1 5

Le serie tv tratte dai libri da non perdere

/pictures/2018/04/20/le-serie-tv-tratte-dai-libri-da-non-perdere-1936356186[4472]x[1862]780x325.jpeg
Ecco le serie tv da vedere assolutamente tratte da best seller e fumetti: da Gomorra a Game fo thrones, ecco quelle consigliate e da vedere assolutamente

Sì, ma è più bello il libro del film.

Quante volte avete pronunciato questa frase o l'avete sentita dire a qualcuno che, uscendo dal cinema, rilevava delle pesanti lacune tra un film e il libro da cui è stato tratto?

Oggi una simile situazione è diventata quasi una normalità se parliamo del binomio libri e serie televisive. In realtà pero il rapporto tra cellulosa e schermo TV è molto più antico di quanto si possa immaginare. Molti, ma molti anni prima della sezione di Netflix denominata "Serie tratte da libri" c'erano già molti titoli che parlavano di quelli che allora erano i telefilm. O al massimo le sitcom. Si trattava per la maggior parte di volumi "ispirati a", una manovra di marketing per allungare la coda di mercato di molte serie.

Parchi letterari in Italia: i più belli

Pensate ai libri su Bayside School, a quelli dedicati alla Signora in giallo o anche a quanti libri SULLE serie TV sono stati scritti. Manuali alla comprensione di X – Files, critiche di Lost manco fosse la Ragion pura di Kant e anche esperimenti estremi: libri che esistevano solo nel racconto televisivo e che successivamente sono stati realizzati. Si veda alla voce, Manuale per rimorchiare e il Codice dei fratelli di Barney Stinson, uno dei sei personaggi di How I met your mother. Inutile dire che chi sta scrivendo possiede entrambi questi titoli.

I migliori libri erotici per donne

In questo articolo abbiamo accuratamente scelto le serie che - secondo noi - sono le migliori tratte da un libro che potete trovare in libreria e ve le proponiamo di seguito. Si tratta di una selezione e siamo consapevoli che abbiamo dovuto fare dei sacrifici e tenerne fuori molte. Da un punto di vista di racconto (editoriale e televisivo) queste però sono le migliori.

La maledizione di Strangolagalli e Teresa Papavero, la Jessica Fletcher nostrana

Game of thrones.

C'è attesa per l'ultima definitiva stagione di questa saga letteraria che nasce dai libri di George Martin. Il primo volume fu pubblicato nel lontano 1996 e arrivò in italia tre anni più tardi pubblicato da Mondadori con il titolo Trono di Spade. La peculiarità è che la serie ha oggi superato i libri e adesso vive di vita propria. L'ultima stagione che chiuderà il Trono di spade coinciderà con l'ultimo volume del libro? Attendiamo fiduciosi, al momento è sicuramente presto per saperlo.

Libri per addormentarsi e dormire bene

House of cards.

C'è chi per spiegare il sopra citato Game of thrones ne parla come un House of cards in costume, con draghi e spade. E la definizione non è in realtà così sbagliata. Ammettiamolo. Anche la serie resa famose da Kevin Spacey e primo esperimento di successo di Netflix nasce da una raccolta di libri di Michael Dobb, il primo dei quali fu pubblicato a fine anni Ottanta. La più grande differenza tra i due linguaggi? L'ambientazione. Mentre la serie è ambientata nel mondo politico americano, il libro racconta gli intrighi del potere inglesi. Forse non molti sanno che House of cards è già stata una serie TV composta da cinque puntate andate in onda nel 1990 sulla BBC e in cui era stata messa in scena, appunto, la versione inglese del romanzo.

Flash Forward.

Poteva essere il nuovo Lost. Poteva essere la serie della rivoluzione. E invece è stata chiusa, per la disperazione di molti, dopo appena una stagione. Con mille punti interrogativi lasciati in sospeso. Per tutti gli orfani di questa serie che aveva tra i protagonisti Joseph Fiennes, l'unica soluzione per avere un finale scritto per bene e non gettato alle ortiche è quella di cercare il libro scritto Robert J.Sawyer (la versione italiana pubblicata da Fanucci è Avanti nel tempo).

Il Commissario Montalbano.

Potremmo stare ore a parlare di Montalbano e Camilleri. Di tutto quello che rappresenta, di come ha cambiato il linguaggio e creato dei tormentoni. Ci basti però pensare che il Maestro Camilleri ha scritto tanto per la televisione ed è davvero impossibile non credere che quando ha iniziato a dare una forma al suo commissario nei suoi libri gialli non avesse già in testa una versione televisiva della storia.

Gomorra.

Alzi la mano chi dopo aver letto il libro e guardato il film pensava che la serie non potesse dire di più. E invece... e invece è la cosa più vicina a una serie americana (è un complimento) che la TV italiana abbia pensato. In comune con il libro in realtà c'è soltanto il titolo e la linea narrativa-sociale dettata da Roberto Saviano.

Romanzo Criminale.

Alzi la mano chi dopo aver letto il libro e guardato il film pensava che la serie non potesse dire di più. E invece... Vedi sopra. Con la differenza che le due stagioni della serie sono per ovvi motivi storici  e di cronaca molto ancorate al libro di Giancarlo De Cataldo.

The Walking Dead.

Può un fumetto dare origine a una delle serie più longeve e belle della storia della televisione? La risposta è sì. In molti si domandano dove gli sceneggiatori possano e vogliano andare a parare, ma secondo noi non lo sanno nemmeno gli autori della serie e del fumetto. E forse, per chi non si è ancora stancato, il bello di questa serie sta tutto qui: nell'impossibilità di trovare un appiglio narrativo su cui fare supposizioni.

gpt skin_mobile-notizie-0