40dB).

L’innovazione vicina alla gente: la filosofia Zero Distance di Haier

Ascoltare e rispondere alle reali esigenze dei consumatori, come ci pare sia stato fatto con questi elettrodoemstici in particolare, è proprio la filosofia di Haier, come ci ha spiegato anche Nicola Mazzoli, Product Manager White Goods di Haier Italia, che ha sottolineato la convinzione secondo cui «l’innovazione è utile quando porta la tecnologia vicino alla gente». Che poi è proprio quello che ha conquistato la massaia che è in noi.

A ribadire il concetto arriverà in tv il nuovo spot Haier (molto divertente), intitolato Zero distance e che mostra proprio la vicinanza del brand alle persone, recitando «Il nostro miglior centro di ricerca è casa tua». A mostracelo in anteprima è stata Valeria Pastore, Marketing & Communication di Haier Italia, che ha commentato:

Haier accompagna le persone nella loro quotidianità e risponde ai loro bisogni, spesso anticipandoli. Per questa ragione, abbiamo deciso di comunicare non tanto su un prodotto in particolare ma piuttosto sulla filosofia che sottintende il nostro approccio con il consumatore e che noi applichiamo alla totalità delle nostre soluzioni.

gpt skin_mobile-notizie-0