1 5

Suicide Squad: è più divertente quando sono tutti cattivi

/pictures/2016/08/03/suicide-squad-recensione-736144899[2734]x[1140]780x325.jpeg
Suicide Squad, la recensione | Abbiamo visto Suicide Squad e ve lo raccontiamo insieme alle foto della premiere europea e di quella mondiale con tutti i protagonisti del nuovo film d'animazione basato sull'omonimo gruppo di cattivissimi dei fumetti DC Comics

Suicide Squad, la recensione

Se ormai è universalmente riconosciuto che i personaggi più interessanti e indimenticabili dei film sono i cattivi, in Suicide Squad troverete pane per i vostri denti, perchè qui sono tutti, ma proprio tutti cattivissimi, ognuno con una sfumatura di follia, malvagità, abiezione e crudeltà diversa. Forse è per questo che sono così irresistibili i componenti di questa banda suicida attesissimi dai fan dei fumetti Dc Comics?

Location dark, tetre, bagnate dalla pioggia gelida, come nei migliori Batman - in fondo anche qui ci troviamo a Gotham City, non dimentichiamolo - ma il luogo più riuscito è il penitenziario di massima sicurezza di Belle Reve, dove i terribili ospiti hanno celle personalizzate per ogni loro peculiare abominio: Killer Croc ha un melmoso sotterraneo e gli vengono buttati animali interi da una botola come rancio, Harley Quinn ha una cella a triple sbarre (ricordate quella di Hannibal Lecter?) nel quale volteggia su una fune di lenzuola, mentre El Diablo, a causa delle sue mani infuocate, è recluso in una sorta di gigantesco bidone ignifugo.
 
A stanarli dalle loro celle ci pensa una (c'è ancora bisogno di dirlo?) magnifica Viola Davis nei panni di una spietata agente del governo, decisa a fronteggiare i cattivissimi con altri più cattivi di loro, il tutto a costo zero, tanto con certa feccia nessuno ha niente da perdere, no? Nessun ideale, nessuna buona azione, solo tornaconto personali e azioni abiette compiute su minaccia, mentre a distanza Joker (che purtroppo vediamo troppo poco, antipasto di un più corposo sequel?), evaso dal manicomio criminale di Gotham dopo aver sedotto e plagiato Harley Quinn, si ingegna per riprendersi la sua donna, l'unica che può chiamarlo 'Budino'.
 
Suicide squad è un film davvero divertente, con una colonna sonora pazzesca, costumi che i cosplayer già si stanno cucendo, e battute eroico-demenziali perfette da sharare sui social.
E' puro intrattimento, divertente, veloce, scoppiettante, perfetto per l'estate e allora segnatevi la data del 13 agosto e non perdetevelo, le critiche lasciamole a chi si prende sempre troppo sul serio.

