1 5

Galateo in ufficio: come comportarsi in un nuovo posto di lavoro

/pictures/2018/05/22/galateo-in-ufficio-come-comportarsi-in-un-nuovo-posto-di-lavoro-3401813374[989]x[411]780x325.jpeg Shutterstock
gpt
Il bon ton tra le scrivanie va oltre la semplice cortesia, ma comprende tante piccole regole che permettono di lavorare in armonia con i propri colleghi. Ecco le principali

Galateo in ufficio

La vita sociale e lavorativa si basano sui contatti interpersonali, e ovviamente, non perdonano cadute di stile o noncuranza. Infatti, l’ideale sarebbe essere sempre al meglio per poter affrontare con serenità ogni impegno personale e professionale, ma se avete appena cambiato lavoro, e vi sentite lievemente in ansia, date un’occhiata a questo utile vademecum.

Il galateo moderno: nuove regole di buona educazione

Massima igiene

La prima regola è la cura di se stessi. Di conseguenza, non fatevi cogliere con un look sciatto e trasandato in ufficio. Ricordate: no ai capelli unti, alla forfora, alle mani in disordine, all’alito pesante, al sudore evidente, e alle impurità sul viso. Evitate di mangiare aglio o cipolla, e se vi dovesse capitare, portatevi dietro delle gomme da masticare senza zucchero. Tenete in ufficio un piccolo beauty con dei prodotti cosmetici indispensabili per i ritocchi last minute.

Ricambi invisibili

Non c’è niente di peggio che presentarsi in ufficio con gli abiti macchiati. Quindi, se fate parte della categoria degli “sbadati”, portatevi dentro la borsa o in auto, qualche indumento di ricambio. Potrà esservi molto utile.

Il galateo a tavola: tutte le regole

L’abito fa il monaco

L’aspetto esteriore non è tutto, è ovvio, ma di fatto comunica molte caratteristiche della personalità. Quindi, sul lavoro, è richiesto un abbigliamento da ufficio curato, perché contribuisce a garantire la massima attenzione da parte degli interlocutori. Un tailleur o un completo elegante andranno benissimo.

Quanto alle scarpe, optate per delle calzature dal tacco basso, mentre per quanto concerne i gioielli, non indossate monili troppo appariscenti. Dovete mantenervi sul sobrio, e non scendere nel volgare. Il guardaroba intelligente? Classic & easy, ovvero formale, ma non impegnativo; i tessuti inter season, cioè adatti per tutte le stagioni; i vestiti di qualità, ma confortevoli e multifunzionali, vale a dire idonei per più occasioni, e le cinture mai banali. 

Educazione e rispetto

Durante una riunione, lasciate che il direttore fissi lo stile, e il tono delle conversazioni, ed evitate assolutamente i gesti di confidenza. Dimostrate di possedere la giusta competenza con discrezione. Evitate inoltre, di mettervi in mostra.

Cosa non fare mai

Non cospargetevi di profumo per coprire olezzi vari. Se il chewing-gum è consigliato per rinfrescare l’alito, d’altro canto non va utilizzato tutto il tempo. Non soffiatevi il naso sonoramente, e non appallottolate i fazzoletti di carta sulla scrivania. Non date mai l’impressione di essere dei perdigiorno, ma siate propositivi. Non usate i giochi su smartphone, nemmeno durante i tempi morti, perché potreste venir colti in flagrante e trasmettere l’idea che oziate a iosa. Siate gentili sia con i superiori, che con i colleghi ed evitate i gossip, soprattutto se mirate a fare carriera o a un semplice aumento dello stipendio. Inoltre, cercate di mantenere sempre altra la concentrazione, perché la distrazione non paga mai. 

Professioni più richieste, 10 lavori top in periodo di crisi

Pulizia, ordine e organizzazione

Lavorare nell’ordine conviene, perché proietta un’immagine chiara e pulita della vostra personalità. Quindi, mantenete la scrivania ben organizzata, utilizzando dei vassoi sovrapposti per risparmiare spazio. Disponete le cose che usate più spesso in modo che siano facilmente accessibili, e sistemate il computer in modo da non dovervi contorcere per usarlo. In pratica, dovete fare in modo che la postazione di lavoro sia ergonomica. E su questo, il corpo potrebbe darvi una risposta: cefalee, disturbi agli occhi, dolori al collo o alla schiena, potrebbero essere le conseguenze di sollecitazioni esterne. Non lasciate la scrivania in disordine al vostro rientro dopo le ferie. Ricordatevi di fare una pausa di movimento o di rilassamento, perché nessuna postura è consigliabile, se tenuta troppo a lungo. Variare posizioni corporee, e muoversi, sono l’unico toccasana per il benessere psico-fisico.

gpt