gpt
gpt
gpt
1 5

Babbo Natale: fra tradizione e leggende natalizie

/pictures/2016/11/04/babbo-natale-fra-tradizione-e-leggende-natalizie-750518689[4638]x[1934]780x325.jpeg Shutterstock
gpt

Babbo Natale è uno dei simboli delle feste: vestito di rosso con il caratteristico cappello con il pom pom, Babbo Natale porta i regali ai bambini aiutato dai suoi infaticabili elfi. Dalla letterina alla vera storia di Babbo Natale, ecco quel che c'è da sapere

Babbo Natale

Il Natale non sarebbe lo stesso senza la figura più simpatica e affettuosa di tutte le feste: Babbo Natale. Il suo abito rosso orlato di bianco, gli stivali neri e lucidi, la cinta con la fibbia d'oro, ma soprattutto il cappello con il pom pom bianco, la folta barba e i sottili occhiali dorati da simpatico vecchino ne fanno l'immagine immediatamente riconducibile alle feste di Natale. Oltre al suo aspetto paffuto e dolce, Babbo Natale è amato soprattutto dai bambini perché la Notte di Natale porta tanti piccoli pacchetti sotto l'albero, sono meravigliosi regali pronti per essere scartati alla mezzanotte o la mattina presto. Si dice che ad aiutarlo in questo difficile compito siano gli elfi che abitano con Babbo Natale e che costruiscono i giocattoli e quindi li caricano sulla slitta. Ogni bambino sogna di incontrare un giorno Babbo Natale, magari di sorprenderlo mentre mangia il biscottino che gli ha lasciato come ringraziamento, o mentre beve il latte caldo, ma Babbo Natale è attentissimo a non farsi scoprire. Ecco perché tante mamme e tanti papà, pur di esaudire questo dolce desiderio dei più piccoli, sono pronti a travestirsi da Santa Claus la sera della Vigilia per dare loro l'impressione di aver conosciuto il vero Babbo Natale!

La lettera a Babbo Natale

La letterina a Babbo Natale è un classico della tradizione. Naturalmente è necessario aiutare i bambini più piccoli nella fase della scrittura, lasciando che sia un adulto a scrivere la lista di desideri del bambino. Quando i bambini non sanno ancora scrivere la lettera a Babbo Natale può diventare un simpatico e colorato lavoretto: possiamo disegnare i doni desiderati invece di scriverli, oppure possiamo chiedere al nostro bambino di decorare la lettera che abbiamo scritto con delle cornicette, un disegno di Babbo Natale sulla slitta, una renna: si può scegliere fra i tanti simboli del Natale quello che amiamo di più. Agli angoli della lettera, ad esempio, è possibile disegnare foglioline di agrifoglio o pungitopo con bacche rosse, aggiungendo qualche tocco qua e là con un pennarello dorato e della porporina. Sapevate che la lettera a Babbo Natale si può spedire? Esiste infatti un vero e proprio indirizzo al quale inviarla, eccolo qui:

Babbo Natale
Joulupukin Pajakylä - Circolo Polare Artico
96930 Napapiiri
Finlandia

Il nostro consiglio è di fare comunque una copia della lettera originale per poterla conservare come ricordo, evitando che si perda completamente. Ritrovare ad anni di distanza le lettere scritte a Babbo Natale quando eravamo piccoli può essere davvero una bellissima sorpressa, anzi, un perfetto regalo di Natale apprezzato anche e soprattutto dai più grandi.

