1 5

Come parlare di sesso ai propri figli

Dieci consigli per affrontare con serenità l'educazione sessuale dei vostri figli, dall'età prescolare alla pubertà. Come parlare di contraccezione, malattie e rischi, ma anche delle emozioni. Per informare senza spaventare

Come parlare di sesso ai figli

Parlare di sesso ai propri figli é uno di quegli step fondamentali che una mamma e un papà devono affrontare. Anche se l'argomento può risultare difficile per qualcuno, è veramente fondamentale accompagnare i piccoli di casa in un percorso a tappe che gli sveli, in modo graduale, la bellezza, i problemi, i rischi e gli aspetti differenti della sessualità. E'importante parlare apertamente di educazione sessuale con i figli, affinché il sesso possa essere un'esperienza bella e sicura.

Innamorarsi di un uomo che è già padre: com'è amare un uomo che ha figli da un'altra donna?

Iniziare presto e con sincerità

I bambini in età prescolare possono essere messi al corrente delle prime nozioni di educazione sessuale, con una storia che li aiuti a capire il ruolo di un uomo e di una donna durante il concepimento, senza scomodare la cicogna. E' importante affidarsi ad una spiegazione semplice ma scientifica, a cui non dovete aggiungere particolari dettagli anatomici, vi aiuterà con il passare del tempo a parlare in modo corretto del sesso, senza confonderli.

Non farli sentire a disagio

Se abituate i vostri bambini a parlare di sesso e, quando sono pre-adolescenti, anche di malattie a trasmissione sessuale, rischi e pericoli, gli trasmettete sicurezza e tranquillità. In questo modo, quando loro avranno un dubbio e un problema che riguarda la sfera sessuale, si sentiranno sereni nel confidarsi con voi. Un atteggiamento colpevolizzante, pudico o punitivo favorisce solo la creazione di un clima di vergogna, a cui non corrisponde però un livello di sicurezza più alto. Se avete problemi ad affrontare da soli il discorso fatevi consigliare pure da un pediatra o aiutatevi con un libro.

Prepararli alla pubertà

Verso i 10 anni iniziate a parlare ai vostri figli dei cambiamenti fisici e ormonali a cui andranno in corso. Parlate senza tabù e con parole semplici e corrette di mestruazioni e polluzioni, spiegate cosa accade anche all'altro sesso e non dimenticate le emozioni. Senza fermarvi a una sola chiacchierata, ascoltate le domande e le curiosità che hanno i vostri figli e iniziate a parlargli con serenità.

Scindere le informazioni dai pareri

Quando parlate ai vostri figli adolescenti di sesso e contraccezione, potete benissimo esprimere, in maniera assolutamente, non punitiva ma rilassata e sincera, il vostro parere contrario rispetto al fatto che loro facciano sesso prima di una certa età. Questo ovviamente non impedirà ai vostri figli di fare le loro esperienze, ma é giusto che nel clima di serenità che tentate di creare possiate esprimere la vostra idea di cosa sia giusto o no.

Smorzare le chiacchiere

Quando parli con i tuoi figli di sesso ascolta anche quello che hanno sentito dire da amichetti o televisione. Usa eventi come la gravidanza di qualche star molto giovane per parlare dei rischi del sesso non protetto, e togli dall'orizzonte qualsiasi diceria, leggenda o esagerazione che possono aver captato in giro.

Rispondere a ogni domanda

Se un bambino, anche piccolo, ha una curiosità sul sesso è essenziale non evitare il discorso, tergiversare o azzittirlo con frasi come: "sei troppo piccolo" non farà altro che allontanarlo da voi, senza cambiare il suo desiderio di sapere certe cose.

Usare un linguaggio specifico

La tentazione di dare nomignoli, soprattutto davanti a bambini piccoli, è molto forte nelle mamme. Ma per parlare di sesso (e di salute in generale) sarebbe meglio usare termini precisi. Soprattutto quando i ragazzi arrivano alla pubertà é bene parlare loro con parole esatte (HIV, sesso orale ecc).

Non parlarne non significa non farlo

Uno dei pensieri più comodi e putroppo sbagliati di molti genitori é che, evitando di parlare di sesso o rimandando il più possibile il momento, si possa evitare ai figli di pensarci e di farlo. In realtà questo atteggiamento chiuso non farà che peggiorare le cose. Non parlare di sesso genera solo confusione nei ragazzi, aumenta i tabù e soprattutto il rischio di farlo in modo avventato, senza pensare alle conseguenze emotive e soprattutto senza conoscerne i rischi.

Spiegare cosa possono e non possono fare i vari metodi contraccettivi

Dall'età prepuberale in poi é bene affrontare il discorso della contraccezione in modo specifico. Con l'aiuto di immagini (internet o un opuscolo preso dal ginecologo) raccontate ai vostri figli (non solo alle ragazze) come si usano e a cosa servono davvero i vari metodi di protezione. E' importante che loro capiscano la differenza fra una barriera che ti protegge da gravidanza e malattie, fondamentale alla loro età, da un metodo più adatto a coppie adulte e stabili. Parlare ai vostri figli della contraccezione non li spinge a una vita sessuale precoce ma al contrario li aiuta ad averne una più consapevole e sicura.

Non spaventare, ma informare

Le tattiche del terrore non hanno mai funzionato. Parlare ai vostri figli di sesso come qualcosa di spaventoso, sbagliato e rischioso può ottenere due soli effetti, entrambi negativi. E' giusto informare i ragazzi dei rischi che si corrono, ma ricordate - e trasmettete loro - che il sesso é anche un'esperienza fisicamente gratificante ed emotivamente forte, soprattutto se condivisa con una persona a cui si tiene.

gpt skin_mobile-mamma-0