I nostri speciali

Festa del Cinema di Roma

1 5

7 Minuti: un cast di sole donne per parlare dei diritti dei lavoratori

/pictures/2016/10/22/7-minuti-un-cast-di-sole-donne-per-parlare-dei-diritti-dei-lavoratori-700353711[3517]x[1465]780x325.jpeg Ufficio Stampa
7 Minuti, l'ultimo film di Michele Placido, mette al centro della narrazione un gruppo di operaie costrette a prendere una difficile decisione fra paure e incomprensioni. La posta in gioco sembra essere il lavoro, ma in realtà c'è molto altro

7 Minuti Film

La Festa del Cinema di Roma 2016 ha accolto un altro regista italiano, Michele Placido. Placido torna dietro la macchina da presa per girare il suo 7 Minuti, film ispirato al testo teatrale di Stefano Massini e alla dura lotta che un gruppo di operaie francesi ha portato avanti per salvaguardare i propri diritti. 7 Minuti è una pellicola attuale e ben recitata con un cast tutto femminile notevole, sempre perfettamente nella parte.

7 Minuti, trama

Un'azienda tessile viene comprata da un colosso dell'industria francese e le operaie temono i licenziamenti. Il giorno più importante è quello dell'incontro con la nuova amministratrice delegata, durante il quale si deve chiarire il destino delle dipendenti. A rappresentare le operaie c'è Bianca che dovrà poi riferire l'offerta ad un comitato di altre 10 operaie che decideranno se accettare o rifiutare a nome di tutte le impiegate. Bianca annuncia alle colleghe che l'azienda è disposta a tenerle se accetteranno di rinunciare a 7 minuti di pausa. 7 minuti sembrano una quantità di tempo insignificante, ma rappresentano molto di più: un modo per l'azienda di verificare che le operaie siano disposte ad accettare ogni tipo di condizione pur di tenersi il lavoro. Cosa sceglieranno le 11 donne riunite in una stanza?

7 Minuti, recensione

La struttura di 7 Minuti di Michele Placido ricorda molto quella de La parola ai giurati con Henry Fonda: chiuse in una stanza, impossibilitate dal comunicare con il mondo esterno le 11 operaie devono prendere una decisione, votare sì o no all'offerta dell'azienda e se all'inizio tutte sembrano avere le idee molto chiare, i ripesamenti nell'ambito del pesante confronto non mancheranno.

Proprio come La parola ai giurati, anche 7 Minuti mantiene alto il livello della tensione fino all'ultimo minuto. Le dinamiche sociali e lavorative in cui siamo quotidianamente immerse rivivono in questo microcosmo femminile. La domanda sulla quale sono obbligate ad esprimersi è delle più difficili, perché dietro una richiesta apparentemente innocua si nasconde un pericolo ben peggiore, quello di rinunciare giorno per giorno, richiesta dopo richiesta ai propri diritti pur di avere un lavoro.

In una società come la nostra, dove chi chiede maggiori tutele o garanzie viene giudicato un ingrato, il tema portato avanti da 7 Minuti è più che mai scottante. E' giusto dire grazie per il solo fatto di avere un lavoro, quali che siano le condizioni, anzi, se le condizioni peggiorano di anno in anno? E' così sbagliato volere di più? Proprio di fronte a questi interrogativi il gruppo delle operaie si spacca: c'è chi ha troppa paura e troppo bisogno di un lavoro per poter rischiare rifiutando l'offerta e chi invece sostiene che bisogna tenere il punto, perché mollare significherebbe l'inizio della fine. Le 11 donne sono lacerate da questa divisione interna e il loro confrontarsi schietto e diretto è ciò che da al film la sua forza.

Il cast è semplicemente fantastico, ci sono i soliti volti noti (e lo dico in senso positivo) del cinema italiano, Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Violante Placido; c'è il mostro sacro Ottavia Piccolo e poi ci sono le sorprese: Fiorella Mannoia, Clémence Poésy (già, proprio l'ex Fleur Delacour di Harry Potter) bravissima, Maria Nazionale e Bailkissa Maiga, quest'ultima protagonista di un intenso monologo. Brave davvero tutte queste donne, bravo Placido per averle portate in scena e averci regalato un film che parla di tutte noi e a tutte noi.

7 Minuti, tutte le informazioni

  • Durata: 88 minuti
  • Data di uscita: 3 novembre 2016
  • Distributore: Koch Media

Tutti i film al cinema da non perdere

gpt skin_mobile-ros-0-0