Le renne di Babbo Natale

Compagne infaticabili di Babbo Natale insieme agli indaffaratissimi elfi, sono senza dubbio le simpatiche renne. Le renne hanno il compito di traghettare la slitta di Babbo Natale la notte fra il 24 e il 25 dicembre, guidandolo nei cieli e facendo in modo che egli possa giungere in tutte le case dei bambini senza lasciare deluso nessuno. Proprio per questa ragione le renne sono dotate di un formidabile istinto, ma non sono solo le stelle e la loro bussola interiore a guidare la slitta di Babbo Natale. La strada nel cielo, infatti, è illuminata proprio dal capo della squadra di renne di Santa Claus: Rudolph o Rodolfo, che con il suo naso rosso, colore tipico del Natale, lo porta in giro per il mondo. Quante sono le renne di Babbo Natale? Le renne in tutto sono 9 e i loro nomi sono tradotti nelle varie lingue del mondo per renderli semplici per i bambini, ecco quindi l'elenco dei nomi delle renne in italiano:

  1. Rodolfo
  2. Saetta
  3. Ballerino
  4. Schianto
  5. Guizzo
  6. Cometa
  7. Cupido
  8. Tuono
  9. Lampo

Forse non lo sapete ma secondo la leggenda le renne di Babbo Natale erano inizialmente 8, Lampo è stata aggiunta in seguito. La prima apparizione delle renne di Babbo Natale è nella poesia A Visit from Saint Nicholas attribuita a Clement Clarke Moore. Rudolph o Rodolfo, la renna dal naso rosso, guadagna invece la sua storia nel 1939, quando appare in un racconto di Natale ad opera di Robert L. May. E' proprio in questa storia che scopriamo come Babbo Natale ha scelto Rudolph per la sua peculiarità, un luminoso naso rosso, per illuminare la via la notte di Natale.

La casa di Babbo Natale

Dove si trova la casa di Babbo Natale? Verrebbe naturale rispondere in Lapponia, del resto sempre verso Nord punta l'indirizzo ufficiale, ma la verità è che esistono case di Babbo Natale in giro per il mondo e naturalmente anche in Italia. Per quanto strano questo possa apparire, la disolocazione della casa di Babbo Natale in più luoghi permette a tantissimi bambini di visitare l'abitazione dell'amatissimo vecchietto. La gita alla casa di Babbo Natale è infatti una tipica attività delle feste, si parte in compagnia dei bambini e gli si regala una giornata magica immersi nell'atmosfera natalizia. La più grande emozione per i piccoli è sedersi sulle ginocchia di Babbo Natale e raccontargli quali sono i regali che essi vorrebbero trovare sotto l'albero. C'è la casa di Babbo Natale di Roma, ma un'altra abitazione di Babbo Natale è a Montecatini, sicuramente queste due case di Santa Claus sono più semplici da raggiungere per chi vive in Italia. Oltre a queste due case di Babbo Natale in Italia, la più famosa dimora di Santa Claus è certamente quella che si trova a Rovaniemi, al Circolo Polare.

Le immagini di Babbo Natale più belle

Esitono tantissime immagini di Babbo Natale a cui ispirarsi per decorare la casa e per disegnare splendidi biglietti di auguri. Ci sono tante foto d'epoca nella nostra gallery fotografica, che in un romantico bianco e nero ci raccontano cosa fa Santa Claus con le sue renne. Delizioso anche il Babbo Natale sulla slitta realizzato utilizzando i Lego, o ancora Babbo Natale in legno. Di Babbo Natale si possono utilizzare immagini unicamente del viso, è molto iconico il volto di Babbo Natale grazie al cappello rosso e alla barba bianca, oppure immagini che riproducano interamente la silhouette di Babbo Natale, spesso disegnato anche con il sacco piendo di regali. Stampando queste immagini si possono realizzare belle decorazioni per la casa, come ad esempio un pacco regalo con la barba di Babbo Natale veramente originale e colorato.

Nelle foto della nostra gallery tutte le immagini più belle di Babbo Natale

gpt

Video su Babbo Natale

I video su Babbo Natale sono veramente moltissimi. Una parte di questi video vede Babbo Natale protagonista con barba e cappello, altri sono invece video tutorial che ci spiegano come realizzare un Babbo Natale con diverse tecniche: uncinetto, pasta di zucchero e con qualche golosa ricetta.