La storia dei personaggi di Suicide Squad

  • Margot Robbie (Harley Quinn) Pronunciato velocemente il suo nome suona come Arlequin, Arlecchino, ed è proprio vestita da Arlecchino che fa la sua prima apparizione nel 1992 nella serie animata di Batman. Inizialmente era una psicologa dell'Arkham Asylum, manicomio criminale di Gotham dove tra gli altri è rinchiuso Joker. Lei lo vuole incontrare e studiare, ci riesce ma ne viene irrimediabilmente sedotta, anche lui si innamora e la convince a liberarlo, a fuggire insieme e a diventare la sua degna compagna di pazzie e crimine. Qui il costume da Arlecchino viene ripreso solo in alcune scene per lasciare il posto ad un look con pelle bianca come quella di Joker (ma non è cerone, sono le conseguenze di una caduta in una vasca di acido), capelli tinti di due colori e come armi mazza da baseball e martello da Luna Park. Sia nei fumetti che nel film è lei il personaggio chiave, più estremo e disturbante di tutta la Suicide Squad
  • Jared Leto (Joker) Insieme ad Harley Quinn il personaggio chiave, e il più imitato dai cosplayer, fu creato per la prima voltaper il n. 1 di Batman del 1940. Jared Leto gli dà magnificamente vita al cinema non temendo il confronto con due monumentali predecessori: Jack Nicholson (nel Batman di T.Burton) e Heath Ledger (ne Il cavaliere oscuro di C.Nolan). Avremmo voluto vederlo molto di più, ma speriamo che questo sia stato solo l'antipasto di un sequel, o uno spin-off magari, dedicato solo a lui e ad Harley
  • Will Smith (Deadshot) Il suo vero nome è Floyd Lawton, killer spietato e mercenario che non sbaglia un colpo e ovviamente uccide per soldi. Se è vero che la Suicide Squad non ha un vero leader, Deadshot è quello che si avvicina di più ad esserlo, inoltre ha un rapporto speciale con la bellissima e pazza Harley Quinn. Non ha superpoteri, ma ha una mira infallibile e oltre alle armi, può contare anche su guanti che sparano. Unico punto debole? Una buonissima figlia undicenne
  • Slipknot (Adam Beach) Il suo vero nome è Christopher Weiss e il suo lavoro da chimico gli fa mettere a punto una formula che rende funi e corde metalliche altamente resistenti, permettendogli di usarle nelle maniere peggiori che vi vengono in mente.  
  • Captain Boomerang (Jai Courtney) Il suo vero nome è George "Digger" Harkness ed è un super rapinatore di banche australiano esperto in fughe, armi e quant'altro. E' una delle nemesi del personaggio Flash comparso per la prima volta nei fumetti negli anni '60.
  • Cara Delevingne (Incantatrice) E' il personaggio meno conosciuto e più misterioso della squadra. Appare per la prima volta addirittura nel 1966 nel fumetto "Strange Adventures". La sua complessità si può riassumere così: è una maga potentissima ma bipolare sospesa tra un lato buono rappresentato da June Moone, che presta il suo corpo a causa di un incantesimo all'essere magico noto come Dzamor. Le basta pronunciare le parole "Incantatrice" per passare dai panni di June a quelli della mitica maga. Viene reclutata nella Task Force X dato che la Waller si è impossessata del suo corpo e può quindi 'tenerla a bada'. June scoprirà in seguito che Incantatrice in realtà non è semplicemente una manifestazione magica, ma bensì un'entità malvagia separata proveniente da un'altra dimensione che si è fusa con lei. 
  • Katana (Karen Fukuhara) Creata nel 1983 per apparire la prima volta nel fumetto "The Brave and the Bold", il suo vero nome è Tatsu Yamashiro e sin da piccola viene addestrata come un samurai. La ritroviamo nella suicide Squad dove accetta di entrare chiedendo alla Waller in cambio informazioni sugli assassini del cniuge, come un combattente letale impazzita dopo la morte di suo marito, con cui lei spesso dialoga in giapponese, convinta che la sua anima risieda nella sua spada. 
  • Rick Flag (Joel Kinnaman) Esistono tre diversi Rick Flag nei fumetti DC e sono padre, figlio e nipote. Rick Flag Jr. militare e membro delle forze speciali, dopo varie missioni segrete  viene ingaggiato nonostante certe sue ritrosie per guidare la nuova Suicide Squad sotto la supervisione di Amanda Waller. Non vuole farlo e odia i criminali che deve comandare, non nascondendolo, inoltre l'unica donna di cui si sia mai innamorato, sta per diventare la minaccia più terribile per il mondo intero
  • Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje) Il suo vero nome è Waylon Jones e appare per la prima volta nel fumetto "Detective Comics" negli anni '80. Il simpatico soprannome deriva dall'aspetto minaccioso da uomo-rettile con una pelle a scaglie simile, appunto, a quella di un coccodrillo. Nato così, non avendo trovato nessuno che lo ami, diventa sempre più bestia e meno uomo e si riduce a vivere nelle fogne di Gotham. Aggressivo, brutale, resistente alle armi e imbattibile nel corpo a corpo, è il più pericoloso dei pazienti del manicomio di Arkham dove vive in una cella semi allagata nei sotterranei. 
  • El Diablo (Jay Hernandez) Il suo vero nome è Lazarus Lane e appare per la prima volta nel fumetto All-Star Western del 1970. In quella storia Lane finisce in coma dopo essere stato colpito da un fulmine, uno sciamano nativo americano lo 'rianima' e lui diventa il vigilante El Diablo. La rianimazione da parte dello sciamano in una versione successiva assomiglia di più ad una maledizione dato che il Gufo saggio lo fa diventare l'ospite di un demone che nasce dal suo corpo ogni volta che Lane è incosciente trasformandolo nel vendicatore "El Diablo".
  • Amanda Waller (Viola Davis) Amanda Blake Waller appare per la prima volta nel fumetto Legends nel 1986. Non ha superpoteri, non è metaumani ma è la cattiva più cattiva dei peggiori criminali che sceglie per la sua Task Force X. Soprannominata "Il Muro", è una ex assistente e agente del governo

Informazioni su Suicide Squad

Sito Warner Bros
Sito ufficiale
Facebook
Twitter
Colonna sonora ufficiale
Partecipa alla conversazione sui social con #SuicideSquadIT

Guarda il teaser trailer italiano di Suicide Squad

gpt skin_mobile-notizie-0