1 5

Vacanze in bassa stagione: consigli e mete per chi va in ferie sempre (tranne in estate!)

/pictures/2017/08/28/vacanze-in-bassa-stagione-consigli-e-mete-per-chi-parte-a-settembre-marzo-3349893468[5610]x[2335]780x325.jpeg Shutterstock
Come organizzare le nostre vacanze in bassa stagione? Tante mete e spunti per viaggiare e andare in ferie nei periodi più convenienti dell'anno

Vacanze in bassa stagione

E per chi viaggia fuori stagione? Per quelle di voi che lavorano d’estate, o che non vogliono infilarsi nel caos delle spiagge d’agosto, o che semplicemente preferiscono uscire fuori dal coro? O per quelle che vogliono far morire di sana invidia chi invece rimane incollato alla scrivania in certi periodi dell’anno, quando le belle giornate comunque esistono e sono anche più piacevoli da vivere, ma solo se in vacanza e solo quando c’è poca gente in giro?

Viaggi di nozze: tante idee per mete originali

Ebbene, le mete da scegliere per voi che rientrate in una di queste categorie sono tantissime. Ad esempio ce ne sono alcune che, nei nostri mesi estivi, sono spesso sconsigliate per condizioni climatiche avverse, ma che nel resto dell’anno possono essere tranquillamente visitate, anzi sono i periodi migliori, anche per strappare prezzi low cost. Penso ad esempio al Messico a febbraio o alla costa Occidentale della Thailandia da novembre ad aprile.

Gite autunnali in treno

Oppure ci sono mete nell’altro emisfero che fanno gola, perché fa caldo sempre, o perchè fa caldo là quando da noi fa freddo e si può andare ad esempio in vacanza ad ottobre. Insomma di materiale per alimentare invidie varie ce n’è a volontà: si tratta solo di scegliere.

Il trekking urbano

Ecco allora qualche idea:

  • Messico - Il tour del Messico, ideale a febbraio. Oltre alla capitale e ad alcune località di mare famose e bellissime, come quelle della costa Maya, attraversate il vero Messico sul Chepe, il treno del gran canyon messicano
  • Africa - Un safari in Namibia o in Tanzania. Consigliatissimo a dicembre e gennaio, ma non nella nostra primavera perchè là si tratta stagioni di piogge e malattie. Il paesaggio e la fauna vi faranno rimanere a bocca aperta
  • Thailandia - La costa occidentale della Thailandia, da novembre ad aprile. Un posto con un mare ormai leggendario e un clima, in questo periodo dell’anno, decisamente accettabile. Senza scordare anche la cultura.
  • Antipodi - L’Australia o la Nuova Zelanda. Mare, paesaggi, posti sconosciuti e bellissimi, terre incontaminate e selvagge. Brividi.
  • Giappone - il Giappone. In primavera è una delizia per i sensi, data la fioritura dei famosissimi ciliegi.
  • Dubai - Se volete turismo sfrenato e un bel mare, con qualche escursione nel deserto. Fa sempre caldo là, quindi sbizzarritevi, anche a Capodanno
  • Castelli francesi - I Castelli della Loira. In giugno, oltre ai castelli, vedrete paesaggi mozzafiato, con lande lilla sterminate, grazie alla fioritura della lavanda
  • Castelli scozzesi -  Tanto là è sempre cupo. Farete morire di invidia i vostri amici nerd.
  • Nord Europa - In primavera il gelo comincia ad allentare la sua morsa, ma forse potete ancora vedere il paesaggio nella sua condizione più consona: il freddo. E quindi, visto che ci siete, inseguite la splendida aurora boreale: da settembre a marzo è il momento migliore per vederla. In Islanda, in Lapponia, in Svezia, ma anche in Russia o in Groenlandia.
  • Stati Uniti - Negli USA. Un bel viaggio coast to coast o un paio di metropoli, fra cui naturalmente la Grande Mela, in primavera è ottimo. E fa sempre, sempre invidia
  • Spagna - L’Andalusia. In primavera è l’ideale da girare, fa caldo ma non troppo (in estate è davvero torrida!). Siviglia (dove troverete anche lo splendido castello di Dorne in Games Of Thrones, che niente altro è se non l’Alcazar; Cordoba (e il ponte romano, altro scenario della Volantis di GOT) con la sua maestosa Mezquita; Granada e la sua leggendaria Alhambra; Malaga, Rhonda, Cadice, Tarifa. Potrete visitare i posti più moreschi e pittoreschi dell’Europa senza morire di caldo!

Le mini guide di viaggio di PianetaDonna

gpt