gpt skin_web-notizie-0
gpt strip1_generica-notizie
gpt strip1_gpt-notizie-0
1 5

Mostre in Italia Estate 2018: tutte le più belle da vedere

/pictures/2018/06/13/estate-2018-tutte-le-mostre-da-vedere-in-italia-2372273937[1987]x[828]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-notizie

Per chi nei prossimi mesi vuole andare alla scoperta del nostro Bel Paese, ecco tutte le mostre da non perdere, in programma in tutta Italia per l'Estate 2018

Mostre Italia Estate 2018

Mai smettere di esplorare e di vedere luoghi pieni di storia anche d’estate quando il caldo invita solo al riposo. Se non amate passare ore ed ore sdraiate sulla spiaggia ma avete l’anima della ricercatrice del bello, il Bel Paese propone tante mostre. Per il vostro taccuino di viaggio, potete pensare a delle tappe ad hoc per scoprire luoghi ed opere d’arte incantevoli. Vediamo allora tutte le città con le loro mostre per un tour in giro per lo stivale.

Il World Masterpiece Theater

Al centro della mostra un ciclo di cartoni animati giapponesi che hanno debuttato in Italia tra gli anni '70 e '90 rivoluzionando il linguaggio narrativo e la fantasia di generazioni di bambini. Da Heidi, creato da Isao Takahata e Hayao Miyazaki nel 1974 a Marco, dagli Appennini alle Ande (1976), tratto dal libro Cuore. Da Anna dai capelli rossi (1979), passando per Tom story (1980), tratto da Le avventure di Tom Sawyer a Flo, la piccola Robinson (1981), fino a Là sui monti con Annette (1983). Solo per citare alcuni delle più note anime giapponesi del World Masterpiece Theater, basate sulla letteratura occidentale per ragazzi e omaggiate anche dagli album di figurine dedicati, ormai introvabili. Per tutti gli appassionati di manga, e non solo.

  • Dove: Museo della figurina, Modena
  • Quando: Fino al 22 luglio 2018
I libri più belli dell'Estate 2018 da portare in vacanza

Non solo 007 – I ciak sul Garda

Ludovic Maillet e Franco Delli Guanti, curatori della mostra “Non solo 007 – I ciak sul Garda” propongono un viaggio tra i film girati dagli anni Venti ad oggi sul lago di Garda, partendo dall’ultimo in ordine di tempo. L’applauditissimo “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino. Protagonista anche il Benaco nella scena del ritrovamento archeologico, girata tra il Parco delle Grotte di Catullo e la spiaggia Giamaica. Tra foto, documenti e locandine originali la rassegna racconta i set cinematografici, come la nave del kolossal Ulisse di Mario Camerini che arrivò all'idroscalo di Desenzano, ormeggiata e ribattezzata “Circe”, che diede il via su quello stesso specchio di lago ad uno studio di posa e poi a vari capannoni costruiti ad hoc per girare gli interni di alcune pellicole.

  • Dove: Galleria Civica Craffonara, Riva del Garda
  • Quando: Dal 7 Luglio al 1 Agosto 2018

Star & Starlette – I miti del cinema dagli anni ’50

Sempre sul Lago di Garda, spostandosi di pochissimo, potete fare un salto a Desenzano e continuare il vostro tour all’insegna della settima arte per vedere la mostra fotografica dedicata alle dive del cinema dagli anni ’50 ad oggi. Attrici bellissime del passato come Brigitte Bardot, Sophia Loren, Kim Novak, Gina Lollobrigida, Virna Lisi, Audrey Hepburn, Claudia Cardinale. Più di 200 opere che ritraggono interpreti e icone uniche nel mondo dorato del cinema.

  • Dove: Palazzo Todeschini, Desenzano del Garda
  • Quando: Fino al 12 luglio

Gaetano Pesce - il tempo multidisciplinare

L’artista, designer e architetto Gaetano Pesce che da anni risiede a New York e spazia anche nel mondo della moda, dei gioielli e della musica, firma “Il tempo multidisciplinare”, una rassegna raccoglie più di 200 opere realizzate in 60 anni di carriera. Tra progetti architettonici, modellini di sedie, disegni, lampade con messaggi concettuali. Per un allestimento antologico davvero creativo, curato dallo stesso geniale autore.

  • Dove: Palazzo della Ragione, Padova
  • Quando: Fino al 23 settembre

Moda e Modi. Stile e costume in Italia 1900-1960

Un viaggio nella moda per una mostra che percorre, tra vestiti d’epoca, accessori e oggetti la vita in Italia nel secolo scorso. Una rassegna che racconta l’evoluzione del costume: dalle morbide linee della Belle Époque a quelle più castigate degli anni ‘40 fino alla colorata creatività degli anni ‘50 e ’60. Un percorso che descrive lo stile unico italiano, non solo da un punto di vista modaiolo. Accanto agli outfit anche immagini, dipinti, foto vintage ed oggetti, come grammofoni e radio efficaci strumenti di comunicazione.

