1 5

Serie tv inverno 2017: ecco tutte le novità di Netflix, Amazon e Sky!

/pictures/2017/01/04/serie-tv-inverno-2017-3054063759[3635]x[1516]780x325.jpeg
Quali sono le serie che ci appassioneranno nel 2017? Ecco le nostre preferite fra le serie tv dell'inverno 2017 da non perdere

Serie tv inverno 2017

Anche il 2017 promette l’arrivo di grandi storie, raccontate dalle nuove serie tv che stanno per sbarcare sul piccolo schermo e sul catalogo di Netflix Italia. ‘Prodotti’ di entertainment che in pochi anni sono diventati degli appuntamenti imperdibili.

Raffinate, intriganti e curate nei minimi dettagli hanno lasciato spazio all’immaginazione, rapito cuore e mente anche grazie alle interpretazioni di grandi celebrità. L’anno 2016 si è chiuso con il successo di ‘Westworld’, ‘The Young Pope’ e ‘Narcos’, solo per citarne alcune. Show innovativi che ci hanno entusiasmato e catturato fino all’ultimo episodio. E visto che proprio non riusciamo a farne a meno, vediamo le new entry per questo inverno 2017 (sapendo già che presto arriverà Twin Peaks e in autunno The Crown)

“Una serie di sfortunati eventi”, 13 Gennaio 2017 su Netflix

Tratta dal ciclo di romanzi di Lemony Snicket è l’attesissima ‘Una serie di sfortunati eventi’ sia per la storia, che dopo il film culto del 2004 interpretato da Jim Carrey, approda su Netflix, sia per il protagonista Neil Patrick Harris (“How I Met Your Mother”), che impersonerà il cattivissimo Conte Olaf di Lemony Snicket.

Fissato con i travestimenti e deciso a rubare il patrimonio degli orfani Baudelaire. In un'atmosfera stile Tim Burton la serie in 10 episodi narra le vicende dei tre orfani Baudelaire – Violet, Klaur e Sunny – che tentano di scappare dalle grinfie dello zio Olaf che cerca di assassinarli per metter mano all’eredità di famiglia. Nel cast anche Joan Cusak, Louis Hynes, e Malina Weissman.

“Sneaky Pete”, 13 gennaio su Amazon Prime

Cosa vedere su Amazon Prime Video? Scritta da David Shore, già creatore di “Dr. House”, e prodotta da Graham Yost e Bryan Cranston la serie tv originale Amazon ha al centro dello storia tanti segreti e bugie. Protagonista è Marius, interpretato da Giovanni Ribisi, che uscito di galera cerca di salvarsi da un gruppo di gangster che aveva imbrogliato e derubato.

Per la sua fuga decide di assumere l’identità del suo compagno di cella, Pete, e di andare dalla famiglia di lui che non sospetta nulla e lo accoglie con affetto e amore. L’inganno però rischia di trascinare Marius in un mondo che è ancora più pericoloso rispetto a quello che ha lasciato. Nel cast anche Margo Martindale, Marin Ireland, Peter Gerety, Libe Barer, e Shane McRae.

“Killing Reagan”, 17 gennaio su National Geographic

Tim Matheson, che ha già fatto l'inquilino della Casa Bianca nella serie “The West Wing”, e la stacanovista Miranda di “Sex and the City”, Cynthia Nixon, vestiranno i panni dell’ex presidente Ronald Reagan e della bella consorte Nancy Reagan.

La Nixon è splendida nei tailleur che resero immortale la first lady, come quelli rosso Reagan, creato apposta per omaggiarla. Prodotto da Ridley Scott e tratto dall'omonimo libro di Bill O’Reilly, “Killing Reagan” ricostruisce l'attentato al presidente degli Stati Uniti e racconta l’abilità oratoria e comunicativa del primo presidente attore. Fantastici i protagonisti e lo loro interpretazioni davvero regali.

“Atlanta”, dal 19 gennaio su Fox

Scritta e interpretata dal comico americano Donald Glover è tra le serie più interessanti e originali dell’anno. Da non perdere assolutamente. Racconta la storia di Earn che vive ad Atlanta, ha una figlia e pochi soldi. Ad un certo punto si improvvisa agente di suo cugino Paper Boi, che si è fatto notare come rapper.

Insieme formano un’assurda e improbabile coppia. È una serie ricca di dialoghi brillanti, ed è diversa dalla maggior parte delle altre comedy . Parla di questioni razziali, di integrazione e discriminazioni di genere, delle difficoltà economiche dei giovani della classe media americana e prende in giro gli stereotipi della società, senza retorica.