Video su Babbo Natale su Youtube

  • Santa Claus arriva in un villaggio innevato | VIDEO
  • Intervista a Babbo Natale | VIDEO
  • Le renne di Babbo Natale in Lapponia a Rovaniemi | VIDEO
  • Il messaggio di Babbo Natale dalla Lapponia | Video
  • Santa Claus resta incastrato nel camino | VIDEO
  • Le cadute spettacolari di Babbo Natale | VIDEO

Video su Babbo Natale per Bambini

  • Alla scoperta di Babbo Natale | VIDEO
  • The Santa Claus Song | VIDEO
  • Babbo Natale (Walt Disney) | VIDEO

Video tutorial su Babbo Natale

Babbo Natale da colorare

Un'attività molto divertente nel periodo di Natale è realizzare tante sagome di Babbo Natale da appendere in giro per la casa. Ci si può far aiutare dai bambini, disegnando o stampando da internet delle immagini di Babbo Natale che si possono poi colorare in diversi modi. Le tempere, ad esempio, si rivelano molto adeguate per colorare disegni di Babbo Natale: bastano il rosso e il rosa, appena due colori, e un tocco di celeste nell'occhio per poter colorare tutta la figura. Per quanto riguarda i pennarelli, li consigliamo soprattutto in caso di disegni da colorare non troppo grandi, il pennarello lascia infatti diversi segni sui tratti lungi e l'effetto finale potrebbe non essere dei più soddisfacenti. Babbo Natale colorato e da colorare può essere creato anche in cucina, tanto con la pasta di zucchero che con la pasta di sale grazie ai coloranti alimentari o all'impiego di frutta rossa.

Il cappello di Babbo Natale

Cosa sarebbe Babbo Natale senza il suo cappello? Un'idea veramente deliziosa per Natale è realizzare un meraviglioso cappello di Babbo Natale, in stoffa o all'uncinetto, da regalare ai nostri ospiti. La lavorazione del cappello di Babbo Natale è molto semplice, del resto si tratta di un cono rosso con l'orlo e il pon pon bianco, ma l'effetto finale è di grande allegria. A seconda della dimensione che prende il nostro cappello di Babbo Natale, può essere utilizzato per scopi diversi. Quando il cappellino è molto piccolo può trasformarsi in una simpatica idea regalo per un amico, oppure, se abbiamo tempo di realizzare diversi cappellini, possiamo utilizzarli come segnaposto alla cena o al pranzo di Natale.

La storia di Babbo Natale

Qual è la vera storia di Babbo Natale? In realtà esistono due diverse storie, una per i bambini e una, decisamente storica, perfetta per gli adulti. La storia di Babbo Natale per bambini racconta di un signore che vive in Lapponia in compagnia dei suoi elfi e che trascorre il suo tempo costruendo giocattoli e leggendo le letterine inviate dai bambini di tutto il mondo. C'è però un'origine storica di Babbo Natale e per raccontarvela dobbiamo tornare indietro nel tempo, ai primi secoli della cristianità. La figura di Babbo Natale prenderebbe infatti spunto da San Nicola, il vescovo di Mira, una città asiatica. La sua fede venne messa a dura prova dalle persecuzioni romane, ma non si piegò mai e sopravvisse anche ai duri anni di prigione fino a quando, nel 313, l'editto di Costantino che permetteva la libertà di culto non entrò in vigore. Nella sua vita San Nicola fu un uomo buono e si occupò soprattutto dei bambini. Alcune storie raccontano addirittura che il santo riuscì a resuscitarne tre morti in seguito ad un atroce delitto. La sua morte ebbe luogo il 6 dicembre e quella giornata gli fu dedicata. In molte città e zone dell'Europa del Nord era proprio San Nicola a consegnare i regali ai bambini il 6 dicembre. A seguito della riforma protestante però, che aboliva l'adorazione dei santi, si decise di spostare la tradizione dei regali al 25 dicembre, affidando il compito della consegna dei doni a Gesù Bambino. In molte tradizioni tuttavia Nicola dava una mano al piccolo a portare i regali. La scoperta dell'America e la conseguente migrazione che ne seguì fece in modo che San Nicola, o Santa Claus, arrivasse oltreoceano. Intorno all'800 Santa Claus/Babbo Natale divenne protagonista di numerosi racconti che contribuirono a fornirne un'immagine sempre più precisa e una storia sempre più articolata.

