1 5

A casa tutti bene: l'ultimo film di Gabriele Muccino è un inno all'imperfezione (familiare)

/pictures/2018/02/02/a-casa-tutti-bene-l-ultimo-film-di-gabriele-muccino-e-un-inno-all-imperfezione-familiare-4090606676[1354]x[564]780x325.jpeg Ufficio Stampa
A casa tutti bene racconta di quel che accade quando una famiglia apparentemente perfetta vede esplodere tutte le tensioni nascoste per il bene del quieto vivere e della "sopravvivenza". Recensione, trama, trailer e cast del nuovo film di Gabriele Muccino, nelle sale dal 14 febbraio

A casa tutti bene

A casa tutti bene è il nuovo film di Gabriele Muccino distribuito da 01 distribution, che uscirà al cinema il 14 febbraio. Se vuoi conoscere la trama e il cast completo (che sarà anche ospite a Sanremo 2018), vedere il trailer del film e leggere la nostra recensione di A casa tutti bene continua a leggere.

A casa tutti bene, la recensione

"Un film da cui non ci si può proteggere", lo ha definito Sabrina Impacciatore che ne è anche collaboratrice alla sceneggiatura, e ha ragione. "A casa tutti bene" è un film che, volenti o nolenti, ci racconta. Noi, che siamo cresciuti con il mito della famiglia grande e felice, noi che abbiamo caricato la famiglia di una tale responsabilità, quella di dover essere perfetta, da renderla infine il suo contrario.

Tutto su Luca Marinelli, Fabrizio de Andrè in Principe libero: fidanzata, altri film famosi e battute di Jeeg Robot

"A casa tutti bene" racconta questo corto circuito: un tributo a quell'idea di famiglia un po' "vintage", raccolta intorno al desco come negli anni '50, luccicante di sorrisi e amore, dove anche il figliol prodigo è accolto con amore e perdono.

La famiglia che tutti noi vorremmo, in questo film mucciniano nel più alto senso del termine, e che distruggiamo nel nostro desiderarla così ardentemente, come fa Alba riunendo tutti su una sola isola per regalarsi per un giorno il quadretto della perfezione, e finendo con il far esplodere la finta serenità che tutti faticosamente avevano costruito.

In questo film Gabriele Muccino porta agli estremi la sua visione della fragilità umana, andando a calarla nel contesto più religiosamente intoccabile per farlo, quella famiglia archetipica sulla quale per certi versi si fonda la nostra società, una famiglia che nei fatti non esiste ma che per come ci viene raccontata diventa un pesante fardello con cui confrontarci.

La famiglia, sembra dirci Muccino, non è un personaggio a sé stante ma è un insieme di persone con le proprie fragilità, frustrazioni, paure. Un insieme di persone che nel tendere a quella perfezione impossibile da raggiungere finisce con lo spezzarsi e rivelare, in maniera estrema e per certi versi violenta, tutti i propri limiti.

Un bel film, che piacerà tantissimo ai fan di Gabriele Muccino che qui ritroveranno una summa del suo percorso artistico, ma che ci farà riconoscere chi più o chi meno, tutti. Con i nostri segreti, le nostre insoddisfazioni e paure, il nostro timore di non essere adatti, di non essere abbastanza.

E in fondo, forse, se un messaggio c'è, se una "morale" è suggerita alla coscienza di chi guarda, è quella di non essere nient'altro che sé stessi, ché in fondo peggio non può andare. Essere veri è il miglior modo di vivere e rispondere alle aspettative proprie e altrui.

A casa tutti bene, il cast

  • PAOLO è STEFANO ACCORSI
  • GINEVRA è CAROLINA CRESCENTINI
  • ISABELLA è ELENA CUCCI
  • ARIANNA è TEA FALCO
  • CARLO è PIERFRANCESCO FAVINO
  • BEATRICE è CLAUDIA GERINI
  • SANDRO è MASSIMO GHINI
  • SARA è SABRINA IMPACCIATORE
  • IL SACERDOTE è GIANFELICE IMPARATO
  • PIETRO è IVANO MARESCOTTI
  • LUANA è GIULIA MICHELINI
  • MARIA è SANDRA MILO
  • DIEGO è GIAMPAOLO MORELLI
  • ALBA è STEFANIA SANDRELLI
  • ELETTRA è VALERIA SOLARINO
  • RICCARDO è GIANMARCO TOGNAZZI
  • VITTORIO è CHRISTIAN MARCONCINI
  • ANNA è ELENA MINICHIELLO
  • EDOARDO è RENATO RAIMONDI
  • CRISTINA è ELENA RAPISARDA
  • LUNA è ELISA VISARI

A casa tutti bene, trama e trailer

A casa tutti bene è la storia di una grande famiglia. Di quelle che magari si incontrano poco, ma sono "famiglia", o almeno vorrebbero esserlo. Anzi, o almeno Alba vorrebbe che fossero. Cugini, fratelli e parenti si ritrovano a festeggiare le Nozze d’Oro dei nonni sull’isola dove questi si sono trasferiti a vivere (Ischia).

Un’improvvisa mareggiata blocca l'arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro previsto in serata costringendo tutti a rimanere sull’isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti, paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine. Alla partenza niente sarà lo stesso, alcuni veli verrano squarciati e altri ricuciti, e ci ritroviamo a pensare che la famiglia, forse, non è come l'abbiamo sempre immaginata.

 

 

 

A casa tutti bene, informazioni e link utili

gpt skin_mobile-notizie-0