1 5

Organizzare il tuo budget con le spese per un figlio piccolo

Organizzare il tuo budget con le spese per un figlio piccolo. Come risparmiare con alimentazione, abbigliamento e tempo libero senza far mancare nulla al nuovo arrivato, ma senza esagerare con lo shopping compulsivo spesso inutile

Quando la cicogna porta in una casa un fagottino pieno d'amore spesso ne riporta indietro uno carico di soldi. Le spese quando si ha un figlio (per non parlarne di quando se ne hanno di più, per non parlare di quando si tratta di gemelli) sono uno dei veri problemi di una coppia che costruisce una famiglia. Dalle prime cure - svezzamento, salute, pannolini - alle scuole, ogni step della sua vita ha un prezzo salato. Per affrontare serenamente la nascita di un bambino e vivere senza trattenere troppo il respiro ecco alcuni consigli pratici per organizzare il budget dei figli

Innamorarsi di un uomo che è già padre: com'è amare un uomo che ha figli da un'altra donna?

CONSIGLI SALVA-BUDGET PER...

IN GENERALE

  1. Fatti prestare il necessario per i primi mesi. Se hai amici stretti o paranti che hanno avuto un figlio chiedi loro di darti, per qualche mese, il lettino, il seggiolone, il girello e tutti quei piccoli attrezzi che passato il primo anno di vita non servono a nulla ma che costano tantissimo
  2. Scambia i vestiti e i giocattoli. Organizza un baby swap-party: invita tutte le mamme o gli amici che hanno bambini con un età superiore o inferiore a quella ti tuo figlio e baratta con loro abbigliamento, libri e giochi che non servono più con quelli che serviranno a breve
  3. Inventa la stanza di tuo figlio. Impara a cucire, disegnare, dipingere, ricamare e decora nei minimi dettagli la camera del tuo piccolo. Sarà colorata, allegra, personalizzata e tu risparmierai molto
  4. Apri un libretto di risparmio intestato a tuo figlio e quando hai la possibilità deposita del denaro (doni dei parenti, soldi ricevuti ai compleanni). Quando sarà ora di andare all'univerisità il tuo ragazzo avrà già un bel gruzzoletto

ALIMENTAZIONE

  1. Allatta al seno. Se hai questa possibilità (a meno che non sia un esperienza dolorosa o che per i più svariati motivi, non sia un'opzione attuabile) finchè è possibile usa il tuo latte per nutrire i tuoi piccoli. Risparmierai in cibi e medicinali
  2. Fai da te gli omogenizzati. Frutta, verdura, carne. Fatti spiegare dal pediatra di fiducia le quantità giuste dei vari nutrienti e prepara in casa la pappa del tuo bimbo con un frullatore. A parte la fase dello svezzamento poi i piccoli di casa possono benissimo mangiare le stesse cose degli adulti e il freezer ti darà una mano a risparmiare di più

CURA

  1. Passa ai pannolini lavabili. Quelli di nuova generazione sono colorati, soffici e di varie misure. Il risparmio è veramente notevole. In alternativa inizia a comprare pannolini di varie dimensioni (o fatteli regalare da chi non ne usa più) dai primi giorni di gravidanza, in modo che dopo nove mesi ne avrai una bella scorta ammortizzando un po' la spesa
  2. Fai scorta di prodotti campione. Durante i mesi della gravidanza richiedili in profumeria e farmacia. E iscriviti sui siti dedicati alla pulizia del bambino che spesso danno in omaggio campioncini prova
  3. Usa prodotti multiuso per la pulizia del bimbo. Un'ottima pomata che serva per gli arrossamenti, l'idratazione, le punture andrà benissimo per il vostro cucciolo

ABBIGLIAMENTO

I neonati non hanno bisogno di scarpe di marca, decine di giocattoli e elettrodomestici bizzarri. Hanno bisogno solo di calore, cibo, vestiti non alla moda, un letto dove dormire e...pannolini. Focalizzati sulle spese veramente necessarie e lascia stare il superfluo. Durante i mesi della gravidanza scrivi una lista di cosa è indispensabile. Al superfluo che avanza penseranno amici e parenti.
In fatto di abbigliamento i neonati sono probabilmente gli unici a non avere gusti precisi. Approfitta di questa fortuna per comprare solo lo stretto necessario: tutine, canottiere, magliettine, bavaglini. Ci penseranno gli amici e i compleanni a regalarti vestiti fashion, carinissimi ma assolutamente inutili, considerando quanto poco durano

TEMPO LIBERO

  1. Crea tu i giocattoli. Un neonato non ha ancora subito il plagio della tv e non ti chiederà mai i Gormiti. Usa la fantasia: scatole di latta, pezzi di stoffa, e tutto quello di sicuro che hai in casa per stimolare la sua curiosità. Ai bambini non servono per forza giochi interattivi, buzz luminosi e mini computer per sviluppare l'intelligenza. La musica, i colori, le parole e l'interazione con gli adulti restano il gioco migliore
  2. L'aria aperta è gratis! Giocare in spiaggia, fare un pic nic al parco, leggere una favola su una panchina, tuffarsi in piscina. Durante la bella stagione i posti dove divertirsi all'aperto sono veramente tanti, approfittane
gpt skin_mobile-mamma-0