Le canzoni di Babbo Natale

Perché Natale sia veramente Natale c'è bisogno di musica e questo significa tante canzonicine da cantare sul tema di Babbo Natale. Quali sono le più famose? Oltre alla classica Jingle Bell, di cui esiste anche la versione Jingle Bell Rock, possiamo inserire nella nostra compilation natalizia anche Santa Claus is coming to town e Alla scoperta di Babbo Natale. Quest'ultima probabilmente la ricorderete come sigla tv dell'omonimo cartone animato degli anni '80 - '90 ambientato proprio nel villaggio di Babbo Natale.

Canzoni su Babbo Natale più belle in italiano e in inglese con video e testo

Il disegno di Babbo Natale

Realizzare un disegno di Babbo Natale non è complicato, in molti casi possiamo utilizzare proprio le immagini di cui vi abbiamo parlato prima per tratteggiare un disegno di Babbo Natale originale e colorato. L'importante è ricavare una silhouette di Babbo Natale, poi potremo colorarla con la tecnica che preferiamo, dai pennarelli alle tempere, aggiungendo magari dettagli particolari per personalizzare il nostro disegno natalizio.

Il villaggio di Babbo Natale

Il nome del Villaggio di Babbo Natale è Rovaniemi e si trova in Lapponia vicino al Circolo Polare Artico. La Lapponia è una splendida regione della Finlandia dove è possibile osservare il fenomeno dell'Aurora Boreale, un vero e proprio sogno. Rovaniemi è la città più importante della Lapponia, si tratta di una città molto moderna e per questo è probabile che Babbo Natale abiti fuori città, dove le renne e gli elfi possono giocare insieme.

Babbo Natale esiste

E' normale che i bambini comincino a dubitare ad una certa età dell'esistenza di Babbo Natale. Per mantenere viva la magia bisogna quindi dimostrare che Babbo Natale esiste e offrire loro delle prove convincenti. Un'idea è quella di imbucare veramente la lettera di Babbo Natale, un'altra soluzione può essere portare i bambini a visitare una delle case di Santa Claus che si trovano anche in Italia. E poi c'è la classica prova biscotto: lasciate la notte della Vigilia dei biscotti e del latte per Babbo Natale e poi fateli trovare smangiucchiati la mattina dopo.

Babbo Natale sexy

Babbo Natale è da sempre una figura allegra, dolce, legata all'essere bambini e all'iconografia più classica e vintage del Natale, con quel costume che non vuole ribellarsi al cambiare delle mode e rimane indenne mentre passano gli anni e le tendenze, ma lui rimane iconico e sempre uguale a sè stesso. Nulla ci vieta però di virare le tradizioni verso versioni più piccanti e sensuali del costume natalizio sia per lui che per lei, allora via libera all'intimo sexy per Natale e Capodanno, ma anche ai veri e propri costumi da Babbo e Babba Natale sexy

La moglie di Babbo Natale

Vi siete mai chiesti se Babbo Natale abbia o meno una moglie? Ebbene sì, anche Babbo Natale è sposato e sua moglie si chiama Margaret. E' proprio la moglie di Babbo Natale che aiuta il nostro caro vecchietto ad organizzarsi per la notte del 24 dicembre: Margaret legge le lettere dei bambini, è molto veloce e contribuisce anche all'educazione dei piccoli elfi che aiutano Babbo Natale a confezionare i regali che finiranno poi sotto l'albero.

/var/www/orion/src/Orion/FrontendBundle/Resources/views/Templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
gpt
gpt skin_mobile-cucina-0-0