“Madoff”, 28 gennaio su Sky Cinema Uno HD

La storia del più grande truffatore del secolo, ai vertici della finanza, diventa una miniserie. Il premio Oscar Richard Dreyfuss è Bernie Madoff, il finanziere newyorchese condannato nel 2009 a 150 anni di prigione per una frode da 265 miliardi di dollari. Lo show tratto dal libro “The Madoff Chronicles” di Brian Ross e presentato al Roma Fiction Fest 2016, racconta la vita, dall’ascesa alla definitiva caduta, dell’ex re di Wall Street, il suo rapporto con la moglie Ruth, interpretata da Blythe Danner, (la madre di Gwyneth Paltrow), e con i figli. Dreyfuss offre una prova intensa e convincente.

“Santa Clarita Diet”, dal 3 febbraio su Netflix

Anche l’ex bambina prodigio di E.T., Drew Barrymore, fa il suo debutto sul piccolo schermo con una serie comica di cui è protagonista accanto a Timothy Olyphant, il Seth Bullock di “Six Feet Under”. Al centro della storia ci sono Sheila e Joel, due sposi e agenti immobiliari che vivono a Santa Clarita, in California.

La loro routine viene sconvolta quando lei ha un drammatico cambiamento. Una svolta dark imprevedibile. Nel cast anche Ricardo Chavira vicino di casa della coppia, Liv Hewson, figlia di Sheila e Joel, Richard T. Jones e Mary Elizabeth Ellis. Non sappiamo ancora se Nathan Fillion, dopo la fine di “Castle”, apparirà come guest star in un episodio o avrà un ruolo più ricorrente.

“Legion”, 8 febbraio su Fox

Apprezzato come Matthew Crawley in “Downton Abbey”, Dan Stevens indossa i panni del supereroe della nuova serie Marvel dedicata a Legion, figlio di Charles Xavier, il leader degli X-Men. Scritta dal creatore di “Fargo”, Noah Hawley, la serie, composta da 8 episodi, racconta la complicata storia di David Haller che, classificato come schizofrenico, ha passato la sua vita in ospedali psichiatrici alla ricerca di una cura per i suoi disturbi. Finché si rende conto che le voci nella sua testa non sono finte, ma frutto di un potere paranormale. Nel cast anche Rachel Keller e Jean Smart di “Fargo” e Aubrey Plaza conosciuta in “Parks and Recreation”.

“APB”, 6 febbraio 2017 su Fox

Prodotta da Fox, questa nuova serie drammatica ricca di azione con Justin Kirk, già visto in “Tyrant” e “Wayward Pines”, nel ruolo di protagonista. Narra la storia Gideon Reeves, un ingegnere milionario che, dopo la morte del suo migliore amico in una tentata rapina, decide di comprarsi il distretto di polizia numero 13 di Chicago, attualmente in difficoltà, per scovare il colpevole dell'omicidio.

E lo rifornisce con armi altamente tecnologiche e macchine all'ultimo grido. Già nel trailer viene posta la domanda: "Meglio la tecnologia o la bravura degli uomini per fermare la criminalità dilagante?" Meglio l'utilizzo della tecnologia moderna per combattere il crimine? Lo scopriremo solo guardando APB.

“Iron Fist”, dal 17 marzo su Netflix

Protagonista di “Iron Fist” è il supereroe Danny Rand, un esperto di arti marziali con l'abilità di evocare il potere del Pugno d'acciaio. Lo interpreta Finn Jones, l’ex Ser Loras Tyrell di “Game of Thrones”, saltato in aria con la sorella Margaery nel finale della sesta stagione. È la quarta serie nata dalla collaborazione fra Marvel e Netflix. Per prepararsi al ruolo, Jones ha studiato kung-fu, wushu e tai-chi, oltre a seguire corsi di filosofia buddista, meditazione e una rigida dieta.

“Big Little Lies”, da marzo su Sky Atlantic

Sulla carta è una delle nuove uscite più promettenti del 2017, grazie anche al tocco David E. Kelly (il creatore di “Ally McBeal”), che adatta per il piccolo schermo l'omonimo romanzo di Liane Moriarty: “Piccole grandi bugie”. Composta da sette episodi, tutti diretti da Jean-Marc Vallée (“Dallas Buyers Club”), racconta la vita, in apparenza perfetta, di tre madri che vengono coinvolte in un omicidio durante una riunione dei genitori a scuola. La serie vanta un cast stellare: dai premi Oscar Nicole Kidman e Reese Witherspoon, accompagnate da Laura Dern, ad Alexander Skarsgård, Shailene Woodley e Zoë Kravitz.

gpt skin_mobile-notizie-0