1 5

Come proteggere i nostri dati sensibili su Facebook

/pictures/2018/03/21/come-proteggere-i-nostri-dati-sensibili-su-facebook-426102388[1247]x[520]780x325.jpeg iStock
Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica, sempre più persone vogliono essere sicuri di non regalare i propri dati sensibili su Facebook. Ecco come starci attenti e quali strategie utilizzare

Dati su Facebook

Avrai certamente letto in questi giorni sui giornali della polemica che riguarda Cambridge Analytica e i dati da questa venduti per motivi elettorali. I dati, in particolare, erano stati raccolti attraverso un test su Facebook, e poi rivenduti per profilare politicamente utenti e amici degli utenti coinvolti, per un totale di milioni di utenti Facebook. La faccenda ha determinato un grosso allarme, soprattutto per la privacy dei coinvolti. Vediamo quindi come cercare di proteggere il più possibile i dati dei nostri account di Facebook, seguendo i consigli del noto sito Buzzfeed.

Come proteggere i miei dati su Facebook

L'uso di Facebook

Innanzitutto ci sono dati che non possiamo "non fornire" a Facebook, poiché registrandoci abbiamo acconsentito a che la piattaforma potesse tracciare alcuni dei nostri comportamenti come like, visione dei video, share. Quindi cerchiamo di usare Facebook, Whatsapp e Instagram (sono tutti di Facebook) in maniera consapevole.

Usciamo da Facebook prima visitare altri siti

Quando sui siti e le pagine fuori da Facebook vedete dei bottoncini del social network, come "mi piace" e "condividi", anche in quel momento Facebook sa quello che stai facendo sul sito. Succede perché molti siti incorporano uno scrpit di nome Pixel: a volte, è sul sito anche se non si vede nessun bottone. Per evitare di raccontare a Facebook che siti frequenti, quindi, esci dal social prima di navigare, cancella la cache o naviga con il tuo browser in incognito.

Come controllare su Facebook che dati "prendono" le app di terzi

Nel caso di Cambridge Analytica i dati raccolti e venduti erano stati "presi" da un test di personalità, come tanti ne abbiamo fatto nel corso della nostra "vita" su Facebook. Ogni volta che autorizziamo un'app ad accedere al nostro profilo, stiamo dando accesso ai nostri dati. Per controllare quindi se ci sono app che usano i nostri dati, bisogna cliccare qui e controllare tutte le app, cancellando quelle che non usiamo o che usano dati che non vogliamo divulgare a terzi.

Sempre nella stessa sezione, l'ultimo quadrato (dove dice "App usate dagli altri") riguarda le informazioni nostre che i nostri amici possono "condividere" con altre app quando le usano: meglio deselezionare tutto. Infine, se non volete condividere con Facebook la vostra posizione, aprite le "impostazioni" del vostro cellulare, scorrete per cercare "app", selezionate Facebook quindi togliete "La tua posizione" dalle possibilità. In questo modo controllerete anche tutti i dati che "fornite" alle altre app sul telefono. Meglio dare una controllata a tutte, per sicurezza.

gpt skin_mobile-notizie-0