  • Dove: Basilica di San Francesco, Arezzo
  • Quando: Fino al 4 novembre

"Clumsy and Milky: encoding the last quarter of a pose" di Michele Gabriele

Al centro della mostra dell'artista milanese un interrogativo quanto mai moderno ed attuale, ovvero come reagisce l’arte alla rivoluzione dei linguaggi di comunicazione e all’ascesa del nuovo cerimoniale digitale. L’allestimento presenta un percorso di opere inedite e patinate: sculture che vivono costantemente in posa, ossessionate dalla necessità di mostrare sempre il loro profilo migliore e intente ad ammiccare lo spettatore. Originale e innovativa la personale di Gabriele diventa un’esperienza interessante, da vivere e provare.

  • Dove: White Noise Gallery, Roma
  • Quando: Fino al 27 luglio 2018

Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino

Prenotate un viaggio in una delle regioni più belle d’Italia tra chiese, pievi, eremi ed abbazie e avrete anche la possibilità di vedere una grande mostra in Umbria. Luoghi suggestivi dove arte e bellezza si incontrano. La rassegna, infatti, si terrà nei comuni di Trevi, Montefalco, Spoleto e Scheggino, quattro cittadine bellissime. In esposizione 70 dipinti di artisti, spesso anonimi, a fondo oro su tavola, sculture lignee policrome e miniature, che raccontano l’Italia del primo Trecento. I visitatori potranno ammirare per la prima volta i due dossali esposti nell’appartamento di rappresentanza del Papa, entrambi provenienti da Montefalco e il riavvicinamento del Trittico con l’Incoronazione della Vergine del Maestro di Cesi e il Crocifisso con Christus triumphans dipinti entrambi per il monastero di Santa Maria della Stella di Spoleto, che finalmente dall’inizio dell’Ottocento, torneranno insieme.

  • Dove: In giro per l’Umbria
  • Quando: Dal 24 giugno al 4 novembre 2018

Manifesta 12 Palermo

La biennale nomade europea d’arte contemporanea quest'anno ha scelto la meravigliosa Sicilia. Tra una granita di gelsi e un cannolo, chi sarà in vacanza in questo incantevole luogo non può perdersi le mostre multidisciplinari, gli eventi collaterali, gli incontri, le proiezioni e le presentazione dei progetti creativi in 15 spazi di Palermo. Dall’Orto Botanico a Palazzo Butera. Musica, arte e performance accompagneranno il pubblico per tutta l’estate e non solo.

  • Dove: Sedi varie, Palermo
  • Quando: Fino al 4 novembre 2018

Henri Cartier-Bresson. Landscapes/Paysages

In collaborazione con Magnum Photos International, la mostra presenta 105 immagini in bianco e nero, personalmente selezionate da Henri Cartier-Bresson, scattate tra gli anni Trenta e gli anni Novanta fra Europa, Asia e America. “L’occhio del secolo”, come era stato soprannominato Cartier-Bresson, cattura oggetti animati e in modo particolare concentra il suo sguardo sull’ambiente, tanto che si può parlare di Paesaggio della Natura e Paesaggio dell’Uomo. Studia alberi, nebbia, tetti, risaie, scale, ombre. Tra rigore e talento, la mostra regala in una fotografia un immagine immensa di spazio.

  • Dove: Forte di Bard (Aosta)
  • Quando: Dal 17 giugno al 21 ottobre 2018

Robert Doisneau – Pescatore d’immagini

Al fotografo francese, considerato uno dei più importanti e celebrati del Novecento, è dedicato questo percorso immaginifico. Con una selezione di 70 immagini black and white che ripercorrono il suo universo creativo. Un viaggio tra le sue opere in mostra e tra iconiche foto come Le Baiser de l'Hôtel de Ville, Les pains de Picasso, Prévert au guéridon. Il percorso si apre con l’autoritratto del 1949 e ripercorre i suoi soggetti prediletti, i parigini: le donne, gli uomini, i bambini, gli innamorati e gli animali. La mostra diventa un’immersione nella meravigliosa capitale francese, tra i giardini di Parigi. E all’improvviso ci si trova lungo la Senna, passeggiando per le strade del centro, bevendo un caffè in un bistrot.

  • Dove: Palazzo delle Paure, Lecco
  • Quando: Dal 23 giugno al 30 settembre 2018

México, La pittura dei grandi muralisti e gli scatti di vita di Diego Rivera e Frida Kahlo

Appartenenti alla collezione di Alvar Carrillo Gil e di sua moglie Carmen Tejero, arrivano a Genova 70 opere di tre grandi artisti esponenti della pittura muralista, una delle correnti più importanti del XX secolo: José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros, così famosi da essere chiamati “los tres grandes”. La collezione si compone di olii e disegni che testimoniano l’impegno politico con un compendio dedicato agli intrecci tra le loro vite e quelle dell’artista Frida Kahlo e Diego Rivera, che furono protagonisti assoluti di quella stagione artistica e storica.

  • Dove: Palazzo Ducale, Genova
  • Quando: Fino al 9 settembre 2018
gpt native-bottom-foglia-notizie
gpt inread-notizie-0
gpt skin_mobile-notizie-0