1 5

I 92 anni di Angela Lansbury: 5 lezioni di vita della Signora in giallo

/pictures/2017/10/16/i-92-anni-di-angela-lansbury-5-lezioni-di-vita-della-signora-in-giallo-4021917123[3706]x[1545]780x325.jpeg Getty Images
La mitica Angela Lansbury aka Jessica Fletcher compie 92 anni, celebriamola ricordando le 5 importanti lezioni che ci ha dato sull'amore (e non solo)

Angela Lansbury compie 92 anni

Ricordate i tempi in cui tornavamo a pranzo a casa? O magari quando rimanevamo sotto le coperte colpite da influenza? A farci compagnia c'era sempre lei: Angela Lansbury aka Jessica Fletcher, protagonista del mitico telefilm La Signora in giallo. Accendendo la tv ci chiedevamo in quale assurdo omicidio sarebbe rimasta coinvolta, quale dei suoi sventurati amici/conoscenti sarebbe rimasto ucciso e come Jessica avrebbe stavolta assicurato il colpevole alla giustizia. E la delusione quando scoprivamo che il protagonista della puntata era un suo scalcinato amico investigatore? Terribile.

Ecco perché i suoi primi 92 anni, che la Lansbury compie il 16 Ottobre, sono un giorno da festeggiare, per noi che almeno una volta abbiamo sognato di avere una casa nel Maine. Nessuno come la nostra Jessica è riuscito a farci divertire così a lungo e in maniera così ingenua (zero sesso, zero parolacce, zero violenza) tanto che persino le repliche del telefilm sono un cult imperdibile. La Lansbury è una delle regine della tv e noi vogliamo renderle omaggio ricordandoci le 5 fondamentali lezioni di vita che ci ha insegnato in questi anni

L'amicizia fra uomo e donna esiste, ma solo se sei vedova

Lezione numero uno, per chi ancora si facesse domande sull'amicizia  uomo - donna: esiste, ma tuo marito deve essere morto e sepolto, solo così potrai avere amici fedeli che non ci proveranno con te. Si capisce che Seth, il dottore di Cabot Cove, ha un debole per la nostra Jessica, ma non ha mai provato a sfiorarla nemmeno con la punta dello stetoscopio. Se non rientrate in questa categoria, quella delle vedove insomma, invece sapete già come va a finire.

Il grande amore è uno solo. Non risposarti mai!

Jessica una cosa l'ha capita: un marito è per sempre. O piuttosto un marito nella vita basta e avanza. Nel corso delle sue avventure riceve 2, o forse addirittura 3, proposte di matrimonio allettanti (Jessica ha solo amici ricchi, chi è sotto la soglia del benessere è sempre un giovane di belle speranze la cui carriera sta per decollare - generalmente entro la fine della puntata) ma le declina con grande signorilità tutte quante. Un Frank, figura di uomo mitica che ha avuto il buon gusto di togliersi di torno abbastanza presto e di lasciare alla nostra soldi e casa fuori, è più che sufficiente.

Se hai un amico medico e uno avvocato hai vinto

Quante volte abbiamo sentito dire ai nostri genitori che il sogno di ogni padre o madre è avere un figlio medico e uno avvocato? Jessica, non potendo avere figli, si è trovata degli amici che ne facessero le veci: c'è il già citato Seth, il dottore, e poi c'è il mitico Amos, che ok, non è un avvocato ma è comunque lo sceriffo di Cabot Cove e si sa che in questi paesi piccoli vale di più che avere l'avvocatone che arriva da New York e che nessuno si fila.

L'invidia fra donne non ha età

Se pensiamo che con il passare degli anni le occhiatacce e le frecciatine delle nostre amiche invidiose di noi per un motivo qualsiasi (amore, assenza di rughe, cosce refrattarie alla cellulite, carriera..) cesseranno, Jessica è qui per sfatare questo mito e non farci abbassare la guardia, del lei ci ha quasi rimesso la pelle! Ricordate la perfida Eudora? Ecco il reminder: scrittrice coetanea di Jessica, cercò di avvelenarla con una mela (che originale!) perché la Fletcher vendeva millemila copie in più, mentre i suoi gialletti li usavano al porto di Cabot Cove per incartarci il pesce. Siamo avvisate: anche l'innocente vecchietta vicino a noi potrà cercare di farci lo sgambetto perché rosica, certe cose non passano!

Guarda sempre il bicchiere mezzo pieno (anche se dentro ci galleggia un cadavere)

Questa è una lezione di vita essenziale, a cui ripensare quando crediamo che sulla Terra e lassù nessuno ci ami: ciò che sembra una sfiga può rivelarsi la nostra arma vincente. Jessica Fletcher nella migliore delle ipotesi ha tanti amici sfortunati, muoiono come mosche, ma su questi eventi tragici ci ha costruito una fortuna! Cinismo? Noi parleremmo piuttosto di savoir vivre. Se si fosse fermata a piangere sulla prima lapide la Signora in giallo non avrebbe mai sfondato nell'editoria (e avrebbe fatto meglio a prendere casa con il custode del cimitero), ma lei ha tirato dritto è ha reso questa moria un affare profittevole: imitiamola!

 

gpt skin_mobile-notizie-0